Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2012-2-28

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

Il monumento

Version française – LE MONUMENT – Marco Valdo M.I. – 2012
Chanson italienne – Il monumento – Enzo Jannacci – 1975

Moi, dit Lucien l'âne en dressant les oreilles, quand j'entends parler de monument et de résistance, je ne peux m'empêcher d'évoquer l'indécente demande de Kesselring et la splendide réponse que fut l'inscription lapidaire intitulée : « Lo avrai... ».

En effet, tu as raison, dit Marco valdo M.I., et d'ailleurs, moi aussi, j'ai cette réminiscence... et me revient alors à l'esprit notre devise : « Ora e sempre : Resistenza ! »

Ainsi Parlaient Marco Valdo M.I. et Lucien Lane

Traduction de l'inscription lapidaire :

Dans cette école furent emprisonnés,
pour être déportés dans les camps nazis,
Les jeunes qui refusèrent l'appel sous les armes
de la République de Salò
Et les travailleurs arrêtés
Pour leurs grèves dans les usines
Contre les nazifascistes.
1943-1945

Sesto San Giovanni
Médaille d'Or à la valeur militaire.
LE MONUMENT
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 28/2/2012 - 18:11
Video!

Guiné Bissau, Moçambique e Angola Racional

‎[1976]‎
Album “Tim Maia Racional Volume 2”‎

Una lettura del crollo della dittatura salazarista e dell’impero coloniale portoghese alla luce del ‎credo “razionalista” professato in quegli anni da Tim Maia, seguace della cosiddetta “Cultura ‎Razionale”, un’utopia logico-esoterica elaborata negli anni 30 dal musicista Manuel Jacinto Coelho, ‎diffusasi in Brasile e in America Latina soprattutto negli anni 70, che annunciava l’avvento di una ‎nuova era per l’umanità, fondata sull’equilibrio perfetto tra logica ed emozione e sull’ ‎‎“Immunizzazione Razionale” dell’uomo da ogni male personale e collettivo, guerra compresa.‎
Eu!
(continua)
inviata da Bartleby 28/2/2012 - 13:50
Video!

Nero

Yellow is the colour of my true loves hair in the morning
(continua)
inviata da TjDj 28/2/2012 - 13:14

Lunedì del valsusino

February 28, 2012
THE VALSUSIAN'S MONDAY
(continua)
28/2/2012 - 13:05
Forza Luca! E questo sito, di cui sei tra gli autori da anni, te lo vuole dire proprio con la tua canzone più famosa, il Lunedì del Valsusino. Le CCG/AWS sostengono la battaglia NO TAV da sempre: A sarà düra!
Riccardo Venturi 28/2/2012 - 12:45
Video!

Nella mia ora di libertà

Di Giuseppe Bentivoglio, Peppino per gli amici, non sa niente nessuno. Forse vuole fare come Salinger, un suo mito. Io l'ho conosciuto.
Rox 28/2/2012 - 12:08
Video!

Dalla parte del toro

Chanson italienne – Dalla parte del toro – CapaRezza
DU CÔTÉ DU TAUREAU
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 28/2/2012 - 11:28
Video!

Alerta!‎

‎[1973]‎
Nell’album “A cantiga é uma arma”‎

A cantiga é ‎uma arma

Vigilia del rientro di molti esuli in un Portogallo finalmente libero.‎
Branco la celebra – comprensibilmente - con una canzone militante (e un po’ “stucchevole”, come ‎moltissime canzoni del genere) che proporrà al “Festival RTP da Canção” nel 1975.‎

Branco, 1975
Pelo pão e pela paz
(continua)
inviata da Bartleby 28/2/2012 - 10:09
Video!

Juan

Poco vento per le strade, acre il fumo dentro ai tram.
(continua)
inviata da DonQuijote82 28/2/2012 - 10:01
Downloadable! Video!

Il monumento

Finalmente - con il salvataggio, la rimasterizzazione e la pubblicazione per la prima volta in CD dell'album "Quelli che ..." nell'autunno del 2011 da parte della benemerita indipendente Alabianca (da alcuni anni etichetta di Enzo Jannacci) - Il Monumento torna a nuova vita discografica):
Alberta Beccaro 28/2/2012 - 00:40
Downloadable! Video!

