Lingua   

I bombardamenti

Franco Trincale
Lingua: Siciliano


Ti può interessare anche...

La povera Rosetta
(anonimo)
La ballata dei Fratelli Cervi
(Ignazio Buttitta)
Kosovo
(J.D. Sage)


[1999]
Domenica di Pasqua non c'è Padreterno
nel Kossovo in Serbia c'è l'inferno
e non c'è l'ulivo Pasqua non c'è pace
il mondo a ferro e fuoco è nella brace
dal cielo piove grandine di fuoco
non c'è serenità né pace e loco
e noi in televisione indifferenti
guardiam la guerra come fosse un gioco

Ma nel vedere ancor bombardamenti
si sveglia la coscienza a poco a poco
e sussuriamo che son disumani
quei bombardamenti americani
mentre il telegiornale fa vedere
cinquanta morti arsi nel traforo
c'è chi non ha la sete del sapere
dei morti in autostrada e nel lavoro

In questo paradiso della Nato
che la Yugoslavia ha bombardato
ed io triste chiedo amareggiato
e alfine a me stesso io rispondo
l'Italia dei D'Alema e della Nato
bombarda e si accaparra un po' di mondo
espande il territorio e della gente
alfine gliene importa poco e niente

Domenica di Pasqua sofferente
il papa chiede e Clinton non ci sente
poiché i guerrafondai quei briganti
adorano i missili per santi
e fanno i cordoni umanitari
per piazzare i loro armamentari
agli angeli custodi della terra

Io grido il mio disprezzo più profondo
contro questi signori della guerra
io grido insieme ai popoli del mondo
un grido onesto forte e tenace
per dire no! alla guerra e si! alla pace.

inviata da Riccardo Venturi



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org