Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2011-9-4

Rimuovi tutti i filtri

Giugno'44

Sono lieto che la canzone in oggetto sia stata aggiunta. E' stata composta dal cantante Riccardo Nucci mio compagno di musica per quasi 15 anni. Esiste solo una versione inedita e registrata da Nucci e me e si intitola "GIUGNO '44". Non dimentichiamoci del nostro passato.
Paolo Cellini
Paolo Cellini 4/9/2011 - 21:40

D'Est et d'Ouest

D'Est et d'Ouest

Canzone française – D'Est et d'Ouest – Marco Valdo M.I. – 2011
Histoires d'Allemagne 44

Au travers du kaléidoscope de Günter Grass. : « Mon Siècle » (Mein Jahrhundert, publié à Göttingen en 1999 –
l'édition française au Seuil à Paris en 1999 également) et de ses traducteurs français : Claude Porcell et Bernard Lortholary.

Figure-toi, Lucien l'âne mon ami, qu'il m'a fallu bien du temps pour arriver à écrire cette canzone, cette Histoire d'Allemagne, année 1945, selon Günter Grass.

Je me disais aussi qu'il y avait un certain temps que tu n'en avais plus écrite une de ces Histoires d'Allemagne... Je me demandais pourquoi ; mais j'imaginais bien qu'elle arrive un jour puisque tu avais décidé de faire le siècle complet.

En effet, mais 1945, c'est une année un peu particulière – celle de la fin de la guerre et spécialement, vue du côté où se situent nos conteurs – je te... (continua)
D'Est et d'Ouest, l'ouragan est arrivé
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 4/9/2011 - 14:41
Downloadable! Video!

Danny Boy

(la traduzione presenta alcune varianti a seconda che a cantare sia un uomo o una donna)

Dal sito: The Lied, Art Song, and Choral Texts Archive a cura di Emily Ezust
Danny Boy
(continua)
inviata da Eleonora 4/9/2011 - 00:01

La paz, por ti

Poema de Rafael Alberti
Musica de Gabriel Sopeña
Album: Una ciudad para la paz

En ese disco María José interpretó varias canciones; una de ellas está basada en el poema de Rafael Alberti "La paz, por ti" –del libro "Signos del día"–; canción, con música de Gabriel Sopeña, que en la voz de María José se convierte en un hermoso y apasionado alegato contra la guerra.

Fernando Lucini, Cantemos como quien respira.
Por ti la luz del hombre es mas amada
(continua)
3/9/2011 - 16:05
Video!

Galleria Delle Grazie

Invero molto comuni erano le dimenticanze di luci accese, come si rileva da questo documento:

Con gli occhi di un bambino

E' fattibile quindi pensare che ci fossero anche taluni che compissero tale gesto di proposito per aiutare l'avanzata alleata, forze armate non escluse, che si sarebbero difatti rivelate in stragande maggioranza realiste e filo-atlantiche dopo l'8 settembre.

Qui un altro documento a dimostrazione di quanto sopra scritto in merito al rispetto dell'oscuramento:

LA PROTEZIONE ANTIAEREA A DIFESA DELLE CITTÀ E DEL TERRITORIO TRA IL GIUGNO 1940 E IL MAGGIO 1941

Tutte fonti trovate da una breve ricerca in internet. Mi chiedo perché, a 65 anni dalla sua fine, si debba ancora fare tanta propaganda antifascista.
Luca Montanari 3/9/2011 - 12:59
Video!

Dieu est nègre

Dieu est nègre

Chanson française – Dieu est nègre - Léo Ferré – 1958

Cette fois, Lucien l'âne mon ami, voici une chanson de notre ami Léo que les CCG avaient perdue de vue. Et quelle chanson ! Tu vas voir, une vraie belle chanson comme on n'en fait plus. Une chanson qui a certainement bien plu à Boris Vian et à son double étazunien Vernon Sullivan. Une chanson qui fait comme un écho à « I shall spit on your graves » de Sullivan, que Boris traduisit sous le titre hautement anti-guerrier de « J'irai cracher sur vos tombes ». Mais ceux qui auront été jusqu'à le lire (j'allais dire oser lire), comme toi mon ami Lucien l'âne, savent pertinemment que ce roman si bien traduit du français en français raconte vraiment une histoire du Sud des Zétazunis, une histoire de Louisiane ou d'Alabama. Une histoire torride à bien des égards ouverts. Au passage, rendons à Vian ce qui est à Vian et à Sullivan... (continua)
Y'avait dans la gorge à Jimmy
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 2/9/2011 - 23:16
Downloadable! Video!

