Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2014-8-27

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Saxon Shilling

la poesia originale di Kevin T Buggy
da The Spirit of the Nation (1843)
THE SAXON SHILLING
(continua)
inviata da DonQuijote82 27/8/2014 - 22:58
Downloadable! Video!

Ich weiss bestimmt, ich werd dich wiedersehen!

Chanson de langue allemande – Ich weiss bestimmt, ich werd dich wiedersehen ! – Adolf Strauss – 1943
Lingua: Tedesco

[1943]
Poème de Ludwig Hift (1899 - 1981), juif autrichien , employé de banque à Vienne, qui fut incarcéré à Thérésienstadt et qui réchappa de l'Holocauste.
Musique (tango) composée par Adolf Strauss (1902-1944) qui fut moins chanceux que Ludwig Hift: Juif tchèque, Adolf Strauss eut le même destin qu'Ilse Weber et tant d'autres de ses compatriotes et des ses coreligionnaires ; enfermé au camp-ghetto de Thérésienstadt, il faut en 1944 transféré à Auschwitz où il fut éliminé.

Arrangement pour piano e voix de Moshe Zorman.
JE SUIS SÛR DE TE REVOIR ENCORE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 27/8/2014 - 22:27
Video!

Spaghetti Western

Povero Calderoli! Più volte in ospedale, diversi interventi chirurgici, strani incidenti, la morte della madre, e pure un serpente di due metri ritrovato in cucina! MACUMBAAA!!! La maledizione dei Kyenge!


Calderoli insiste: "Su di me macumba". Papà Kyenge: "Hai fatto innervosire antenati"

L'ex ministro leghista: "Negli ultimi tempi mi è capitato di tutto, chiedo la revoca del rituale". Clement Kikoko Kyenge effettuò un rito tribale dopo alcune frasi razziste dell'esponente leghista. Kyenge: "Sono cattolica, non credo a queste cose"

Da La Repubblica del 26 agosto 2014

MILANO - "Non sono mai stato superstizioso ma dopo la macumba che mi ha fatto il papà della Kyenge mi è capitato di tutto e di più". Roberto Calderoli insiste e rilancia una storia che assomiglia sempre di più alla sceneggiatura di un film tragicomico. Intervistato dal settimanale Oggi l'esponente leghista rilancia le accuse... (continua)
Bernart Bartleby 27/8/2014 - 16:01

Canzone del Ricco

[1986]
Canzone scritta da Dario Fo che chiude la commedia “Il ratto della Francesca” interpretata da Franca Rame.

“[…] Venendo al dunque, di che cosa tratta questa nostra commedia? Qual è l’impegno? I più svelti fra di voi l’avranno già capito. Si tratta di un’opera in difesa dei ricchi. Sì, avete capito bene: in difesa dei ricchi! Certo, la nostra compagnia non ha buona reputazione né buona fama in merito. In molte occasioni, dobbiamo ammetterlo, siamo andati giù pesanti con la satira contro gli abbienti e i potenti. Ma concedeteci il rinsavimento. Oggi sentiamo il dovere, di fronte alla folle campagna che si sta organizzando contro i ricchi, di correre in loro difesa. Ve ne sarete di certo resi conto a vostra volta, nello stesso istante in cui il ricco è tornato di moda e lo si ama, sono scoppiati l’odio e l’idiosincrasia per i signori da parte di certi ambienti. Aggressioni morali e... (continua)
Oh sì! È proprio vero: Ricco è bello, Ricco è splendido, dio sia benedetto per aver creato il Ricco, la Donna Ricca, gli Imprenditori e soprattutto i Banchieri! Alleluiah!
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 27/8/2014 - 15:06

Il sogno

[1977]
Scritta da Dario Fo e Franca Rame
Musica di Fiorenzo Carpi
Interpretata dalla Rame alla fine di uno dei monologhi che compongono lo spettacolo “Tutta casa, letto e chiesa”.
Ripresa anche in una delle puntate televisive di “Trasmissione forzata”, in onda su RAI3 nel 1988.
L’altra notte mi sono sognata
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 27/8/2014 - 14:32
Video!

Il giovane di Tunisi (o La leggenda dell’ostrica e della perla)

[1963]
Parole di Dario Fo
Musica di Fiorenzo Carpi
Interpretata originariamente da Franca Tamantini nella commedia “Isabella, tre caravelle e un cacciaballe”
Poi nella raccolta “Le canzoni di Dario Fo, vol. 2”.

