Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2012-12-6

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Joe Mitraglia

Chanson italienne - Joe Mitraglia – Nomadi – 1978
Texte et musique de Maurizio Bettelli

L'histoire d'un partisan qui a combattu avec la Résistance dans les montagnes, en couvrant les sentiers d'Allemands et de fascistes "morts", et qui, une fois revenu à la maison, continue à combattre contre les fascistes qui sont restés, jusqu'au moment où il est trahi et tué à son tour.
JOE MITRAILLETTE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 6/12/2012 - 20:51
Δε ξεχνάμε, δε συγχωρούμε.. Non dimentichiamo, non perdoniamo. A quattro anni dall'assassinio di Alexis Grigoropoulos, una canzone di Dionysis Kotsakis. Μπάτσοι γουρούνια δολοφόνοι!
Riccardo Venturi 6/12/2012 - 15:47
Downloadable! Video!

L'uscita

Testo e Musica S. Ferraro

Per tutti quelli che si suicidano in carcere
La luce che si avvicina
(continua)
inviata da DonQuijote82 6/12/2012 - 15:43
Downloadable! Video!

Liberate Tobia

Testo e Musica S. Ferraro
Liberate Tobia!
(continua)
inviata da DonQuijote82 6/12/2012 - 15:38
Downloadable! Video!

W lo zingaro

Testo e Musica S. Ferraro
C’è che in ‘sta merda de città nun me posso lamenta’
(continua)
inviata da DonQuijote82 6/12/2012 - 15:34
Video!

Lágrima de preta

‎[1959]‎
Versi di António Gedeão, pseudonimo artistico di Rómulo Vasco da Gama de Carvalho (1906-‎‎1997), scienziato, docente di chimica, storico e poeta portoghese. Dalla raccolta “Máquina de Fogo” ‎pubblicata nel 1961.‎
Musica di José Niza (1938-2011), medico, compositore e deputato portoghese.‎
Album “Cantaremos” del 1970.‎
Interpretata anche da Manuel Freire nel disco collettivo “Sons de Todas As Cores” del ‎‎1997.‎
Encontrei uma preta
(continua)
inviata da Dead End 6/12/2012 - 15:13
Downloadable! Video!

Dedicatória

‎[1968]‎
Versi di Fernando Miguel Bernardes (1929-), poeta portoghese.‎
Musica di Manuel Freire
Dall’EP “Manuel Freire canta Manuel Freire”‎

Se poeta sou
(continua)
inviata da Dead End 6/12/2012 - 14:35
Video!

Livre (Não há machado que corte)‎

‎[1968]‎
Versi di Carlos de Oliveira (1921-1981), scrittore portoghese.‎
Non so se la musica sia dello stesso Freire oppure di Fernando Lopes-Graça (1906-1995), ‎compositore e musicologo portoghese.‎
Dall’EP “Manuel Freire canta Manuel Freire”‎

Una bellissima canzone contro la dittatura di Salazar in Portogallo.‎
Não há machado que corte
(continua)
inviata da Dead End 6/12/2012 - 14:00
Video!

Trova do emigrante

onde posso ouvir esta canção na versão original?
armando santos 6/12/2012 - 11:47
Downloadable! Video!

Heureux temps

‎[1895]‎
Versi di Paul Paillette (1844-1920), poeta e chansonnier parigino, anarchico, vegetariano e ‎propugnatore del libero amore, pubblicati sul settimanale Le Libertaire di Sébastien Faure.‎
Sull’aria de Le temps des cerises di Jean Baptiste Clément.‎
Nel disco de Les quatres Barbus intitolato “Chansons Anarchistes”, 1969.‎
Quand nous en serons au temps d'anarchie,
(continua)
inviata da Dead End 6/12/2012 - 11:12
Video!