Contessa

Ieri sera i Modena hanno cantato Contessa. Versione vecchia e lo fanno da tempo. Avranno cambiato idea o semplicemente constatato che l'originale ha un impatto molto più forte e risce a coinvolgere specialmente visti gli accadimenti degli ultimi tempi.
2/9/2011 - 21:08
Video!

[Ain't Gonna Let Nobody] Turn Me Around

Ho letto la Biografia di Joan Baez e volevo far presente che c'è una sua bellissima autobiografia uscita in italia nel 1969:
Baez Joan – Saresti imbarazzato se ti dicessi che t’amo? (Daybreak. An intimate journal)
La lessi allora, con la passione di quegli anni...
Gina Menegazzi
Gina Menegazzi 2/9/2011 - 19:23
Video!

Gimme Shelter

semplicemente fantastica..come del resto questo gruppo di simpatici ormai "vecchietti" chiamati rolling stones..
samuel 2/9/2011 - 17:12

A Love Supreme (for John Coltrane)

A love supreme
(continua)
inviata da Carles Viadel 2/9/2011 - 13:29
Video!

(Just Another) Soldiers Song

A song inspired by the waste of human life that is war.
1916
(continua)
inviata da Jon Wisbey 2/9/2011 - 13:14
Video!

Il Proibizionista

Version française – LE PROHIBITIONNISTE – Marco Valdo M.I. – 2011
Chanson italienne – Il Proibizionista – Skiantos – 2005

La consommation mondiale d'opiacées, de cocaïne et de drogues synthétiques est en constante et vertigineuse augmentation malgré la politique prohibitionniste de l'écrasante majorité des gouvernements....
Et les mafias continuent à faire des affaires en or et des dizaines de milliers de morts dans leurs guerres pour le contrôle des marchés.
Et des budgets toujours plus énormes sont consacrés par les États à la « guerre à la drogue » aux frais des (seuls) contribuables.
Et nos prisons (« une réalité inhumaine », Napolitano l'a dit) craquent et sur les 67000 détenus, 16000 sont des toxicodépendants.
Et me revient encore devant les yeux le cadavre martyrisé de Stefano Cucchi, arrêté en possession de drogue et ensuite, massacré par les « gardiens de l'ordre » et laissé crever par les « responsables de la santé »...
LE PROHIBITIONNISTE
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 2/9/2011 - 13:11
Downloadable! Video!

Siamo briganti

stupenda
vmurana@alice.it 2/9/2011 - 10:52
Video!

Medley: This Land Is Your Land / Pastures of Plenty / Land

da The Border / La Linea (2001)

Medley:
This Land is Your Land (Woody Guthrie, 1940)
Pastures of Plenty (Woody Guthrie, 1944)
Land (Lila Downs, Paul Cohen, 2001)



Italiano
English

Il mondo di oggi è un mondo di migranti. Lasciamo la nostra terra e veniamo nel "primo mondo". Arriviamo a Los Angeles e New York, Londra e Parigi, attraversiamo il confine in cerca di una vita migliore.
I politici e gli "esperti" spesso ci danno la colpa dei problemi sociali ed economici del momento. Com'è che un paese come gli Stati Uniti, che orgogliosamente si dichiara un "paese di immigrati" tratta gli immigrati come alieni da un altro pianeta? Questi cosiddetti "alieni" si prendono cura dei loro figli, raccogliono la loro frutta e la verdura, puliscono le loro case e accettano ogni lavoro immaginabile in cambio degli stipendi più bassi. È troppo chiedere che agli immigrati vengano garantiti i più... (continua)
It's a mighty long row that my poor hands have hoed
(continua)
inviata da Lorenzo Masetti 1/9/2011 - 22:08
Video!