Dario Fo alle prese con Cristoforo Colombo e la conquista dell’America. L’antefatto lo racconta lui in una specie di prologo. La storia è ispirata a un fatto vero: un attore è stato condannato in Spagna, attorno al 1500, al rogo per eresia (aveva interpretato un lavoro di Fernando de Rojas, autore di origine ebraica e quindi sottoposto a giudizio inquisitoriale). Gli fu concesso di fare un’ultima rappresentazione. Poi la pena gli fu commutata nel taglio della testa.
E la rappresentazione avvenne proprio sul palco del supplizio. Sarà il racconto dei tentativi di Colombo di ottenere navi e finanziamenti per intraprendere una via più diretta per raggiungere le Indie: non la circumnavigazione... (continua)
Il giovane di Tunisi
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 27/8/2014 - 13:35
Downloadable! Video!

I cento passi

Εκατό βήματα
(continua)
inviata da dq82 27/8/2014 - 12:22

Siam gli imperiali (o Coro degli imperiali)

[1965]
Parole di Dario Fo
Musica di Fiorenzo Carpi
Nello spettacolo “La colpa è sempre del diavolo”
Poi nella raccolta “Le canzoni di Dario Fo, vol. 2”.

Stavo riflettendo su come, ancora una volta, i Potenti di oggi (quelli di sempre, anche se le facce cambiano e magari alla Casa Bianca ora ce n’è una nera) stiano riuscendo a terrorizzarci e a paralizzarci sventolando crisi, guerre e terrorismo… Crisi, guerre e terrorismo che sono loro stessi ad aver costruito, pianificato e fomentato accuratamente, a partire – in quest’ultima fase - dalla dissoluzione del blocco sovietico (1989) e dalla prima guerra del Golfo (1990) per arrivare alle “primavere arabe” e alla nuova guerra fredda (invero piuttosto calda) che si combatte in Ucraina…
Parà parà parazipunzi pà!
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 27/8/2014 - 11:57

Forza avanti (Coro dei comunitardi)

[1965]
Parole di Dario Fo
Musica di Fiorenzo Carpi
Nello spettacolo “La colpa è sempre del diavolo”
Poi nella raccolta “Le canzoni di Dario Fo, vol. 2”.
Che ci importa se domani
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 27/8/2014 - 11:32
Video!

Il piccolo soldato

2013
Il pittore è l’unico che sceglie i suoi colori…
Ho visto la fine dei miei giorni,
(continua)
inviata da DonQuijote82 27/8/2014 - 10:02
Video!

Лёнька Королёв, или Песня про Лёньку Королёва




Il legame tra Alessio Lega e Bulat Okudžava è indissolubile fin dai tempi di Vigliacca!, la sua più famosa canzone ispiratagli direttamente da un verso del cantautore russo. Qui Alessio si cimenta con il Lënka Korolëv, vale a dire con una generazione intera di giovani cancellata, come in ogni guerra. La registrazione è stata fatta a Fosdinovo lo scorso 2 agosto 2014. [RV]
LA CANZONE DI LËNKA KOROLËV [*]
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 27/8/2014 - 09:57
Video!

Le radici ca tieni

YOUR ROOTS
(continua)
inviata da dq82 27/8/2014 - 09:15
Downloadable!

Christmas 1914

This piece was written by Cormac MacConnell, Mickey MacConnell's brother.
Michael 27/8/2014 - 01:02
Video!

Povera gente

tratta dal libretto
Povera gente
(continua)
inviata da DoNQuijote82 27/8/2014 - 00:38
Video!

El miedo nos separa

2006
Ancora non è finita
El miedo nos separa, y lo miramos en la cara!
(continua)
inviata da DoNQuijote82 26/8/2014 - 23:33
Video!

Il sentiero dei briganti

2004
Compagni di Strada

TESTI E MUSICHE ORIGINALI : Carlo Cempella e Stefano Belardi

Su Domenico Tiburzi si vedano anche Il brigante Tiburzi, Lettera del brigante Tiburzi dal Paradiso e Domenico Tiburzi
Domenico il pirata
(continua)
inviata da DonQuijote82 26/8/2014 - 23:24
Video!