Mentre il mondo

Venaus Revolution




Il singolo "Mentre Il Mondo" del 2006 è la colonna sonora di "Venaus Revolution" cortometraggio di Giulio Palumbo premiato al Valsusa Filmfest e a "Voci per la libertà" concorso di Amnesty International.
daniela -k.d.- 28/2/2012 - 00:00

La Cage de Verre

La Cage de Verre

Canzone française – La Cage de Verre– Marco Valdo M.I. – 2012
Histoires d'Allemagne 61

Au travers du kaléidoscope de Günter Grass. : « Mon Siècle » (Mein Jahrhundert, publié à Göttingen en 1999 –
l'édition française au Seuil à Paris en 1999 également) et de ses traducteurs français : Claude Porcell et Bernard Lortholary.

Revoici le pendu à la pendaison annoncée... Faut dire qu'il ne l'avait pas volée, sa pendaison... et cette fois, hop, exécution. Souviens-toi, Lucien l'âne mon ami, de ce qu'on en disait l'autre fois :
« Eichmann avouait tout : Wannsee, Auschwitz,
L'administration rigoureuse de la mort : la solution finale,
Pour conclure, on l'a pendu : point final. ».
C'était exact, mais un peu prématuré. Il avait bien été condamné à mort, mais il lui restait des recours... Pas comme pour ceux qu'il avait rêvé d'exterminer « sur ordre ».

Bon, le dénommé Eichmann... (continua)
Votre protection et votre sécurité
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 27/2/2012 - 23:24

Tango de c' côté-ci

‎[Dopo il 1965]‎
Parole e musica José Mário Branco
Testo trovato su José ‎Mário Branco - O Canto da Inquietação, di Octávio Fonseca e Silva, 2000.‎



Tra il 1963 ed il 1974 José Mário Branco si trasferì a Parigi per sfuggire al controllo del regime ‎salazarista.‎
Da esule venne spesso invitato nei “salotti” della sinistra francese fino a quando, ad una festa de ‎L’Humanité, all’epoca organo del Partito comunista, Branco si esibì su di un palco secondario e, in ‎francese, gliele cantò per bene ai sinistri “duri e puri” ma, alla fin fine, molto “bla bla bla” e ‎‎“radical-chic”. ‎
Terminata la canzone, Branco fu raggiunto sul palco da due energumeni, acchiappato e sbattuto ‎fuori dalla festa…
On parle trop de l'Amérique
(continua)
inviata da Bartleby 27/2/2012 - 15:45
Video!

Zumbi

‎[1972]‎
Album “A tábua de Esmeralda”‎




Zumbi (1655-1695) fu l’ultimo leader del “quilombo” di Palmares nel Pernambuco, oggi nello stato ‎brasiliano dell’Alagoas.‎
I quilombos erano villaggi creati da schiavi neri fuggiaschi, ma quello di Palmares, fondato intorno ‎al 1580, era divenuto un vero e proprio Stato, una repubblica, visto che aveva raggiunto ‎un’estensione prossima a quella del Portogallo e vi vivevano decine di migliaia di persone in diversi ‎insediamenti. I portoghesi, che sistematicamente attaccavano i quilombos, sterminandone gli ‎abitanti, non erano mai riusciti a spuntarla con quello di Palmares.‎
Zumbi era nato a Palmares, era nato libero, ma fu catturato in tenera età e affidato ad un missionario ‎che gli insegnò il portoghese e il latino e lo battezzò col nome di Francisco. A 15 anni il giovane ‎schiavo scappò e tornò al suo quilombo natale dove, nel 1678, si mise... (continua)
Angola Congo Benguela
(continua)
inviata da Bartleby 27/2/2012 - 15:04
Video!

Que país é este?‎

‎[1987]‎
Album “Que país é este 1978/1987”‎

Nas favelas, no Senado
(continua)
inviata da Bartleby 27/2/2012 - 14:30
Video!

A canção do senhor da guerra

‎[1992]‎
Unica nuova canzone nell’album compilativo intitolato “Música para acampamentos”‎
Existe alguém
(continua)
inviata da Bartleby 27/2/2012 - 13:11
Video!

Fábrica

‎[1986]‎
Album “Dois”‎
Scritta da Renato Russo
Nosso dia vai chegar,
(continua)
inviata da Bartleby 27/2/2012 - 13:09
Video!

Soldados

‎[1984]‎
Dall’album di debutto della rock band brasiliana, intitolato semplicemente “Legião Urbana”‎

Nossas meninas estão longe daqui
(continua)
inviata da Bartleby 27/2/2012 - 11:28
Downloadable!

