Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2020-2-5

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Dino Buzzati: Aprile 1945

[1945]
Poesia di Dino Buzzati
A poem by Dino Buzzati
Poème de Dino Buzzati
Dino Buzzatin runo


Dino Buzzati, 1906-1972.


“Senza osare ancora crederlo, Milano si è risvegliata ieri mattina all’ultima giornata della sua interminabile attesa. Da alcuni giorni la grande speranza aveva acquistato una verosimiglianza meravigliosa. Per vie misteriose, voci che dapprima parevano strane o pazzesche si spandevano per la città, accrescendo l’ansia della liberazione. I tram andavano ancora ma già si capiva che Milano aveva interrotto il lavoro: il fiato sospeso, essa sentiva il destino mettersi in moto e incalzare con ritmo sempre più precipitoso. Oggi è l’intero popolo che si risveglia. La sorte è stata decisa per opera del popolo stesso, unanime nel desiderio e nell’ansia.”

Dino Buzzati: "Cronaca di ore memorabili". Editoriale del Corriere della Sera, 26 aprile 1945.
Ecco, la guerra è finita.
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/2/2020 - 19:22
Downloadable! Video!

Io conto

nella registrazione dal vivo dello spettacolo
GABER 1999-2000

..quello purtroppo interrotto per sempre solo quattro mesi dopo questa registrazione..
Io sono un essere umano
(continua)
inviata da Flavio Poltronieri 5/2/2020 - 17:58
Downloadable! Video!

Almost Cut My Hair

David aveva perso la fidanzata Christine Hinton poco tempo prima in un tragico incidente stradale, infatti la sua voce in questo pezzo è quasi irriconoscibile, non dolce piana e ispirata come al solito ma quasi disperata...rotta. Potrebbe essere che dopo quella morte, che lo ha profondamente segnato per anni, lui abbia pensato di tagliare i capelli e che non l'abbia fatto perché sarebbe stato come un tradimento a Christine, compagna di ideali e di vita. Se non risultasse che la canzone fosse stata scritta prima della morte della ragazza, questo mi sembra il senso più vero delle sue parole. Sicoramente comunque, il contenuto emozionale dell'interpretazione, che sembra abbia avuto solo un take, è influenzato da questo fatto.
Ricca 5/2/2020 - 12:35
Downloadable! Video!

Pablo

Quindi nessun Riferimento al Poeta Paplo Neruda assassinato dal regime di Franco! io avevo immagginato fosse così! Grazie!!
Vincenzo 5/2/2020 - 09:51
Downloadable! Video!

L'estaca

LETTONE [Vilkacis (Aldis)]
LATVIAN [Vilkacis (Aldis)]


Traduzione lettone di Vilkacis (Aldis) - L. Trans.
Latvian translation by Vilkacis (Aldis) - L. Trans.
MIETS
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 5/2/2020 - 02:58
Video!

Are My Hands Clean?

I have trying to purchase this song My hands are clean. For a class room project I teach fashion merchandising. How can I make this purchase
Vickie L Anderson 4/2/2020 - 23:10

Mi chiamo Forse

si trova, unitamente ad altri capolavori, nel cd:

Francesco Benozzo-Fabio Bonvicini-Fratelli Mancuso:
Un Requiem Laico

Arci Reggio Emilia Fondazione Ex Campo Di Fossoli

2016
Flavio Poltronieri 4/2/2020 - 18:08
Downloadable! Video!

Siamesi

2020
ReAle

feat. Paola Turci
Sotto casa tua hanno aperto i bangla e chiuso il negozio di zona
(continua)
inviata da Dq82 4/2/2020 - 17:22
Downloadable! Video!

Azadî bo Kurdistan


AMNISTIATO DA ERDOGAN L'ISLAMISTA TURCO RESPONSABILE DELLA STRAGE DI SIVAS

(Gianni Sartori)

Quello che viene ricordato come il “pogrom di Sivas” risale al 2 luglio 1993.
A Sivas era stato organizzato un festival culturale per ricordare il poeta alauita Pir Sultan Abdal ucciso alla fine del XVI secolo all'epoca dell'Impero ottomano. Il 1 luglio numerosi artisti e intellettuali (scrittori, poeti, musicisti...in maggioranza di confessione alauita) si erano ritrovati nella città natale di Pir Sultan Abdal.
Il giorno successivo, dopo la preghiera del venerdì, migliaia di islamo-nazionalisti (circa 20mila) si radunarono davanti all'hotel Madimak dove si svolgeva l'incontro circondando l'edificio e dandolo poi alle fiamme. Risultato: 37 morti nel rogo. La maggior parte tra gli intellettuali qui riuniti. Due vittime erano impiegati dell'hotel e altri due facevano parte degli assalitori. Mentre... (continua)
Gianni Sartori 3/2/2020 - 19:05
Video!