J'accuse

‎[1976]‎
Parole e musica di Michel Sardou
Album “La vieille”‎

Come spiegato nell’introduzione a L'officier des chansons de Sardou di Francesca Solleville, all’uscita di questo suo album ‎Michel Sardou fu letteralmente crocifisso dalla gauche francese che lo bollò come reazionario e ‎fascista, arrivando qualcuno addirittura a piazzare una bomba in un locale di Bruxelles dove l’artista ‎doveva esibirsi… E tutto per via di canzoni come questa, a mio avviso, tutt’altro che reazionaria e ‎pure antimilitarista (“Accuso gli uomini di essere bestie e cattivi, animali che marciano al passo dei ‎reggimenti…”) ma forse non gradita alla sinistra perché non se la prendeva con Padroni & Capitale, ‎il nemico per antonomasia, ma con l’intero genere umano.‎
Nello stesso disco “Le temps des colonies”, una canzone che fu presa per celebrazione nostalgica ‎dell’epoca del colonialismo e che invece mi... (continua)
J´accuse les hommes, un par un et en groupe.
(continua)
inviata da Dead End 6/12/2012 - 09:46
Downloadable!

Résistance

[2012]
Paroles et Musique de Michel Sardon
Album: Les champs de la résistance (liberterre)
Tu es né à Beyrouth, dans la peur et dans le doute
(continua)
inviata da giorgio 6/12/2012 - 09:07
Video!

Dove si va

Chanson italienne – Dove si va – Nomadi – 2006
(C. Cattini, D. Sacco, M. Vecchi, G. Carletti, C. Cattini, G. Carletti, M. Vecchi)
OÙ VA-T-ON
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 5/12/2012 - 21:41

L'officier des chansons de Sardou

‎[1977]‎
Parole di Pierre Grosz ‎
Musica Gilbert Sigrist
Album “Francesca Solleville 77”‎

Nel 1976/77 la gauche francese e tutta la sua stampa e tutti i suoi artisti si scagliarono in una ‎campagna senza precedenti contro Michel Sardou, additato come fascista per aver ‎proposto brani come “Le temps des colonies”, tacciato di filocolonialismo, e “Je suis pour”, in cui ‎Sardou racconta di una madre che si augura il patibolo per chi le ha assassinato il figlio, canzone ‎che fece dell’artista un riferimento per quanti erano favorevoli (all’epoca c’era in Francia un gran ‎dibattito sul tema) al mantenimento della pena di morte, che fu poi eliminata dall’ordinamento nel ‎‎1981 (le ultime sentenze furono eseguite nel 1977).‎
Sardou fu oggetto di una campagna di stampa ferocissima che sfociò persino nella costituzione di ‎un “comité anti-Sardou”, occupato a disturbare i suoi concerti, nella... (continua)
L'officier ruminant ses campagnes héroïques
(continua)
inviata da Dead End 5/12/2012 - 15:48
Downloadable! Video!

Er zijn soldaten uit Beverlo vertrokken (Beverlo-lied)‎

‎[1914-18]‎
Trovata nella sezione in lingua neerladese del sito The Heritage Of The Great War
Interpretata da Wannes Van de Velde con il gruppo teatrale ‎‎Internationale Nieuwe ‎Scène, famosi soprattutto per aver trasposto in fiammingo il “Mistero Buffo” di Dario Fo.‎



Direttamente dalla Grande Guerra, una canzone antimilitarista e anticapitalista in lingua fiamminga ‎composta nel campo militare di Beverlo, vicino a Leopoldsburg, nelle Fiandre.‎
Si apre subito “a muso duro” con una considerazione su come i soldati siano trattati al pari di bestie ‎e di come la guerra sia il cimitero della gioventù, per poi raccontare la storia di un soldato che ‎subisce l’amputazione dei piedi congelati e, tornato a casa, scopre che non c’è nessuno ad aiutarlo, ‎né lo Stato né tanto meno gli industriali che con la guerra si sono arricchiti a dismisura. Il racconto ‎della squallida prospettiva di una misera vita da invalido è accompagnato da un sarcastico ritornello ‎che invita a festeggiare e ad essere ottimisti.‎
Er zijn soldaten uit Beverlo vertrokken.
(continua)
inviata da Dead End 5/12/2012 - 15:02
Downloadable!