Cosa resterà di questi euro 80

(2014)

Sembra che Riccardo Scocciante non sia stato l'unico ad avere l'idea di rifare Cosa resterà di questi euro ottanta sulla musica di Raf. Questa versione è un po' troppo grillina per i nostri gusti ma comunque godibile. E con il riferimento al mancato ritiro delle truppe la dobbiamo inserire per forza...
E così la gente
(continua)
26/8/2014 - 23:13
Video!

Domenico Tiburzi

Testo e musica di Mauro Chechi
Lyrics and Music by Mauro Chechi

"Brano interpretato da la banda del Torchio e dai Briganti di Maremma.
Su Domenico Tiburzi si vedano anche Il brigante Tiburzi, Lettera del brigante Tiburzi dal Paradiso e Il sentiero dei briganti. [DQ82]

Come segnalatoci da Lisetta Luchini, il brano è interamente da attribuirsi a Mauro Chechi, che nel 1979 ha lasciato la sua attività forense per dedicarsi interamente a quella di cantastorie e di uomo di spettacolo. [RV]
Un uomo sconosciuto entra nella taverna,
(continua)
inviata da DoNQuijote82 26/8/2014 - 22:50
Video!

The Flood And The Storm

25/26 agosto 2014

Il fatto che nella canzone sia nominato Wilson poteva avere una valenza particolare per Guthrie: il suo nome completo era infatti Woodrow Wilson Guthrie, che suo padre gli diede essendo un ammiratore dell'allora governatore del New Jersey, e che sarebbe divenuto Presidente di lì a poco. [RV]
L'ALLUVIONE E LA TEMPESTA
(continua)
26/8/2014 - 22:31
Video!

Il partigiano di Pozzaglio

anonimo
La canzone si riferisce al giovane partigiano Luigi Ruggeri (nome di battaglia "Carmen"), che fu arrestato dai fascisti in seguito a una delazione, portato a Cremona, sottoposto a tortura e poi pubblicamente fucilato sulla piazza principale di Pozzaglio il 24 settembre 1944. L'aria a cui si ispira è quella di una canzonetta assai in voga a quel tempo, Ho detto al sole.

Interpretata dal Gruppo Padano di Piadena, dai Briganti di Maremma
La giusta pace è giunta alle porte
(continua)
inviata da DonQuijote82 26/8/2014 - 22:28
Video!

Il ritorno

Chanspon italienne – Il ritorno – Marco Revelli – 2014
Paroles et musique de Marco Rovelli


La chanson fera partie de l'album prochain de Marco Rovelli, en préparation et sans encore un titre définitif. L'auteur en parle ainsi dans les notes de travail :

« Ainsi, on part : on part pour réaliser un monde, pour le construire, en affrontant ce qu'il faut affronter, car on ne peut pas se passer de l'affronter. Et en partant on s'en remet à la distance. Comme ces tant et tant de migrants avec lesquels j'ai parlé ces années, qui peut-être sont mariés mais ne voient pas leur femme depuis un an. Cette distance est la distance même de l'amour : qu'est-il d'autre si ce n'est un mouvement impossible, un deux qui ne pourra jamais se faire mais qui aussi est un un (un un fêlé, un absent à soi-même). On doit toujours revenir, parce que nous sommes toujours dans le départ. Et le retour, en réalité, n'est... (continua)
LE RETOUR
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 26/8/2014 - 22:19

Il santo nostro Ambrogio

[2002]
Testo di una canzone, datato 23 maggio 2002, scritta da Dario Fo per Enzo Jannacci. Con l’annotazione “da controllare”. Inedita.
Trovato sull’Archivio Franca Rame.
Il nostro santo Ambrogio disse, rivolto a coloro che hanno il denaro e il potere:
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 26/8/2014 - 15:47

Tutti gli uomini del re

Testo di Dario Fo
Musica di Enzo Jannacci
Nell’album di Jannacci intitolato “I soliti accordi” del 1994
Testo trovato sull’Archivio Franca Rame. Non so in che anno la canzone fu composta (forse il 1989, per via del riferimento al crollo del “grande muro”…) e nemmeno se quello che segue sia il testo effettivamente cantato da Jannacci.
Tutti gli uomini del re
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 26/8/2014 - 15:33
Downloadable! Video!