Camí avall

La Isabel Lyrics Translate

Cette chanson de Joan Manuel Serrat, écrite en 1968, bien qu’il n’y semble pas à la première lecture est une chanson contre la dictature de Franco.
CHEMIN DESCENDANT
(continua)
3/2/2020 - 15:55
Video!

Citizen Ship

nationality: stateless, Ivan Král si divideva tra la sua Praga dove era tornato a fare il produttore e il musicista e gli Stati Uniti che alla fine gli avevano concesso la cittadinanza. E' morto ieri a 71 anni.

È morto Ivan Král, musicista del Patti Smith Group

Il compositore, produttore e chitarrista aveva 71 anni
CCG Staff 3/2/2020 - 10:49
Downloadable! Video!

Els carrers seran sempre nostres

(2018)

Le strade saranno sempre nostre

La cançó és un homenatge a totes les persones que van fer possible l’1 d’octubre i aquest acte d’empoderament popular. El títol ens evoca a l’himne que s’ha repetit duran totes aquestes mobilitzacions.

La canzone è un omaggio a tutte le persone che hanno reso possibile il 1 d'ottobre e questo atto di emancipazione popolare. Il titolo richiama lo slogan che è stato ripetuto durante tutte queste mobilitazioni.
Som el brot de l’esperança caminant sense recança.
(continua)
2/2/2020 - 19:35
Downloadable! Video!

In galera li panettieri

Di populista non ci trovo proprio un bel nulla.
sergio falcone 2/2/2020 - 17:06
Downloadable! Video!

Rebellenlied

In effetti "Brennende Erde" raccoglie poesie anche di diversi anni prima della sua pubblicazione (1920)...
La datazione al 1918 è assolutamente corretta, tant'è che nell'album di Dieter Süverkrüp"Erich Mühsam: Ich lade Euch zum Requiem" (1995) il titolo è proprio "Rebellenlied 1918"...
B.B. 2/2/2020 - 14:16
Downloadable! Video!

Kalender 1913

Scusa Francesco RAUCEA, non ho capito il senso di questo tuo vecchio commento. Saluti.
B.B. 2/2/2020 - 14:11
Downloadable! Video!

Fiat Justitia!

[1914]
Versi di Erich Mühsam, pubblicati nel marzo 1914 sulla rivista "Kain", da lui stesso fondata.
Musica di Dieter Süverkrüp nell'album "Erich Mühsam: Ich lade Euch zum Requiem" (1995), con Walter Andreas Schwarz.
Testo da LyricWiki
Was kriegt der Proletarier
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 2/2/2020 - 13:56
Downloadable! Video!

An die Soldaten

[1912]
Versi di Erich Mühsam, nella raccolta "Brennende Erde", Kurt Wolff editore, Monaco, 1920.
Trovo il brano nel disco di Alexander Lipping intitolato "Die Songs Vom Langen Kampf" (1989)
Anche in quello di Christof Herzog e Christa Weber intitolato "Erich Mühsam - Lieder - Songs – Gedichte"


Sauft, Soldaten!
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 2/2/2020 - 13:37

Wiegenlied

[1915]
Versi di Erich Mühsam, nella raccolta "Brennende Erde", Kurt Wolff editore, Monaco, 1920.
Trovo il brano nel disco di Gregor Hause intitolato "Das Herz In Der Hand" (1998)
Anche in quello di Christof Herzog e Christa Weber intitolato "Erich Mühsam - Lieder - Songs – Gedichte"


Still, mein armes Söhnchen, sei still.
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 2/2/2020 - 13:28
Video!

Le Banquet

Le Banquet

Chanson française – Le Banquet – Marco Valdo M.I. – 2020

ARLEQUIN AMOUREUX – 39

Opéra-récit historique en multiples épisodes, tiré du roman de Jiří Šotola « Kuře na Rožni » publié en langue allemande, sous le titre « VAGANTEN, PUPPEN UND SOLDATEN » – Verlag C.J. Bucher, Lucerne-Frankfurt – en 1972 et particulièrement de l’édition française de « LES JAMBES C’EST FAIT POUR CAVALER », traduction de Marcel Aymonin, publiée chez Flammarion à Paris en 1979.


