Lingua   

Lu minaturi

Domenico Modugno
Lingua: Siciliano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

A me vita
(Rosa Balistreri)
Apocalisse
(Domenico Modugno)
Un calcio alla città
(Domenico Modugno)


[1954]
Testo e musica di Domenico Modugno
45 giri Lu minaturi/Nina e lu capurale
Album: Modugno siciliano [1963]
Modugno siciliano

Settimo singolo del cantautore di Polignano. Su 78 giri nel '54, contenuta in un EP a 45 giri l'anno seguente (ma solo nel '69 incisa in stereo), forse una fra le migliori prove del Mimmo Modugno dialettale, è sicuramente fra le più drammatiche. In un semplice sottofondo di chitarra, la terribile vita dei minatori, un toccante riferimento ai supplizi che subivano, costretti a lavorare 10 ore al giorno per pochi soldi…
S'auza 'u minaturi
alla matina alli tri
cu micci e bómmi 'ncoddu
va a fatiàri...

Suda suda suda suda
sutta lu suli cucenti cucenti
rumpe rumpe 'a muntagna
e metti li mini, li micci, li bummi
e grida: - Ah, attenzioni a li bómbi!-

Si spacca la muntagna
la terra si sfracína
Ah

Suda suda suda suda
sutta lu suli cucenti cucenti
rumpe rumpe 'a muntagna
e metti li mini, li micci, li bommi
e grida: - Ah, attenzioni a li bombi!-

Ma la muntagna è forti
e quarche jórnu amaru
a casa cchiù nun torna..

Suda suda suda suda...

inviata da giorgio - 7/6/2009 - 08:31



Lingua: Italiano

Traduzione tratta da Domenico Modugno, il siciliano del Salento
Le sue canzoni in dialetto tradotte e commentate da Mimmo Mòllica

Domenico Modugno, il siciliano del Salento». Le sue canzoni in dialetto tradotte e commentate da Mimmo Mòllica. «"Come hai fatto" era nata in lingua napoletana, s’intitolava "Ma cumm' ha’ fatto", solo che poi mi hanno costretto a trascriverla in italiano. Ma è il dialetto la vera lingua di noi». (Domenico Modugno). Nel 1951 Domenico Modugno prese parte al film "Filumena Marturano" di Eduardo De Filippo e nel 1952 al film "Carica eroica" di De Robertis, nella parte di un soldato siciliano che canta la "Ninna Nanna" ad una bambina. Da questo episodio nacque la leggenda del "Modugno siciliano".
IL MINATORE

S'alza il minatore
la mattina alle tre;
con micce e bombe in spalla
va in miniera.

Suda, suda, suda, suda,
sotto il sole cocente, cocente.
Rompe, rompe la montagna
e mette le mine, le micce, le bombe
e grida: - Ah, attenzione alle bombe!

Si spacca la montagna,
la terra si sfracella.

Suda, suda, suda, suda,
sotto il sole cocente cocente.
Rompe, rompe la montagna
e mette le mine, le micce, le bombe,
e grida: - Ah, attenzione alle bombe!

Ma la montagna è forte
e qualche giorno amaro
a casa più non torna...

Suda suda suda suda...

inviata da River - 28/7/2019 - 21:42



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org