Pastures of Plenty

The Asch Recordings Vol. 1 (1944)



Describing the travails and dignity of migrant workers in North America, it is evocative of the world described in John Steinbeck's The Grapes of Wrath. The tune is based on the ballad "Pretty Polly," a traditional English-language folk song from the British Isles that was also well known in the Appalachian region of North America.

Recorded by Pete Seeger, Harry Belafonte, Bob Dylan, Tom Paxton, Jesse Colin Young, Peter Tevis, Peter, Paul and Mary, Dave Van Ronk, Ramblin' Jack Elliot, Flatt and Scruggs, Will Geer, Kingston Trio, Country Joe McDonald, Odetta, The Alarm, Solas, Alison Krauss & Union Station, Paul Kelly, Lila Downs, Cisco Houston, Karl Denver, Scott H. Biram, The Travellers, Judy Collins, Jefferson Starship


Il pezzo fu arrangiato da Ennio Morricone e cantato da Peter Tevis per il film "Per un pugno di dollari" di Sergio Leone. (Ma Si veda qui questa osservazione di Cristian Veronesi)
It's a mighty hard row that my poor hands have hoed
(continua)
1/9/2011 - 21:45
Video!

Ο Ναπολιτάνος

grazie di questa pagina e del suo commento. non conoscevo la canzone. bellissima.
Tizianp 1/9/2011 - 18:17
Video!

Libre El Salvador

Miguel è ora di andare
(continua)
inviata da DonQuijote82 1/9/2011 - 11:10
Video!

Jump You Fuckers (a Song for Wall Street)

[2008]
Album “Maybe Nothing's Wrong” del 2009

Con la premessa che sono solo un innocuo scrivano, che non ho mai torto una zampetta una nemmeno ad un ragno né intendo farlo in futuro, e che da un sito come questo non si può e non si deve incitare alla guerra (ma mandare a fare in culo chi la guerra la fà, questo sì, e che la faccia con le armi che uccidono o con quelle che affamano), beh, mi pare che avessero visto giusto – dal punto di vista dell’obiettivo da colpire, certamente non del metodo barbaro usato per colpirlo – gli anarchici italiani seguaci di Luigi Galleani che il 16 settembre 1920 fecero saltare un carro pieno di dinamite davanti al cuore finanziario dell’America e del mondo.

Certamente quell’attentato, di cui fu ritenuto responsabile un amico di Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti – tal Mario Buda, romagnolo, che però negò fino alla morte l’addebito - fu una ritorsione particolarmente... (continua)
Hey Mr Wall Street on the Fiftieth floor,
(continua)
inviata da Bartleby 1/9/2011 - 10:24
Downloadable! Video!

Listen

[2011]
Dall’album “Liberty”
Listen to the sound that you hear
(continua)
inviata da Bartleby 1/9/2011 - 08:50

Dio lo vuole!

Chanson italienne – Dio lo vuole !a – Guido Podrecca – vers 1900

Il me plaît de signaler cette chanson surtout à Marco Valdo M.I. Et surtout, à Lucien Lane pour els motifs qui suivent.

Les socialistes romains Guido Podrecca, journaliste, et Gabriele Galantara, dessinateur et caricaturiste, fondèrent en 1892 une revue de satire politique qu'ils nommèrent « L’Asino » (L'Âne), un journal qui se proposait de défendre le peuple, comparé à l'utile bourricot, patient et battu, des pièges des prêtres, de la papauté et des puissants. Quand, à partir de 1901, les catholiques, organisés dans les FUCI (Unions étudiantes) et la Démocratie chrétienne, commencèrent à se préparer à descendre dans l'arène politique, « Goliardo » et «  Ratalanga » - surnoms des deux rédacteurs de l'Asino – décidèrent de passer à la contrattaque et à travers la revue se consacrèrent à des violentes campagnes anticléricales,... (continua)
DIEU LE VEUT
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 31/8/2011 - 21:20
Video!

