Lingua   

The Fiddle And The Drum

Joni Mitchell
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

The Blind Veteran
(Steve Suffet)
The Tea Leaf Prophecy (Lay Down Your Arms)
(Joni Mitchell)
The Magdalene Laundries
(Joni Mitchell)


Dall'album Clouds (1969)

Clouds

La canzone è una protesta, scritta dal punto di vista di una canadese, contro il governo degli Stati Uniti, che ha scambiato il violino per il tamburo, cioè ha scelto la guerra e non la pace. Ma l'autrice ricorda ancora quanto di buono c'è in una grande nazione. La canzone è stata interpretata anche da June Tabor e recentemente dagli A Perfect Circle
And so once again
My dear Johnny my dear friend
And so once again you are fightin' us all
And when I ask you why
You raise your sticks and cry, and I fall
Oh, my friend
How did you come
To trade the fiddle for the drum

You say I have turned
Like the enemies you've earned
But I can remember
All the good things you are
And so I ask you please
Can I help you find the peace and the star
Oh, my friend
What time is this
To trade the handshake for the fist

And so once again
Oh, America my friend
And so once again
You are fighting us all
And when we ask you why
You raise your sticks and cry and we fall
Oh, my friend
How did you come
To trade the fiddle for the drum

You say we have turned
Like the enemies you've earned
But we can remember
All the good things you are
And so we ask you please
Can we help you find the peace and the star
Oh my friend
We have all come
To fear the beating of your drum

17/4/2005 - 22:43



Lingua: Italiano

Versione italiana di Lorenzo Masetti

The-Fiddle-And-The-Drum-Dick-Cavett-Show-1969
IL VIOLINO E IL TAMBURO

E così ancora una volta
Caro Johnny, caro amico mio
E così ancora una volta stai lottando contro tutti noi
E quando ti chiedo perché
alzi le tue bacchette e urli, e cado
Oh, amico mio
com'è successo che sei arrivato al punto
di scambiare il violino con il tamburo

Dici che sono diventata
come i nemici che ti sei guadagnato
Ma mi ricordo
quanto di buono c'è in te
E quindi ti chiedo per favore
posso aiutarti a trovare la pace e la stella
Oh, amico mio
che tempo è questo
per scambiare la stretta di mano con il pugno

E così ancora una volta
Oh, America amica mia
E così ancora una volta
Stai lottando contro tutti noi
E quando ti chiediamo perché
Alzi le bacchette e urli e noi cadiamo
Oh, amica mia
com'è successo che sei arrivata al punto
di scambiare il violino con il tamburo

Dici che siamo diventati
come i nemici che ti sei guadagnata
Ma noi ci ricordiamo
Quanto di buono c'è in te
E quindi ti chiediamo per favore
Possiamo aiutarti a trovare la pace e la stella
Oh amica mia
Siamo arrivati al punto
di temere il colpo del tuo tamburo

17/4/2005 - 22:55



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org