Dialogue Maïeutique

Quel titre, Marco Valdo M.I. mon ami ! J’en suis tout étourdi et on ne m’ôtera pas de ma cervelle d’âne que ce n’est pas un titre insignifiant. Imagine : « Le Banquet », rien de moins ; tu ne te mouches pas du pied. Qui d’autr que toi aurait osé invoquer ainsi les mânes de Socrate, Agathon, Pausanias, Aristophane, Eryximaque, Aristodème, Phèdre et Alcibiade et par ricochet, ou pour rester dans le ton, par... (continua)
Le château resplendit tel un astre ;
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 2/2/2020 - 13:08
Downloadable! Video!

Off-Duty Trip

[1979]
Scritta da Gina Birch, Ana Da Silva, Vicky Aspinall e Palmolive (Paloma Romero)
In "The Raincoats", album eponimo d'esordio di questa punk band inglese.

Una canzone che racconta di un processo per stupro in cui il responsabile, un ufficiale dell'esercito, fu trattato con particolare indulgenza perchè non fosse compromessa la sua carriera militare...
Just a couple in the park
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 1/2/2020 - 21:42
Downloadable! Video!

Sullen Girl

[1996]
Parole e musica di Fiona Apple
Nel suo album d'esordio, "Tidal"

Non è il racconto di una rottura sentimentale, ma dell'aggressione e dello stupro che Fiona Apple subì quando aveva appena 12 anni, quando abitava con la madre ad Harlem. L'elaborazione di quel trauma fu molto difficile e Fiona Apple fu aiutata in questo dai versi della poetessa afroamericana Maya Angelou, che all'età di 8 anni fu abusata dal fidanzato della madre. (Songfacts)
Days like this, I don't know what to do with myself
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 1/2/2020 - 21:19

Der Deserteur

[1914]
Versi di Alfred Henschke, in arte Klabund (1890–1928), scrittore tedesco.
Nella raccolta "Dragoner und Husaren. Die Soldatenlieder von Klabund"
La prima edizione fu pubblicata a Berlino (Erich Reiß) nel 1914 con il titolo "Soldatenlieder"
La seconda edizione fu pubblicata a Monaco (Georg Müller) nel 1916

Questa la postfazione alla seconda edizione, pubblicata nel pieno della Grande Guerra:

"Ich habe im vorliegenden Buch ausschließlich meine – zum Teil schon vor dem Kriege entstandenen – Soldatenlieder zusammengefasst. Diese Soldatenlieder sind (ich darf einen Rezensenten zitieren:) keine Zeitgedichte im strengen Sinn des Wortes. Sie gelten für alle Zeiten, solang es Soldaten gibt. Es ist mir eine Freude, dass viele der Lieder bereits in den Reihen der Soldaten umgehen und von ihnen gesagt und gesungen werden. Im gleichen Verlag habe ich eine Anthologie „Das deutsche Soldatenlied“... (continua)
Nun hat man mich erschossen,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 1/2/2020 - 16:30
Video!

Baba O'Riley

Sto lavorando a un video tributo dedicato al videogioco "metro Exodus" e ho scelto questa canzone come colonna sonora perché trovavo gran parte del testo adattabile alla trama del gioco (e ovviamente perché è una canzone stupenda). Grazie a questo articolo, scopro che praticamente il testo può descrivere paro paro la trama del gioco, al di fuori di quella che poteva essere la mia interpretazione (infatti non mi ero mai del tutto spiegato l'uso del termine wasteland che si riferisce nello specifico a zone tossiche/radioattive).
Grazie, lavorerò a questo mio progettino ancora con più entusiasmo
1/2/2020 - 08:41
Video!

The Here And The Now: Mob Rule

I piani furono svelati,
(continua)
inviata da Flavio Poltronieri 31/1/2020 - 22:14
Downloadable! Video!

Ma che colpa abbiamo noi

(2010)
Album: In Sa Terra Mia
Nel grande stato italico
(continua)
31/1/2020 - 22:08
Downloadable! Video!

Francesco Guccini: Scirocco

La versione spagnola di Juan Carlos "Flaco" Biondini, se qualcuno volesse trascriverla.

Lorenzo 31/1/2020 - 15:52
Video!

The Here And The Now: Be Serious

SII SERIO
(continua)
inviata da Flavio Poltronieri 31/1/2020 - 11:38
Video!

Lullaby For Hamza

Hamza venne al mondo e trascorse i suoi primi quaranta giorni di vita in un rifugio antiaereo di Baghdad, sotto le bombe americane.
NINNA NANNA PER HAMZA
(continua)
inviata da Flavio Poltronieri 30/1/2020 - 18:17




hosted by inventati.org