Ora lo so (Mostar)

(Testo e musica di Emanuele Dabbono)
Scappare o tendere una mano
(continua)
inviata da DonQuijote82 31/8/2011 - 20:03
Video!

Ni negro ni blanco

Né nero né bianco
(continua)
inviata da Luca 'The River' 31/8/2011 - 16:57
Downloadable! Video!

L'Internationale

ITALIANO [4A] / ITALIAN [4A]

Una delle tante – e molto simili fra loro - versioni della cosiddetta “Internazionale di Fortini”.
Questa fu scritta da Franco Fortini, Luigi Manconi e Pino Masi mentre aspettavano un qualche treno alla stazione Cadorna di Milano nel 1970.
Testo trovato su Pino Masi. Quarant’anni di canzoni. Dal Canzoniere Pisano al Tribal Karma Ensemble
NOI SIAMO I PROLETARI IN LOTTA!
(continua)
inviata da Bartleby 31/8/2011 - 15:32
Downloadable! Video!

Viva l’America!

[1986]
Testo trovato su Pino Masi. Quarant’anni di canzoni. Dal Canzoniere Pisano al Tribal Karma Ensemble

“Viva l’America! è dell’86. Non l’ho scitta, voglio dire, ventenne, sull’onda del Vietnam, nè nel ’91, quarantacinquenne, per la ‘guerra del golfo’, nè adesso, sessantenne, per il nuovo disastro irakeno. Mi è ‘fiorita’ per strada nell’86, ben prima della guerra: tornai di corsa a casa, a Trapani, per segnare le parole e poi, scritta su carta, la provai, pian piano tra me, tutta la notte.
E’ ancora oggi di buon ausilio didattico: per esempio, ora sessantenne, la canto in Sapienza a Pisa, gratis, tutte le volte che passando per aule affollate di studenti, li trovo pronti, in attesa di un ‘prof’ in accademico ritardo. E’ ballata ironica, ‘falso-filoamericana’… Pino Masi
Viva l’America!
(continua)
inviata da Bartleby 31/8/2011 - 15:06

La bomba atomica

[1966/67?]
Testo trovato su Pino Masi. Quarant’anni di canzoni. Dal Canzoniere Pisano al Tribal Karma Ensemble

“Fu allora che, dai cortili delle Accademie delle Belle Arti (fin lì ben poco utilizzate), dalle soffitte dove dipingevi isolato in quarantena, dalle aule delle sedi universitarie, dalle misere stanze in affitto dove, separato, studiavi, dalle entusiasmanti - ma solo estive - escursioni in autostop (nelle culture di un’Europa vissuta solo ‘on the road’) e dalla assidua lettura dei coevi poeti e scrittori californiani, [fu allora che] la nostra deliziosa pratica, sostanzialmente innocua e socialmente indispensabile, dell'appena scoperto e universalmente diffuso 'love&peace' - gioiosa affermazione del diritto di tutti alla vita - dovette trovare - e fu così anche nell'Arte - altre forme (nella naturale nostra opposizione mondiale alla guerra, nel dissenso alla politica dei blocchi... (continua)
No!
(continua)
inviata da Bartleby 31/8/2011 - 14:33

È proprio inutile

[1966?]
Testo trovato su Pino Masi. Quarant’anni di canzoni. Dal Canzioniere Pisano al Tribal Karma Ensemble

“Fu allora che, dai cortili delle Accademie delle Belle Arti (fin lì ben poco utilizzate), dalle soffitte dove dipingevi isolato in quarantena, dalle aule delle sedi universitarie, dalle misere stanze in affitto dove, separato, studiavi, dalle entusiasmanti - ma solo estive - escursioni in autostop (nelle culture di un’Europa vissuta solo ‘on the road’) e dalla assidua lettura dei coevi poeti e scrittori californiani, [fu allora che] la nostra deliziosa pratica, sostanzialmente innocua e socialmente indispensabile, dell'appena scoperto e universalmente diffuso 'love&peace' - gioiosa affermazione del diritto di tutti alla vita - dovette trovare - e fu così anche nell'Arte - altre forme (nella naturale nostra opposizione mondiale alla guerra, nel dissenso alla politica dei blocchi... (continua)
É proprio inutile
(continua)
inviata da Bartleby 31/8/2011 - 14:22
Video!

