Lingua   

Ballad Of Oxford, Mississippi (Jimmy Meredith)

Phil Ochs
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Ringing Of Revolution
(Phil Ochs)
Days Of Decision
(Phil Ochs)
Racists
(Anti-Flag)


filippo.
[1962]
Lyrics and Music by Phil Ochs
Testo e musica di Phil Ochs

Dalla compilation "A Toast to Those Who Are Gone" che raccoglie canzoni scritte da Ochs nella prima metà degli anni '60.
Il testo compare su Broadside Magazine n.15 del novembre 1962

Come Oxford Town di Dylan, anche questa canzone di Ochs è dedicata a James Meredith, che nel 1962 fu il primo studente afroamericano a varcare la soglia di un ateneo universitario nel profondo sud degli USA. Com'è noto, Meredith dovette essere scortato dalle truppe federali per poter esercitare il proprio diritto e, nonostante i soldati, segregazionisti e suprematisti bianchi causarono gravi incidenti nel corso dei quali uno studente e un giornalista francese, Paul Guihard, furono uccisi.

In questa celebre foto, James Meredith mentre fa il suo ingresso all'Università del Mississippi scortato dagli ispettori federali, il 1 ottobre 1962
In questa celebre foto, James Meredith mentre fa il suo ingresso all'Università del Mississippi scortato dagli ispettori federali, il 1 ottobre 1962
I'll sing you a song about a southern town where the devil had his rule
When marshalls faced an angry mob to send one man to school
His name was Jimmy Meredith
the tide he helped to turn
For he chose to stay on that terrible day
The land was soon to learn

There was blood, red blood, on their hands,
Yellow dirt on their clothes
What they thought they were doing,
Only god and the devil knows
There was hate, cold hate, in their hearts,
Shot from their souls like a gun
And as they threw their stones and bricks,
They screamed, "see what you have done!"

The governor made a promise he would keep the trouble down
But when the mob got ugly no troopers could be found
And men were filled with hate and fear,
They screamed into the night
The rebel flag waved in the air
The symbol of state's rights

There was blood, red blood, on their hands,
Yellow dirt on their clothes
What they thought they were doing,
Only god and the devil knows
There was hate, cold hate, in their hearts,
Shot from their souls like a gun
And as they threw their stones and bricks,
They screamed, "see what you have done!"

Gas was fired into the mob after each attack
And though the gas was running low, they never fired back
And when the smoke had cleared and the fury felt its pain
Two men were dead and a hundred bled
The south had risen again

So listen Mr Barnet, and Mr Walker, too
The times are changing mighty fast, they'll roll right over you
But someday you'll head for the south, to the southern tip of hell
And it's hot down there, white-hot down there
Let's hear your rebel yell!

There was blood, red blood, on their hands,
Yellow dirt on their clothes
What they thought they were doing,
Only god and the devil knows
There was hate, cold hate, in their hearts,
Shot from their souls like a gun
And as they threw their stones and bricks,
They screamed, "see what you have done!"
"See what you have done!"

inviata da Alessandro - 4/6/2009 - 10:45



Lingua: Italiano

Versione italiana di Riccardo Venturi
9 febbraio 2010
BALLATA DI OXFORD, MISSISSIPPI (JIMMY MEREDITH)

Vi canterò una canzone su una città del sud dove comanda il diavolo,
E di quando gli ispettori dovettero fronteggiare una folla arrabbiata
Per mandare una sola persona a scuola
Il suo nome era Jimmy Meredith
E contribuì a far cambiare il vento
Perché lui decise di restare là, quel giorno terribile
E il paese avrebbe imparato presto

C'era sangue, sangue rosso, sulle loro mani
E i loro vestiti erano sporchi di giallo
Quel che pensavano di fare
Lo sanno soltanto Dio e il diavolo
C'era odio, odio freddo, nei loro cuori
Sparato dalle loro anime come da pistole
E urlavano “Guardate cosa avete fatto!”

Il Governatore aveva promesso di non far scoppiare disordini
Ma quando la folla si fece minacciosa non si trovò manco un soldato
E la gente era colma di odio e di rabbia,
Gridava nella notte,
La bandiera ribelle sventolava,
Il simbolo dei diritti dello Stato

C'era sangue, sangue rosso, sulle loro mani
E i loro vestiti erano sporchi di giallo
Quel che pensavano di fare
Lo sanno soltanto Dio e il diavolo
C'era odio, odio freddo, nei loro cuori
E lanciavano pietre e mattoni
Urlando “Guardate cosa avete fatto!”

Si lanciavano candelotti lacrimogeni sulla folla ad ogni attacco
E anche se il gas non agiva subito, loro [gli ispettori] non risposero sparando
E quando il fumo si fu alzato e la furia sentì il dolore causato
Due persone erano morte e cento ferite
Il sud si era rivoltato ancora

E allora sentite, mr Barnet, e anche lei, mr Walker,
I tempi stanno cambiando alla svelta e vi travolgeranno
E un giorno andrete sì a sud, ma al capo più a sud dell'inferno
E laggiù fa un caldo tremendo, un caldo da arroventare
E allora lo sentiremo sì il vostro urlo ribelle!

C'era sangue, sangue rosso, sulle loro mani
E i loro vestiti erano sporchi di giallo
Quel che pensavano di fare
Lo sanno soltanto Dio e il diavolo
C'era odio, odio freddo, nei loro cuori
E lanciavano pietre e mattoni
Urlando “Guardate cosa avete fatto!”

9/2/2010 - 23:19


Sul n.15 di Broadside Magazine i primi due versi della terza strofa sono leggermente diversi e rendono meglio la dura contrapposizione tra gli ispettori (marshals) e i soldati federali, mandati da John Kennedy ad applicare le legge e proteggere Meredith, e gli scagnozzi del governatore segregazionista Ross Barnett:
"Gas was hurled against the mob after each attack
Marshals faced the angry guns, but they never fired back..."

Alessandro - 4/6/2009 - 11:04



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org