Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2014-8-3

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Oro Negro

Album: "Vengo" (2014)

Facendo brillare la versatilità della sua voce senza perdere il ritmo hip hop della base, Anita Tijoux scrive una canzone critica, stavolta contro la guerra e contro l'ambizione che c'è dietro. Un canto alla pace nel suo stile, con un'armonia gradevole e che centra l'obbiettivo: fare riflettere e far capire che le guerre per il potere e la ricchezza danno il popolo in pasto alla morte.
Humo Negro
No mira ni siente, nunca se detiene,
(continua)
3/8/2014 - 21:59
Downloadable! Video!

Shock

SHOCK
(continua)
3/8/2014 - 20:43

Der müde Soldat

Version française – LE SOLDAT FATIGUÉ – Marco Valdo M.I. – 2014
Chanson allemande - Der müde Soldat – Felicitas Kukuck – 1996


Poème de Klabund [1919]
Musique de Felicitas Kukuck [1996]

C'est le poème qui donne au titre au cycle de « Lieder gegen den Krieg » (Chansons contre la guerre) que Felicitas Kukuck mit en musique en 1996. Klabund (pseudonyme du poète Alfred Henschke, 1890-1928), l'écrivit en faisant semblant qu'il s'agissait d'une traduction du chinois, ou peut-être sous la précise influence des poésies chinoises qu'il traduisait en allemand. Elle fait partie du drame pacifiste Der Kreidekreis (« Le cercle de craie », 1919, qui par la suite inspira Bertolt Brecht pour Der kaukasische Kreidekreis (« Le cercle de craie caucasien »). Klabund, au début de la guerre fervent interventionniste (écrivit même ballades patriotiques et militaristes), au cours d'une de ses fréquentes hospitalisations... (continua)
LE SOLDAT FATIGUÉ
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 3/8/2014 - 15:19
Video!

Obama Nation - Part 2

Obamanation by Norman G. Finkelstein
3/8/2014 - 12:53
Video!

El adiós del soldado

Es muy posible que la canción por el origen sea cubana pero por el compositor, es muy probable que sea española. Tenemos otro ejemplo de canción que México se atribuye por adopción; esta es: "La Paloma" otra habanera, al igual que "El adiós del soladado" o "Volveré mañana", fue compuesta en Cuba por el vasco Sebastián de Iradier Salaverri (Lanciego, Álava, 20 de enero de 1809 - Vitoria, 6 de diciembre de 1865)
El ritmo de "habanera" está asociado al movimiento de las olas del mar y a las travesías de los soldados españoles a Cuba.
Gisrobar 3/8/2014 - 04:07
Downloadable! Video!

Vengeance

VENDETTA
(continua)
inviata da Fran 2/8/2014 - 18:00
Video!

Jerusalem

GERUSALEMME
(continua)
inviata da Fran 2/8/2014 - 16:55
Video!

Y’avait un général

C'ERA UN GENERALE
(continua)
inviata da Fran 2/8/2014 - 16:18

Postkarte an junge Menschen

c'è un modo per ascoltare questo brano? oppure per averne gli spartiti? grazie!
elisa 2/8/2014 - 14:29
Video!

People Not Places

O primogenito, dove hai lasciato
i tuoi sandali? Non senti gli aquiloni
nella striscia di Gaza? C’è l’esercito
dell’omicida. Aiuta. Combattiamo
noi, non preghiamo. E anche tu, combatti.

1°-2 agosto 2014
L.L. 2/8/2014 - 11:55
Video!