Effetti collaterali

(2008)

Filippo Margheri - voce
Ghigo Renzulli - chitarra
Roberto Terzani - Basso
Gianmarco Colzi - batteria
Effetti collaterali
(continua)
inviata da DonQuijote82 31/8/2011 - 14:03
Downloadable! Video!

Lettera mai scritta

Когда-нибудь написанное письмо
(continua)
inviata da DonQuijote82 31/8/2011 - 13:57
Video!

Il pazzo e la stella

Сумасшедший и звезда
(continua)
inviata da DonQuijote82 31/8/2011 - 13:55
Video!

La Rivoluzione

Революция
(continua)
inviata da DonQuijote82 31/8/2011 - 13:53
Video!

Il vecchio e il bambino

СТАРИК И РЕБЕНОК
(continua)
inviata da DonQuijote82 31/8/2011 - 13:51
Downloadable! Video!

Dio è morto

БОГ МЕРТБ
(continua)
inviata da DonQuijote82 31/8/2011 - 13:47
Video!

Il peggio è passato

2009
Barabba

Una storia d'amore della mia generazione, con la precarietà e la disoccupazione, che poi diventano anche precarietà personale...
La Maleducazione, la disocuppazione,
(continua)
inviata da DonQuijote82 31/8/2011 - 13:44

Canto dei minatori

[1882]
Dalla raccolta poetica intitolata “Giustizia”, pubblicata per la prima volta a Catania nel 1883 e poi ripubblicata con integrazioni nel 1915 a Milano con il titolo “Giustizia ed altre poesie politiche e sociali”. Di questa stessa raccolta fa pure parte il Canto dei mietitori.
Testo trovato sul blog di Salvatore Lo Leggio

Una poesia-canzone che anticipa di una decina di anni i sentimenti che tra il 1891 ed il 1893 saranno alla base del movimento democratico e socialista dei Fasci siciliani, schiacciato nel sangue dai carabinieri di Francesco Crispi.
In realtà Rapisardi, allo scoppiare dei moti siciliani, consigliò la calma, ritenendo che la rivolta fosse “intempestiva” e mancasse di chiari obiettivi e di leader efficienti. Fu attaccato per questo da molti socialisti del settentrione, ai quali a tono rispose: “Io ho finalmente consigliato la moderazione e la calma, perchè non ho... (continua)
Tra cieche forre, tra rocce pendenti
(continua)
inviata da Bartleby 31/8/2011 - 09:16
Downloadable! Video!

El pover Luisin

anonimo
Il Castelin sara' il combattente Bartolomeo Bessi Castellini, forlivese. Cercalo sull'internet,
Antonio 31/8/2011 - 01:57
Downloadable! Video!

Sole silenzioso

La biografia del gruppo non so da dove sia stata ripresa, ma non credo che l'abbiamo scritta noi. Ora semmai la integro con l'articolo di Wikipedia. Ciao
CCG/AWS Staff 30/8/2011 - 23:12

Dio lo vuole!

Errata corrige all'introduzione: Galantara fu sì contro la guerra di Libia, fu sì in seguito un antifascista ma in mezzo fu un fervente interventista perchè (detto malamente, semplificando) come molti socialisti amava la Francia "democratica" e disprezzava la Germania "reazionaria"...
Bartleby 30/8/2011 - 21:37
Video!

War Ensemble

LA GRANDE MACCHIA DELLA GUERRA
(continua)
inviata da Andrea 30/8/2011 - 18:27
Video!

L'opportunità

Ma per evere la canzone dove posso ascoltarla?
davide 30/8/2011 - 18:25




hosted by inventati.org