Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2021-1-6

Rimuovi tutti i filtri
Video!

לאָמיר זיך איבערבעטן

anonimo
Lomir zikh iberbetn
[ XX sec ]

און מוזיק / Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / النص والموسيقى / Sanat ja sävel:
אַנאָנימע /Anonimo / Anonymous / Anonyme / مجهول / Nimeämätön

פּערפאָרמער / Interpreti / Performed by / Interprétée par / مطرب / Laulavat :

1. Zupfgeigenhansel
אלבאם / Album /الألبوم : Jiddische Lieder [1979]

2. Ben Zimet
אלבאם / Album /الألبوم : Chants Yiddish [1974]

3. Ruth Rubin , Pete Seeger
אלבאם / Album /الألبوم : Jewish, Children's Songs & Games [1957]

4. Talila
אלבאם / Album /الألبوم : Chants Yiddish [1977]

E’ un lid yiddish di origine russa. La prima pubblicazione di cui si ha notizia risale al 1914. C’è anche un’altra versione di Yossele Rosenblatt in chiave religiosa.

Nota testuale

La struttura della canzone varia in base alle interpretazioni. Per darne conto le strofe sono contrassegnate con una lettera. La successione... (continua)
[1] לאָמיר זיך איבערבעטן איבערבעטן (d)
(continua)
inviata da Riccardo Gullotta 6/1/2021 - 23:02
Video!

Mondariso

1995
Nomade Psichico

feat. Coro delle mondine di Correggio
l’erba si curva sferzata dal vento
(continua)
inviata da Dq82 6/1/2021 - 17:11
Video!

Cose sull’orlo

2020
Homo Distopiens
Come la balena con la pancia piena di plastica
(continua)
inviata da Dq82 6/1/2021 - 16:56
Video!

17 gennaio 1945

STORIA EROICA di una cinquantina di volontari che partirono da Spello (Perugia) già liberata per andare a combattere contro la "linea gotica" nazifascista ad Alfonsine (Ravenna) nelle fila del gruppo di combattimento "Cremona". Questa canzone, il cui testo è stato scritto da uno di loro, Francesco Proietti (Checco), la dedico con commozione a tutti loro.
Massimo Liberatori

2021
Tratturo de Don Durito

Musica di Massimo Liberatori – Claudio Scarabottini – Stefano Trabalza – Gianluca Bibiani / Testo di Massimo Liberatori - Francesco Proietti Bocchini detto "Checco"

Dedicata ai partigiani volontari caduti ad Alfonsine: Fosco Fusaglia, Gaetano Baldini e Mario Mattioli.
Il 17 gennaio del 1945 partirono dall’Umbria, già liberata dal luglio del 1944, gruppi di volontari partigiani diretti a combattere il nazi-fascismo sulla Linea Gotica. Cinquanta di loro erano nativi di Spello e tre di loro... (continua)
Diciassette gennaio 1945 era di mattina
(continua)
inviata da Dq82 6/1/2021 - 16:15
Downloadable! Video!

Mannaja all’ingegneri

2017
Sull'Appennino degli incanti



Reinterpretata da La Macina


Musiche e testi tratti da canti popolari - Arrangiamento di Massimo Liberatori e Maurizio Marrani
RIDAMMI 100 LIRE/ MANNAGGIA
(continua)
inviata da Dq82 6/1/2021 - 15:38
Downloadable! Video!

Mamma mia, dammi cento lire

anonimo
2017
Sull'Appennino degli incanti



Reinterpretata da La Macina


Musiche e testi tratti da canti popolari - Arrangiamento di Massimo Liberatori e Maurizio Marrani
RIDAMMI 100 LIRE/ MANNAGGIA
(continua)
inviata da Dq82 6/1/2021 - 13:02
Video!

La mirabolante istoria del brigante Cinicchia

2018
Tratturo zero

Nazzareno (o Nazareno) Guglielmi, detto Cinicchia (Assisi, 30 gennaio 1830 – Buenos Aires, post 1901), è stato un brigante italiano, tra i più famosi dell'Umbria e delle Marche.

Questo giocare col tempo, oltre che con lo spazio, è il privilegio del cantastorie, il suo ricamo, perché le canzoni che stanno bene assieme, diventano speculari. Fra San Francesco - che io racconto con gli occhi di suo padre, il mercante Pietro Bernardone, che gli aveva dato quel nome proprio in omaggio agli ottimi affari che faceva in Francia - vissuto all'inizio del duecento e il brigante Cinicchia, pure lui assisano, vissuto alla fine dell'Ottocento il tempo pare annullarsi perché, come dico, “un frate gli salvò la testa” nel senso che si tramanda che Cinicchia scappasse vestito da frate... quindi è come se il suo più noto compaesano gli avesse dato una mano a rifarsi una vita in Argentina.»
A rivista anarchica
La storia che vi sto per raccontare
(continua)
inviata da Dq82 6/1/2021 - 12:45
Downloadable! Video!

London Calling

Tratturo zero




Musica e testo di M. Jones/J. Strummer/P. G. Simonon/ T. Headon - editore originale: Nineden Ltd. - adattamento: M. Liberatori
(da “londoncalling” tra una pace mai fatta e un incidente nucleare 1979 a three Miles Island - Pensilvana USA)
RADIO LONDRA CHIAMA (LONDON CALLING)
(continua)
inviata da Dq82 6/1/2021 - 12:35
Downloadable! Video!

