Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2008-11-1

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

La ballata di Franco Serantini

Questo testo non è di pino masi, ma di piero nissim.pino masi ha scritto la ballata sull'aria di Joe Hill: "Ho fatto un sogno questa notte"...

salute
donato landini

(donato landini)

Salute a te, Donato, e prendiamo atto della correzione modificando immediatamente la pagina. [CCG/AWS Staff]
1/11/2008 - 21:50
Downloadable! Video!

Special Delivery

Album: Nerdcore Rising [2005]
I tried to go clean from protesting, but I’m a recidivist.
(continua)
inviata da giorgio 1/11/2008 - 21:47
Downloadable! Video!

Il Ponte di Mostar

[2008]
Album : Occidente
Anni e anni di risacca
(continua)
inviata da Donquijote82 1/11/2008 - 16:02
Downloadable! Video!

Il deserto di Piero

[2008]
Album : Occidente
E il maggiore era l'unico
(continua)
inviata da Donquijote82 1/11/2008 - 16:01
Downloadable! Video!

Makeshift Patriot

Album: Dead Poet Live Album [2004]

About America’s response to the 9/11 attacks, rather than the attacks themselves. A masterpiece. The sample at the end is from the movie "Don’t Look Back", and is taken from an interview with Bob Dylan by Time magazine.
(from Music To Die For - 50 greatest protest songs)
(Bernart Bartleby)
(People talking)
(continua)
inviata da giorgio 1/11/2008 - 11:57
Downloadable! Video!

Sometimes

Album: Stay Human [2000]
And I say:
(continua)
inviata da giorgio 1/11/2008 - 11:05
Downloadable! Video!

Буря

Album: Правда? [2007]
Когда больно приливами бьёт по глазам
(continua)
inviata da giorgio 1/11/2008 - 10:15
Downloadable! Video!

Everybody Knows

Album: I'm Your Man (1988)
By Leonard Cohen and Sharon Robinson
And everybody knows that the dice are loaded
(continua)
inviata da giorgio 1/11/2008 - 10:01
Downloadable! Video!

Say Goodbye To It All

Album: Into The Light (1986)
No borderline, no borderline...
(continua)
inviata da giorgio 1/11/2008 - 09:38
Downloadable! Video!

Jim Crow

[1942]
From the songbook "The Anti-fascist Songs of the Almanac Singers".

Ricordo che "Jim Crow" è uno dei vari stereotipi del razzismo (un po' come "Zio Tom" o "Bingo Bongo" o "Zì, Buana", per intenderci). Nello specifico, il nomignolo "Jim Crow" è da far risalire a "Jump Jim Crow", canzonetta popolare del 1828 di tal Thomas Dartmouth (T.D.) "Daddy", un cabarettista bianco che la interpretava truccato da afroamericano ("blackface makeup")...

"Jim Crow Laws" erano, non per nulla, chiamate le leggi segregazioniste in vigore negli USA dal 1876 al 1965.

Trovata questa paginaqui.

La canzone fu eseguita dal grandissimo baritono afroamericano Paul Robeson in un suo concerto a Kansas City, il 18 febbraio 1942.
Lincoln set the Negro free --
(continua)
inviata da Alessandro 31/10/2008 - 09:01
Downloadable! Video!

Joe Hill

"A guard reported that at about 10 p.m., Hill handed him a poem through the bars of his cell. It was his last will, which has become a prized piece of poetry in the heritage of the American labor movement...."
[Gibbs M. Smith, Labor Martyr Joe Hill, New York, NY, 1969, p. 174.]

"Joe Hill's Last Will"

(Written in his cell, November 18, 1915, on the eve of his execution)

My will is easy to decide,
For there is nothing to divide.
My kind don't need to fuss and moan --
"Moss does not cling to a rolling stone."

My body? Ah, If I could choose,
I would to ashes it reduce,
And let the merry breezes blow
My dust to where some flowers grow.

Perhaps some fading flower then
Would come to life and bloom again.
This is my last and final will.
Good luck to all of you.