L’enfant mort

‎‎[1968]‎
Parole di Rose Marie Moulin ‎
Musica di Hélène Martin
Nell’album “La gloire - Récital n° 5”.‎
Interpretata anche nel disco di Hélène Martin intitolato “Terres mutilées”‎

Una canzone contro la guerra in Vietnam, quella americana, che però – è bene ogni tanto ricordarlo ‎‎– fu la “naturale” prosecuzione della guerra d’Indocina combattuta dal 1946 al 1954 dai colonialisti ‎francesi contro Hô Chi Minh e la sua Repubblica democratica.‎

Al proposito vi consiglio la visione del film “The Quiet American” (“Un americano tranquillo”) dal ‎romanzo di Graham Green del 1955, sia nella versione originale di Joseph L. Mankiewicz datata ‎‎1958 sia nel bel remake di Phillip Noyce (2002) con Michael Caine e Brendan Fraser. Il racconto ‎mostra come i servizi segreti americani già nei primi anni 50 preparassero, attraverso vere e proprie ‎attività terroristiche, l’avvicendimento con i francesi in Vietnam.‎
Hier, ils ont tiré encore
(continua)
inviata da Dead End 5/12/2012 - 11:23
Downloadable! Video!

Je me bats

‎[2012]‎
Parole e musica di Michel Bühler
Album “La promesse à nonna”‎

Una canzone di Bühler, 67 anni, interpretata dalla Solleville, 80 anni… E continuano a battersi!‎
Même si l'heure est parfois à la désespérance
(continua)
inviata da Dead End 5/12/2012 - 10:38
Video!

Complainte pour Angela Davis

‎[1972]‎
Parole di Eugène Guillevic, detto semplicemente Guillevic (1907-1997), poeta francese‎
Musica di Max Rongier‎
Album “Francesca Solleville chante la violence et l'espoir”‎



Su Angela Davis si vedano anche Angela, Angela e Sweet Black Angel.‎
Chez nous, pour qui est Noir
(continua)
inviata da Dead End 5/12/2012 - 10:26
Downloadable! Video!

Song for Palestine

[2011]
Lyrics & Music by Nora Roman
Album: I Belong to No Man's State

Song for Palestine by Nora Roman 12-28-08 Israel is bombing Gaza again.
Another unconscionable attack by Israel on the already strangling slowly oppressed jail that is Gaza...when will we all just say, enough of this outrage!

Personnel: Anis Sehiri-keyboard; Antonio Roman-Alcala-Drumset; Ayla Davila: electric bass, Marimbula; Bryan Dyer-vocals; Camilo Landau-Tres, guitres, guitar, keyboard, Bongo, Guiro, Maracas, vocals; David M. Flores- Timbales, Drumset, claves, palitos, chekere; Johnny "El Guajiro" Escobedo-vocals; Karim Amrani -Vocals, Darbukke, Mandol; Markos Major-oboe; Meghann Welsh-oboe; Nasser Addi-Drumset; Nao Nakawaza-violin; Nora Roman-guitar, qarqaba, gnawa clapping, lead vocals; RockXena-barks; SUKI (Sue Kaye)-Conga, Ngoma, Mgongui, N'salaka, caxixi, kalimba, flamboyan pod; Susu Pampanin-Dumbek, Riq; Tim Abdellah Fuson- electric bass, oud, qarqaba, gnawa clapping, vocals;TerriAnne Guitierrez-Zill, Younes Makhboul-violin
Oo-oo-ooo – Palestine, Oo-oo-oo-oo Palestine..
(continua)
inviata da giorgio 5/12/2012 - 09:38

Yafa

[2012]
apartheidweek.org
itisapartheid.org
These words aren't light, or taken for granted
(continua)
inviata da giorgio 5/12/2012 - 08:41
Video!

Le petit train

anonimo
La LGV
(continua)
inviata da adriana 5/12/2012 - 08:34

Chanson populaire

‎[1963]‎
Parole di Gaston Baissette ‎
Musica di Malchican
Dall’album “Récital n° 2”‎



‎“Chanson populaire” sulla guerra di Spagna…‎
Qu'as-tu, enfant de Grenade
(continua)
inviata da Dead End 4/12/2012 - 15:52

La romani

‎[1969]‎
Parole di P. Champion
Musica di Jean François Gaël
Dall’album “Récital n° 6”‎

Elle a couru toutes les routes
(continua)
inviata da Dead End 4/12/2012 - 15:39
Video!