Antipatriarca

Album: "Vengo" (2014)

Antipatriarca es una canción que nace, debo ser extremadamente honesta, siempre me he sentido extremadamente ignorante con respecto al feminismo, porque tenemos un machismo intrínseco social. Sin darnos cuenta repetimos patrones de machismo, porque están metidos desde la educación más joven, a través de la Tele, de las aulas de clase, en fin. Y siempre me parece que el feminismo me parece algo lejano, y debo ser honesta, me puse a leer Gabriela Mistral y a leer Simone de Beauvoir. Gabriela Mistral que es poetisa chilena, ganadora de un premio nobel y tremenda feminista, libertaria. Y me enamoré de su obra, de su poesía. Y también me hizo una suerte de clic, de cuestionamiento y reflexión respecto a la condición de mujer. Y también sumado a estar mirando la historia incluso revolucionaria de izquierda latinoamericana, y darme cuenta que son puros hombres, no hay mujeres.... (continua)
Yo puedo ser tu hermana tu hija, Tamara Pamela o Valentina
(continua)
inviata da Lorenzo 1/8/2014 - 23:12
Video!

We Took the Wrong Step Years Ago

[1971]
Nell’LP intitolato “X In Search of Space”
Think about the things that we should have done before
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 1/8/2014 - 13:52
Video!

Keine Macht für Niemand

Versione ebraica di Eli

Stop the war, stop the occupation!

(continua)
inviata da Eli 1/8/2014 - 13:23
Video!

Somos Sur

Album: "Vengo" (2014)
feat. Shadia Mansour / شادية منصور

Interpretata insieme alla rapper anglo-palestinese Shadia Mansour, una canzone contro tutti gli imperialismi che non a caso unisce in una sola lotta America Latina e Palestina.
Purtroppo non ho trovato il testo in arabo, quello spagnolo proviene da rap genius che mi sembra l'unico sito che lo riporta correttamente.

“’Somos Sur’ es sobre la importancia de la resistencia, no sólo en Chile, pero alrededor del mundo. Los movimientos de resistencia global, ya sean en Latinoamérica, África o el Medio Oriente, están peleando en contra de los mismos patrones de violencia que se han repetido una y otra vez a través de la historia. Lo que significa que muchos de estos grupos comparten una serie de demandas similares. Estamos pidiendo una Palestina libre, así como exigimos un Wallmapu independiente en Chile, sin control policiaco”.
Rolling... (continua)
Tu nos dices que debemos sentarnos
(continua)
1/8/2014 - 13:15
Downloadable! Video!

Shock

Secondo il celebre saggio di Naomi Klein "Shock Economy", la "Shock Doctrine" consiste nell'applicazione delle politiche ultraliberiste teorizzate da Milton Friedman e dalla Scuola di Chicago (che prevedono privatizzazioni, tagli alla spesa pubblica e liberalizzazioni dei salari) approfittando di uno shock causato da un evento contingente, provocato ad hoc per questo scopo, oppure generato da incapacità politiche o da cause esterne.

Il Cile conosce bene la Shock Economy "grazie" ai Chicago Boys, un gruppo di giovani economisti cileni formatisi presso l'Università di Chicago, sotto l'egida di Milton Friedman e Arnold Harberger ai quali fu affidata l'amministrazione del ministero dell'economia cilena, presieduto da José Piñera, durante il regime di Augusto Pinochet.

José Piñera e' il fratello maggiore dell'ex presidente cileno (recentemente battuto nelle ultime elezioni dalla "socialista" Michelle Bachelet), Sebastian Piñera, che infatti aveva abbracciato le stesse polithce economiche.
CCG Staff 1/8/2014 - 12:49
Video!

Varsovie

[1983]
Scritta da Bernard Bonvoisin
Nell’LP intitolato “Trust IV” o “Idéal”
Esiste anche una versione in inglese dell’album, in cui la canzone s’intitola “Uptown Martyrs”
La Pologne est à l´Est une gangrène
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 1/8/2014 - 11:37
Video!

Blood Money

[1988]
Scritta da Bon Harris e Douglas McCarthy.
Nell’LP intitolato “Belief” del 1989.

“Io credo nella Bibbia e credo in quello che Dio ha detto. Loro non hanno fatto quello che Dio ha detto. Dio ha detto di prendere al ricco per dare al povero, non ha detto di prendere al povero per dare al ricco. Invece questo è ciò che loro hanno fatto. Denaro per sangue.”
thou take your dreams away
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 1/8/2014 - 10:37
Video!