Joe Hill

(Canzone trovata qui)
Alessandro 31/10/2008 - 08:21
Downloadable! Video!

Medgar Evers Lullaby

[1963/1964]
Lyrics & music by Richard Weissman.

Performed and recorded by Judy Collins at Town Hall, New York, NY, Mar 21, 1964; released on "The Judy Collins Concert", (1964)

"The album [The Judy Collins Concert] is marred by the inclusion of the extremely sentimental "Medgar Evers Lullaby." This song by Richard Weissman pretends to be a lullaby for Medgar Evers' son, about why his father was killed. The racial murder of Medgar Evers was a cruel and shameful event in American history, and does not need cheapening by this kind of treacly writing."
Vivian Claire, Judy Collins, New York/London, 1977, p. 47.

Trovata qui.
We'd like to sing a song that was written by Dick Weissman
(continua)
inviata da Alessandro 30/10/2008 - 20:18

Joe McCarthy's coming to town

[1951]
Lyrics by Joe Glazer
Tune: "Santa Claus Is Coming To Town"

Canzoncina satirica - ma coraggiosa, considerato che all'epoca a dire certe cose ci si rimetteva il culo - dedicata all'idolo di ogni fascista ed anticomunista ed antilibertario americano: il senatore Joseph McCarthy, grande divoratore di comunisti (e presunti tali) e fustigatore del malcostume (che morì a 48 anni, alcolista marcio) durante gli anni caldi della guerra fredda (brrr!).

Testo trovato qui.
You'd better beware, you'd better be good,
(continua)
inviata da Alessandro 30/10/2008 - 19:54
Downloadable!

War Should End (In Abyss)

Jim, GREAT song. I work out regularly with your big brother, Ed. I'd love to her from you. He talks about you often. I'm Mike Hadad's mom from Harvard. I don't know if you have heard that we lost Mike. You were truly one of his best friends. please email me and I let you know about all the happenings back here.

Love,

Mrs. Hadad (Mike's mom)
bhadad2@verizon.net 30/10/2008 - 17:29
Video!

Chansons de La bande à Bonnot: 02. Les joyeux bouchers

Il nostro Marco Valdo M.I., non accorgendosi che la canzone era già presente nel sito (anche se con un'intestazione "filologica" rigorosa, ma un po' particolare), la aveva inviata per l'inserimento. Ovviamente gliel'abbiamo dovuta cancellare, ma poiché aveva inviato uno dei suoi interessanti commenti, eccolo qui:

Boris Vian a écrit tellement de chansons et tant de chansons où il règle les comptes avec l'armée, les militaires et les tueurs en tous genres, qu'on en oublie parfois. On ne peut pas tout savoir.
Les Joyeux Bouchers est une de ces chansons , comme Le Petit commerce, dont le titre a priori n'est pas des plus inquiétants... Quoique... ça dépend pour qui.
Le deuxième couplet est plus explicite encore : voici venir les joyeux militaires, les gais vainqueurs... Là, on commence à comprendre où le Boris voulait en venir.
Sa dénonciation est farouche. C'est le tango de tous les fossoyeurs...... (continua)
CCG/AWS Staff 30/10/2008 - 12:19

Home

[2008]
Words by Steve Suffet, Joel Landy, and Anne Price.
Tune: Shul Aroon (Johnny Has Gone for a Soldier) (traditional).

Testo trovato qui.
Home, home, bring our soldiers home.
(continua)
inviata da Alessandro 30/10/2008 - 11:03

The Blind Veteran

[2008]
Words by Steve Suffet
Tune: The Blind Fiddler (traditional)

Una canzone in cui la guerra in Vietnam e quella in Iraq s'incontrano.

Testo trovato qui.
I lost my eyes in Vietnam,
(continua)
inviata da Alessandro 30/10/2008 - 10:59
Downloadable! Video!