Deserter

[2008]
Lyrics & Music by Frank Canonica

"The song is based around a young man leaving for war and conflicts of the heart and mind. I'm not really ever sure what it all completely means, because I don't really consciously write lyrics most of the time. They arrive in my head unsolicited and I try to figure them out later or sometimes just let them be. And to be sure nothing ever happens conveniently. Laying in bed at 3 A.M. things are born.."
We all gathered at the station
(continua)
inviata da giorgio 27/2/2012 - 08:30
Downloadable!

War Is Just a Fad

[2010]
Lyrics & Music by Craig E. Chaffin
Album: Transplant

A lament for the Iraq war and war in general.

"I was strumming a minor chord one day and listening to Brahams when this slighly symphonic tune took over my mind and fingers. It was painful to write, and to all veterans, certainly, painful to hear".
Come here, you, casualties of war
(continua)
inviata da giorgio 26/2/2012 - 16:02
Downloadable!

A Child of War

[2010]
Lyrics & Music by Frank Canonica

War through the eyes of a young girl..

"I think the story is fairly self explanatory. There are no sides. There are no victories only victims… "
I have no legs
(continua)
inviata da giorgio 26/2/2012 - 11:16
Downloadable!

Some Wars (Are Never Won)

[2010]
Lyrics & Music by Alistair Sutherland and Kimberley Hales Kime

"A collaboration from an idea and a lyric by Kimberly.. "
When the war was over
(continua)
inviata da giorgio 26/2/2012 - 10:53
Video!

A Child Is Coming

Questa era un po' dura, spero di aver tradotto bene.
UN BAMBINO STA ARRIVANDO
(continua)
inviata da Enrico 26/2/2012 - 02:19
Video!

Captain Walker/ It’s a Boy

IL CAPITANO WALKER / È UN MASCHIETTO!
(continua)
inviata da Eleonora 25/2/2012 - 22:32
Downloadable! Video!

Normandia

Bartleby 25/2/2012 - 19:03
Video!

Capitalism Stole My Virginity

IL CAPITALISMO MI HA RUBATO LA VERGINITÀ
(continua)
inviata da Eleonora 25/2/2012 - 15:41
Downloadable! Video!

La mère du déserteur

Musique: V. Thiels
Paroles: Paul Briollet & L. Lelièvre

In questo saggio in galego (galiziano) sulla famosa canzone di Boris Vian veniva citata una canzone antimilitarista francese della prima guerra mondiale.

Finalmente (dopo sette anni!) siamo riusciti a trovare le parole (su wikia.com)

"In riferimento diretto alla difesa della libertà personale, Vian evoca in En avant la zizique, una canzone antimilitarista francese della Prima Guerra Mondiale intitolata "La mère du déserteur". Questa canzone, opera di Briollet, Lelièvre e Thiels, racconta la storia di due madri durante la Grande Guerra; una delle due, la madre del buon soldato, non conserva del figlio morto nelle colonie altro che assurde decorazioni militari; l'altra, la madre del disertore, che ha preferito diventare un profugo piuttosto che sparare contro gli operai in sciopero, sa che non lo vedrà mai più, ma sa anche, e in questo consiste la sua forza, che suo figlio è vivo."
(Traduzione del brano del saggio di María Lopo citato sopra)
C'était deux camarades d'enfance
(continua)
25/2/2012 - 15:09
Video!

A Child Is Coming

Autori del brano (parole e musica): Paul Kantner, Grace Slick e David Crosby. Blows Against The Empire nacque nello stesso periodo di If I Could Only Remember My Name di Crosby (secondo me uno dei più bei dischi di sempre). Che periodo!
Enrico 25/2/2012 - 14:49
Video!

Alabama

ALABAMA
(continua)
25/2/2012 - 13:48
Downloadable! Video!

La Nave

Chanson italienne – La Nave – Massimiliano D'Ambrosio
LE NAVIRE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 25/2/2012 - 11:42
Video!

Ο θούρειος του Ρήγα Φεραίου

Impossibile non sottolineare lo spirito illuminato di Rigas, là dove dice:

"Να σφάξουμε τους λύκους, που στον ζυγόν βαστούν,
και Χριστιανούς και Τούρκους, σκληρά τους τυραννούν/

Uccidiamo i lupi, che ci stanno sul giogo
e Cristiani e Turchi duramente tiranneggiano".

[gpt]
Ὁ θούρειος τοῦ Ρήγα Φεραίου
(continua)
inviata da Gian Piero Testa 25/2/2012 - 11:14




hosted by inventati.org