Join the Chant

[1987]
Scritta da Bon Harris e Douglas McCarthy.
Nell’LP intitolato “That Total Age” del 1987.

Bugie, oro, armi, fuoco, religione, forza ed odio, libri che bruciano… unisciti al canto!
Ci vedo una sintesi del totalitarismo, e del nazismo in particolare, in chiave “industrial”…
lies, lies, lies, lies
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 1/8/2014 - 10:07
Video!

Bloody Minds

The "Bloody Minds" anti-war protest folk song was written in a Furnald Hall dormitory room on Columbia University’s campus in March of 1967, after I discovered that Columbia University was an institutional member of the Pentagon’s Institute for Defense Analyses [IDA] weapons research think-tank and that Columbia University President Grayson Kirk was a member of both IDA’s board of trustees and IDA’s executive committee. The "Bloody Minds" protest folk song was lyrically patterned somewhat after Dylan’s "Masters Of War" protest folk song of the 1960s (which was sung to the melody of the traditional folk song "Nottamun Town" that Jean Ritchie used to sing in the late 1950s and early 1960s).
Come, you Bloody Minds
(continua)
inviata da protestfolk 1/8/2014 - 05:44
Downloadable! Video!

Danse Macabre

Dal quinto album del gruppo "Akurat" intitolato "Człowiek" (Uomo) del 2010, come [bonus track]
Il testo trovato qui tekstowo.pl
DANSE MACABRE
(continua)
inviata da Krzysiek Wrona 1/8/2014 - 02:13
Downloadable! Video!

Danse Macabre

Version française – DANSE MACABRE – Marco Valdo M.I. – 2014
d'après la version italienne de Riccardo Venturi
D'une chanson tchèque – Danse Macabre - Jaromír Nohavica – 1996

Texte et musique de Jaromír (Jarek) Nohavica
dédiée à Leonard Cohen

Singulière idée que de faire une chanson avec un titre pareil : « Danse macabre »... Qu'en penses-tu, Lucien l'âne mon ami ?, dit Marco Valdo M.I. Certains font remonter cette idée de « danse macabre » jusqu’au Moyen-Âge...

Oh, dit Lucien l'âne, c'est une tradition fort ancienne que ces danses macabres. Tout comme bien des étrangetés, tout comme bien des fêtes bizarres, tout comme des légendes, des contes, des récits, elles existent depuis la plus haute antiquité, au temps de la préhistoire L'Homme de Cro-Magnon, déjà. Et la chose est assez normale, dès lors qu'il y a un partage du territoire entre les vivants et les morts. Cependant, il est vrai qu'elle... (continua)
DANSE MACABRE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 31/7/2014 - 22:12
Video!

Le stagioni di Anna Frank

2014
Le stagioni di Anna Frank

Prosegue febbrile ed appassionata l’attività discografica di Renato Franchi e della sua Orchestrina del Suonatore Jones, andando di pari passo ai loro apprezzatissimi concerti, e a distanza di poco più di un anno da “Filastrocche Scritte Per Strada”, li ritroviamo alle prese con “Le Stagioni Di Anna”, album nato dopo un viaggio/concerto nei campi di concentramento tedeschi di Auschwitz e Birkenau del Gennaio 2011, e dedicato al coraggio e al sorriso di Laura Prati e Adriana Cavalieri. Il disco raccoglie tredici brani tra originali e riletture, che nel loro insieme compongono un vero e proprio concept album sulla grande tragedia della Shoà. Ad impreziosire il tutto è la presenza di alcuni ospiti d’eccezione come il jazzista Max De Aloe, il batterista Gianfranco D’Adda, Alberto Bertoli, la tromba di Fabio Beltramini, nonché lo scrittore e giornalista Claudio... (continua)
Biciclette e ragazze
(continua)
inviata da DonQuijote82 31/7/2014 - 21:54
Video!

A las cosas por su nombre

2000
A las cosas por su nombre
Sabemos que las buenas palabras
(continua)
inviata da DonQuijote82 31/7/2014 - 21:18
Downloadable! Video!