Le madri alla guerra

Nelle note presenti sul disco c'è scritto che la canzone è di Dario Fo ed Oscar Prudente, ma la musica è di Fiorenzo Carpi...
Bernart Bartleby 26/8/2014 - 14:34
Video!

Colonnello beneamato

[1967]
Parole di Dario Fo
Musica di Fiorenzo Carpi
Nella commedia “La signora è da buttare” del 1967.
Quindi nella raccolta “Le canzoni di Dario Fo Vol. 1” del 1977.

Una canzone che fa riferimento al cosiddetto “Piano Solo”, il progetto di golpe che nel 1964 avrebbe dovuto portare al potere in Italia niente popò di meno che la Benemerita (mai attuato, ma rivelato da inchieste giornalistiche nel 1967), e forse anche al colpo di Stato in Grecia…
Nel verso finale “rumor” potrebbe anche avere la R maiuscola di Mariano Rumor (1915-1990), all’epoca segretario della DC e uomo assai addentro alle trame e alle porcate di allora…
Colonnello, colonnello beneamato
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 26/8/2014 - 14:27

Cosa resterà di questi euro ottanta

[26 agosto 2014]
Sull'aria di:
Cosa resterà di questi anni ottanta
di Raf


Torna l'immarcescibile, improponibile, insondabile Rick Scocciante (che non è affatto uscito dal gruppo, come il suo assonante Jack Frusciante); ma stavolta il suo exploit si commenta da solo. Dei famosi anni ottanta non si sa se qualcosa sia restato, e comunque oramai son trent'anni fa; degli euro ottanta di Renzi è più facile dirlo. Non è restato un cazzo. [CCG/AWS Staff]
Già riscossi e già volati via
(continua)
26/8/2014 - 12:58
Video!

Tutta brava gente

[1964]
Parole di Dario Fo
Musica di Fiorenzo Carpi
Nella commedia “Settimo: ruba un po' meno” del 1964.
Quindi nella raccolta “Le canzoni di Dario Fo Vol. 1” del 1977.
Qui si parla di ufficiali piuttosto compromessi:
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 26/8/2014 - 12:11
Video!

E chi ce lo fa fare?

[1962]
Parole di Dario Fo
Musica di Fiorenzo Carpi
Una delle canzoni che Dario Fo scrisse per Canzonissima alla RAI. Strancesurata, come tutto il resto. Fo e la Rame furono cacciati dopo qualche puntata. Si veda anche Su, cantiam.
Poi nella commedia teatrale “La signora è da buttare” del 1967.
Quindi nella raccolta “Le canzoni di Dario Fo Vol. 1” del 1977.
Ascolta o popolo di naviganti eroi poeti e santi
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 26/8/2014 - 12:01

Il povero Echileo

[anni 60]
Scritta da Sergio Lodi.
In una musicassetta autoprodotta del Gruppo Padano di Piadena.
Poi nella prima edizione dello spettacolo “Ci ragiono e canto, vol. 2”, scritto da Dario Fo nel 1969.
Testo trovato sul libretto dello spettacolo.
Il povero Echileo
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 26/8/2014 - 09:26

Non è tempo di cantare d'amore

[1969]
Dallo spettacolo “Ci ragiono e canto, vol. 2”, scritto da Dario Fo nel 1969, come messo in scena nel 1977 dal Collettivo teatrale La Comune (con Concetta Busacca, Pina Busacca, Delio Chittò, Giorgina De Negri, Ciccio Giuffrida, Pino Masi, Amedeo Merli, Gaia Mezzadri, Norma Midani, Ivana Monti, Piero Sciotto e gli Aggius, ossia il Coro del Galletto di Gallura).

