Lingua   

Un filo all'orizzonte

Vittorio Merlo
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Pornostar
(Massimo Chiacchio)
Dopo la retata del velodromo d'inverno
(Vittorio Merlo)
Rosa
(Andrea Parodi)


Grazie all’autore per aver inviato il testo di questa e delle tre altre canzoni che seguono sulla (purtroppo defunta) mailing list "Bielle".

(Riccardo Venturi)
Un filo all'orizzonte
Non è sempre la linea del mare
O il confine tra cielo e deserto
In questa immensa guerra stellare

Un filo all'orizzonte
È il confine tra la morte e la vita
E in meno di un secondo
Si può prendere la strada sbagliata

Sono piccoli gli uomini
Come li vedo dall'alto io
Volo più veloce del suono
Sono quasi vicino a Dio

Gli uomini come puntini
Si avvicinano a poco a poco
Sfiorarli senza toccarli
Come in un videogioco

Noi siamo piccoli gli uomini
Come ci vedi dall'alto tu
Forse tu sei più veloce di un canarino
Ma io ti vorrei chiamare assassino

Noi siamo piccoli gli uomini
Come ci vedi dall'alto tu
Forse tu sei più veloce di un canarino
Ma io ti vorrei chiamare assassino

Ma io ti vorrei chiamare assassino.


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org