Désertion

Blood Sweet Lands and Seas of Red (il sangue dipinse terre e mari di rosso) è l'installazione attualmente in allestimento nel fossato della Torre di Londra dove in ricordo dei caduti della Grande Guerra si stanno piantando 888.246 papaveri rossi, realizzati a mano in ceramica da Paul Commis. Ogni papavero ricorda un caduto inglese dalla dichiarazione di guerra della Gran Bretagna alla Germania il 4 agosto 1914. L'allestimento sarà inaugurato il 5 agosto prossimo ma l'ultimo papavero sarà inserito il giorno 11 novembre, data dell'Armistizio che nel 1918 pose fine alla guerra. Quando si chiudera l'esposizione, i papaveri saranno poi venduti a beneficio di associazioni no profit a favore dei soldati caduti e delle loro familie.

Flavio Poltronieri
Flavio Poltronieri 31/7/2014 - 18:20
Video!

Die to Defend Chevron

An anti-war and anti-recruitment protest folk song from the 1980s--with some 21st-century updates.
They want you to die for oil
(continua)
inviata da protestfolk 31/7/2014 - 17:59
Video!

No Depression (in Heaven)

[1936]
Scritta da Alvin Pleasant "A.P." Delaney Carter (1891-1960)
Ripresa dai New Lost City Ramblers nel loro disco “Songs from the Depression” pubblicato dalla Folkways Records nel 1959.
Più recentemente anche da Levon Helm e da Sheryl Crow.
For fear the hearts of men are failing,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 31/7/2014 - 13:56
Video!

Raskolnikow

Uno fra i più bei film mai visti !
"Табор уходит в небо" (Tabor ujodit v niebo – Anche gli zingari vanno in cielo)
http://en.wikipedia.org/wiki/Queen_of_...

https://www.youtube.com/watch?v=udkz19ISbZs
Krzysiek Wrona 31/7/2014 - 11:28
Video!

Battleship of Maine

[1958]
Una versione molto “alternativa” dell’omonima canzone popolare sciovinista risalente alla guerra ispano-americana del 1898, quella scatenata con il pretesto dell’affondamento della nave da guerra USS Maine mentre si trovava ancorata nel porto de L’Avana a Cuba…

Si trattò quasi sicuramente di un incidente, di un’esplosione interna, oppure di un’operazione di “false flag”, in cui gli USA sono sempre stati maestri, diretta proprio ad innescare un conflitto che si concluse con la sconfitta della Spagna e l’estensione del controllo americano su Cuba, Filippine, Porto Rico e Guam…

La parodia è sicuramente di origine popolare e i New Lost City Ramblers la ripresero in un loro disco pubblicato nel 1958 dalla Folkways Records e poi anche in dischi successivi.
McKinley called for volunteers
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 31/7/2014 - 10:27

That Crazy War

anonimo
CANZONE POPOLARE AMERICANA
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 31/7/2014 - 09:24
Downloadable! Video!

I Did Not Raise My Boy To Be A Soldier

"I Didn’t Raise My Boy To Be A Soldier 2010" - Michael Weston King

Lyrics by Alfred Bryan, 1915
Music by Michael Weston King

Having decided in 2010 to make an album of re-worked protest songs, I spent 6 months researching a lot of old music. It is remarkable, and worrying, how many old, old songs with such a powerful message are still relevant today. It seems we have learned so little in the past 100 years. This song is a real case in point. The lyrics date back to 1915, written in protest by Alfred Bryan, at America's involvement in WW1. As the bodies continue to be flown home from Iraq and Afghanistan and unloaded on English soil, near the village of Wooton Basset,
these words, for countless parents, sadly still ring true.

DonQuijote82 31/7/2014 - 09:12
Video!