El pueblo unido jamás será vencido

Troet en deus e brezhoneg Paotr Laouen (L. Trans.)
Ar bobl unanet biken ne vo trec'het

(continua)
inviata da Dq82 5/1/2021 - 18:01
Downloadable! Video!

La Musica dei Poveri

Live con Alex Zanotelli

5/1/2021 - 17:38
Downloadable! Video!

Portavérta

POTTA APETTA
(continua)
inviata da Dq82 5/1/2021 - 17:26
Video!

Sqdr g7

2015
Musica Senza Musicisti
Gli abitanti del villaggio che sta in fondo alla piccola foresta
(continua)
inviata da Alberto Scotti 4/1/2021 - 18:42
Video!

Aquila reale

Fabrizio Balducci
(1985)
Aquila reale
(continua)
inviata da Alberto Scotti 3/1/2021 - 21:45
Video!

Revolution (part 1)

Finalmente trovato il testo completo su Musixmatch
Lorenzo 3/1/2021 - 00:10
Video!

My Sweet Lord / Today Is a Killer

(1972)
Medley di My Sweet Lord, la preghiera cosmica di George Harrison con la poesia "Today is a Killer" di David Nelson del fondamentale gruppo The Last Poets messa in musica da Nina Simone.
dall'album dal vivo Emergency Ward! registrato dal vivo alla base militare di Fort Dix
Sul lato B l'altrettanto stupefacente versione di Isn't it A Pity sempre di George Harrison.

Nella sua versione (di 18 minuti!) della canzone di George Harrison (il grande successo dal primo album solista dell'ex Beatle) registrata dal vivo con un coro gospel davanti a un pubblico formato in gran parte da soldati neri, la preghiera spirituale della canzone originale si trasforma in una potentissima canzone di protesta contro la guerra del Vietnam. Alla fine della canzone Nina Simone accusa direttamente Dio di essere un assassino per permettere guerre e stragi insensate.
We want want Nina
(continua)
2/1/2021 - 23:02
Video!

I Hung My Head

Bruce Springsteen - I Hung My Head (Live at Beacon Theater 2011) Testo e Traduzione.

2/1/2021 - 19:33
Video!

Historia

1973
Ma Io Non Canto... Faccio Finta!

Autori: Gianfranco Funari - Alberto Nicorelli - Ricky Gianco
Quasi sempre cordiali!
(continua)
inviata da Dq82 2/1/2021 - 17:55
Video!

Dio salvi il re

1973
Ma Io Non Canto... Faccio Finta!
Dio salvi il re
(continua)
inviata da Dq82 2/1/2021 - 17:28
Downloadable! Video!

No passareu!

Non è della guerra civile spagnola. Apel·les Mestres ha scritto questa poesia per i volontari catalani che hanno combattuto per la libertà con gli alleati nel 1914,era popolare in Catalogna. In Spagna divenne nota tra la morte de Mestres, nel 1936.Guardati i dissegni accanto la poesia.
2/1/2021 - 16:26
Downloadable! Video!

Dance Me to the End of Love

Nel ringraziare l'autore di questo sito per le preziose e documentate informazioni, volevo segnalare la versione di Madeleine Peiroux, cantante canadese dalla quale ho conosciuto il brano per la prima volta e di cui ignoravo il vero autore.
La si può ascoltare qui:
Romolo 2/1/2021 - 13:51
Video!

Gli anarchici dell'autostrada

E' la notte fra il 26 ed il 27 settembre del 1970. A bordo di una Mini Morris gialla viaggiano Angelo Casile, Franco Scordo, Luigi Lo Celso, Gianni Aricò e la moglie Annalise Borth che aspetta un bambino. Sono diretti a Roma per partecipare alla manifestazione di protesta contro Nixon e la guerra imperialista in Vietnam.
Il loro viaggio termina a 58 Km da Roma, tra Ferentino e Frosinone, dove la loro macchina viene travolta da un camion. Casile, Scordo e Lo Celso morirono sul colpo e gli altri due entrarono in coma cessando di vivere poco dopo. Molti sostengono che i cinque anarchici portassero documenti importanti sulla rivolta di Reggio Calabria e sull'attentato a Gioia Tauro per consegnarli ai redattori di Umanità Nuova e che la loro morte sia stata una strage organizzata dai fascisti o dai servizi segreti.
Gli Anarchici della Baracca
Cinque anarchici del sud. Una storia degli anni Settanta di Maria Itri
Contro il borghesismo invadente
(continua)
inviata da Dq82 2/1/2021 - 12:18
Video!

Further On (Up The Road)

La canzone è contenuta nell'album "The Rising" pubblicato il 30 luglio 2002 (I testi riflettono la delicata situazione statunitense dopo gli attentati dell'11 settembre 2001)
Ripresa con arrangiamento in stile irlandese in "Live in Dublin" con la Session Band.


Where the road is dark and the seed is sowed
(continua)
inviata da Corrado 2/1/2021 - 11:42
Downloadable! Video!

My Country

IL MIO PAESE
(continua)
1/1/2021 - 18:07




hosted by inventati.org