Chant pour Nguyen Van Troi

Canzoniere Il Contemporaneo, LP Canto ai Popoli, Milano, 1974

CANTO PER NGUYEN VAN TROI
(continua)
inviata da The Lone Ranger/Dead End 4/12/2012 - 14:42
Video!

Le Sud

‎[1972]‎
Parole di Mireille Gansel (probabilmente dai versi di una qualche poesia di autore vietnamita)‎
Musica di Jean Paul Roseau
Album “Poèmes Vietnamiens chantés par Francesca Solleville”, Editions Combat pour la paix

Si tu me demandes dans la chaleur des confidences
(continua)
inviata da Dead End 4/12/2012 - 14:33
Video!

Les balles de la civilisation

‎[1972]‎
Parole di Mireille Gansel
Musica di Pierre Buffenoir
Album “Poèmes Vietnamiens chantés par Francesca Solleville”, Editions Combat pour la paix

Ô, balles de cuivre si fraîches et d'un si beau rouge
(continua)
inviata da Dead End 4/12/2012 - 14:19
Video!

Être mère au Vietnam

‎[1972]‎
Parole di Mireille Gansel (traduzione dei versi di una qualche poesia di autore vietnamita)‎
Musica di Jean Paul Roseau
Album “Poèmes Vietnamiens chantés par Francesca Solleville”, Editions Combat pour la paix

Être mère au Vietnam n'est pas chose facile
(continua)
inviata da Dead End 4/12/2012 - 14:01
Video!

نقی

Teheran, 4 dic. - (Adnkronos/Aki) - Sette poliziotti sono stati arrestati in Iran nell'ambito dell'inchiesta sulla morte di Sattar Beheshti, il blogger dissidente morto in prigione a inizio novembre a Teheran. Lo ha annunciato il portavoce della magistratura iraniana e procuratore generale, Gholam-Hossein Mohseni-Ejei, citato dal sito web dell'emittente 'Press Tv'.
Dead End 4/12/2012 - 11:42

Un accident de la circulation

‎[1977]‎
Parole di Pierre Grosz ‎
Musica di Gilbert Sigrist
Dall’album “Francesca Solleville 77”‎

Cette nuit-là, dans ma banlieue d´Athènes
(continua)
inviata da Dead End 4/12/2012 - 11:29
Downloadable! Video!

Soleil de plomb

‎[2007]‎
Parole e musica di Michel Bühler
Dall’album “Donnez-moi la phrase...”‎
Incisa anche dallo stesso Bühler l’anno successivo nel suo disco intitolato “Passant”‎


Soleil de plomb
(continua)
inviata da Dead End 4/12/2012 - 11:09
Downloadable! Video!

Saint Pierre Semard

‎[1994]‎
Parole di Allain Leprest (1954-2011), poeta, cantante e paroliere francese.‎
Musica di Gérard Pierron
Album “Al dente - Francesca Solleville chante Allain Leprest”‎



Pierre Semard (1887-1942) è stato un sindacalista, rappresentante degli operai delle ferrovie, e ‎dirigente del partito comunista francese. Vittima delle lotte intestine al sindacato e al partito ‎comunista, specie dopo la firma del patto di non aggressione tra Reich e URSS, Semard ‎malauguratamente fu sorpreso dall’occupazione tedesca che già si trovava detenuto. Il regime ‎collaborazionista lo abbandonò nelle mani dei nazisti che il 6 marzo 1942 lo fucilarono nella ‎prigione di Évreux.‎
Y a des saints "paroles d´Evangile"
(continua)
inviata da Dead End 4/12/2012 - 10:52
Downloadable! Video!

Cad é sin do'n té sin?

anonimo
La (per me stupenda) versione interpretata dalla "nostra" Véronique Chalot:

Riccardo Venturi 4/12/2012 - 02:18
Il banchiere bocconiano e il finto socialista fanno gli accordi pro-TAV? E noi li avveleniamo, in un "Extra" torcibudella!
Riccardo Venturi 4/12/2012 - 00:43




hosted by inventati.org