Supper's Ready

La settimana scorsa ho assistito al concerto torinese di Steve Hackett, dove è stata riproposta Supper's ready. Ottima esecuzione musicale, discutibile interpretazione vocale, che se da un lato mi ha fatto rimpiangere il grande Peter, dall'altro mi ha indotto a riascoltare la versione originale e a riguardare sul Tube il concerto del 1973. Che nostalgia! La prima volta che ho visto i Genesis è stato nel febbraio del 1974, una domenica, in un Palasport gremito all'inverosimile. Uno spettacolo indimenticabile, da brivido... E in quell'occasione l'adrenalina è salita a valori paurosi proprio nel corso dell'esecuzione di Supper's ready, quando Peter, tutto vestito di bianco e di luce accecante come l'angelo "che si erge nel sole" ci ha portato tutti quanti alla nuova Gerusalemme. Ho 62 anni, ma queste cose riescono ancora ad emozionarmi come se fossi un adolescente, soprattutto di fronte ad un... (continua)
Davide '52 31/7/2014 - 08:47
Downloadable! Video!

C'era un dì un soldato

Comunque un testo molto simile è stato attribuito anche a Bertelli: C'era un dì un soldato
B.B. 31/7/2014 - 08:28
Video!

Vejam bem

31 juillet 2014
VOYEZ DONC
(continua)
31/7/2014 - 04:44
Video!

Canta camarada

31 luglio 2014
CANTA COMPAGNO
(continua)
31/7/2014 - 03:47
Video!

Coro da primavera

31 luglio 2014
CORO DELLA PRIMAVERA
(continua)
31/7/2014 - 03:30
Video!

Giorgetta Goletti: La ragazza neutrale

Volendo essere pignuoli, qui dentro di canzoni che la guerra invitano a farla ce ne abbiamo a centinaia; tipo quelle che incitano a fare la rivoluzione ("La rivoluzione non è un pranzo di gala" ecc.) Direi che come testimonianza, seppure chiaramente interventista, è importante anche e soprattutto per i motivi che hai ben messo in luce nell'introduzione. Comunque, sia chiaro, a me va bene anche lasciarla negli "Extra"...
Riccardo Venturi 31/7/2014 - 00:32
Video!

I catturati

[1944/2011]
Parole di condannati a morte della Resistenza italiana.
Base musicale e voce recitante di Frankie Hi-Nrg Mc

"I catturati" è una performance che Frankie Hi-Nrg Mc ha realizzato in occasione dell'evento "Per libertà e non per odio" tenuto il 26 aprile 2011 presso il Circolo degli Artisti di Roma.
Le lettere sono tratte dai libri di Malvezzi e Pirelli ("Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana", Einaudi, Torino 1994, quindicesima edizione) e di Avagliano e Le Moli ("Muoio innocente. Lettere di caduti della Resistenza a Roma", Mursia, Milano 1999).

Gli autori:

Orlando Orlandi Posti, soprannominato Lallo (Roma, 14 marzo 1926 – Roma, 24 marzo 1944), è stato un antifascista e partigiano italiano, martire nell'Eccidio delle Fosse Ardeatine e Medaglia d'argento al valor militare alla memoria.

Pietro Benedetti, nato ad Atessa (Chieti) il 29 giugno 1902, ebanista, militante... (continua)
Oggi, 14, brutta giornata, ma brutta, per me. L'inizio del mio 18° anno di vita è stato disastroso. Questa mattina sono stato svegliato per gli urli potenti del maresciallo che monta di guardia in questa settimana; è un essere indescrivibile per la sua malignità e il suo odio che manifesta verso di noi che siamo inermi nei suoi confronti. Dopo due ore che sono rimasto sdraiato sullo steccato fra il dottore e il maresciallo, viene ad aprirci per la pulizia, e trovandoci a letto e in disordine, incomincia ad inveire specie contro di me; sembra che abbia un'antipatia personale, perché basta una piccola disattenzione nella cella che si scatena verso di me, come se io più piccolo ne fossi responsabile; pazienza, passerà! Dunque dopo quella strillata che è finita con le parole: "oggi non ti darò... (continua)
inviata da Bernart Bartleby 30/7/2014 - 22:36




hosted by inventati.org