Testo trovato sul libretto dello spettacolo.
Vorrei cantar d’amore
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 26/8/2014 - 08:10

Land of the Navajo

Dall'album "Old & In The Way" (1973): una canzone bellina, contenuta purtroppo in un album mediocre: vedete voi se può andare nel percorso sui Nativi Americani. Ciao
Oh the wind blows cold
(continua)
inviata da Renato Stecca 25/8/2014 - 23:06

Eppure da un poco di tempo

[1969]
Dallo spettacolo “Ci ragiono e canto, vol. 2”, scritto da Dario Fo nel 1969, come messo in scena nel 1977 dal Collettivo teatrale La Comune (con Concetta Busacca, Pina Busacca, Delio Chittò, Giorgina De Negri, Ciccio Giuffrida, Pino Masi, Amedeo Merli, Gaia Mezzadri, Norma Midani, Ivana Monti, Piero Sciotto e gli Aggius, ossia il Coro del Galletto di Gallura).
Testo trovato sul libretto dello spettacolo.

cirag


Eppure da un poco di tempo i padroni han paura
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 25/8/2014 - 17:22

Quando sento il primo fischio

anonimo
Dallo spettacolo “Ci ragiono e canto, vol. 2”, scritto da Dario Fo, come messo in scena nel 1977 dal Collettivo teatrale La Comune (con Concetta Busacca, Pina Busacca, Delio Chittò, Giorgina De Negri, Ciccio Giuffrida, Pino Masi, Amedeo Merli, Gaia Mezzadri, Norma Midani, Ivana Monti, Piero Sciotto e gli Aggius, ossia il Coro del Galletto di Gallura).
Testo trovato sul libretto dello spettacolo.

Canto protestario di filanda proveniente dal bergamasco, raccolto per primo da Gianni Bosio nel 1966 dalla voce dell’informatrice Palma Facchetti di Cologno al Serio.

Benchè non sia riuscito a reperire la copertina del disco, all’indirizzo sopra indicato questa è visibile, con ben chiaro il titolo “Ci ragiono e canto, vol. 2”. Ora, le edizioni dello spettacolo sono state diverse nel tempo, e probabilmente diverse le sequenze dei brani, sicchè nelle introduzioni ad altre canzoni già presenti sul sito i 3 volumi di “Ci ragiono e canto” hanno di volta in volta scalette differenti…

cirag


Quando sento il primo fischio
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 25/8/2014 - 17:09

La mia cella

Dovrebbe essere dal Vol. 1 di "Ci ragiono e canto", 1966.
Da una lettera di un condannato a morte fucilato a Roma. Rielaborazione di Dario Fo

corretto
dq82
Bernart Bartleby 25/8/2014 - 16:18
Video!

Cassisia agghia vintu

anonimo
Versione contemporanea di un canto sulla guerra di successione spagnola (1700-1714). L’imperatore Carlo VI e Filippo V sono infatti due dei protagonisti di questa guerra scoppiata alla morte di Carlo II di Asburgo. Melodia arabo-spagnola, con influenze classiche.
(dal libretto dello spettacolo “Ci ragiono e canto, vol. 1”
Bernart Bartleby 25/8/2014 - 15:34
Video!

Guarda chi vita chi fa lu zappaturi

"Il testo è di Giuseppe Ganduscio che lo ha scritto rifacendosi alle frasi e ai modi di dire tipicamente protestatari dei cittadini (ad esempio: Guarda chi vita fa lu zappaturi: l’amu a cangiari sta sorti mischina), da lui uditi durante le lotte politiche degli anni 1946-47; egli lo ha poi adattato a un canto di ringraziamento tradizionale dei mietitori, pubblicato nel Favara: Ora ch’avemu mangiatu e avemu vivutu."
(dal libretto dello spettacolo “Ci ragiono e canto, vol. 1”)
Bernart Bartleby 25/8/2014 - 15:32
Video!

Sa zente mia

[1972-73]
Parole e musica di Maria Teresa Cau, cantautrice, chitarrista e grandissima voce, nata ad Ozieri, Sassari, nel 1944 e lì morta a soli 33 anni.
Nel disco “Folklore di Sardegna”.
Attesu, attesu, sa zente mia
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 25/8/2014 - 13:15

Ora ca cc’è la Talìa

“Questa ottava tratta da un canto, raccolto a Palermo, Messina e Catania, è espressione del grave scandalo che aveva suscitato il provvedimento del prodittatore Antonio Mordini per la censuazione e la redistribuzione dei beni di manomorta degli enti ecclesiastici. È chiara l'insinuazione, tipica della propaganda clericale, che il nuovo governo stesse tentando di arricchirsi alle spalle dei siciliani.”
Che nuova legge è venuta quest'anno
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 25/8/2014 - 10:56

Lu Sissanta

anonimo
IL SESSANTA
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 25/8/2014 - 10:41




hosted by inventati.org