Tammurriata nera

Non sono napoletano e, quindi, non entro nel merito del significato letterale delle parole. Dal senso complessivo della canzone, però, penso che non ci sia contraddizione sostanziale fra la traduzione di "parulano" con contadino piuttosto che con vecchio saggio. Sicuramente la traduzione contadino è corretta, considerato il riferimento al grano contenuto nella strofa, ma nella sua accezione di uomo saggio e non in quella di agricoltore. Ricordate il vecchio adagio: contadino scarpe grosse e cervello fino?
Sergio 30/10/2008 - 10:01
Downloadable! Video!

Remember My Forgotten Man

[1933]
Lyrics by Al Dubin
Music by Harry Warren

Con "Brother, Can You Spare a Dime", uno dei brani più famosi sul periodo della Grande Depressione.
Con questa canzone si chiude il film "Gold Diggers of 1933" (La Danza delle Luci) di uno dei più grandi e coraggiosi registi americani degli anni '30 e '40, Mervyn Le Roy, l'autore - per chi non lo conoscesse - anche di "I'm a Fugitive from a Chain Gang" (Io sono un Evaso), pellicola del 1932 che contribuì in modo determinante all'eliminazione delle infami "squadre alla catena" nei penitenziari americani.
I don't know if he deserves a bit of sympathy,
(continua)
inviata da Alessandro 30/10/2008 - 08:56

Serge

C'est tout simplement l'histoire d'un émigré italien, qui dut fuir enfant avec ses parents l'Italie du ventennio. Excellent début dans la vie. Il se prénommait Serge - d'où le titre de la chanson; il venait de Reggio Emilia, d'où logiquement, son nom de Reggiani. Chanson écrite pour Serge Reggiani et en effet, chantée par lui.
... Et si je vous contais l'histoire
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 29/10/2008 - 23:10
Video!

Camarade

1970
C'est un joli nom, Camarade
(continua)
inviata da Jacky Fluttaz 29/10/2008 - 22:56
Video!

Pitzinnos in sa gherra

mitico Andrea non ti dimenticheremo mai
nando 29/10/2008 - 21:23

Lettera ad Adriano

non mi sono innamorata voglio conoscere di persona andrea sanfilippo ho sentito le sue canzoni mi sono piaciute
sara 29/10/2008 - 20:12
Video!

Galopa Murrieta

Testo di Pablo Neruda, da "Fulgor y Muerte de Joaquín Murieta" ("Splendore e Morte di Joaquín Murieta"), bandito cileno giustiziato in California il 23 luglio 1853, probabilmente all'origine della leggenda di Zorro
¿Dónde está el atrevido jinete
(continua)
inviata da Maria Cristina 29/10/2008 - 18:54

Ain't That Fine

Words and music by Malvina Reynolds; copyright 1964 Schroder Music Company, renewed 1992.

This song is based on a United Press report of nine racist bombers getting suspended sentences in Mississippi, though they pled guilty or nolo contendre to charges of illegal use of dynamite or conspiracy. "Sixteen Negro-owned buildings have been bombed and several churches burned in the McComb area since last April." The judge said they were "unduly provoked" by civil rights workers (San Francisco Chronicle, October 23, 1964).
Canzone inedita
(B.B.)
Well, they're all out on probation, Ain't that fine,
(continua)
inviata da Alessandro 29/10/2008 - 09:53
Downloadable! Video!

Lunario di Settembre [Il processo di Nogaredo]

Destino delle "streghe" nel XXI secolo.

(AGI/REUTERS) - Chisimaio (Somalia), 28 ott. - E' stata lapidata in pubblico su una piazza di Chisimaio, citta' portuale in Somalia meridionale, perche' accusata di adulterio: Asha Ibrahim Dhuhulow aveva solo 23 anni, ma un tribunale fondamentalista delle deposte Corti islamiche aveva ordinato la macabra esecuzione. Il capo coperto da un velo verde e una maschera verde, la giovane e' stata condotta sul luogo del supplizio a bordo di un furgone, e' stata infilata in una buca fino al collo, davanti a centinaia di persone, che si erano raccolte nella tarda serata di lunedi', nella citta' portuale 500 chilometri a sud di Mogadiscio. Per tre volte i suoi carnefici l'hanno tirata fuori per verificare se fosse morta. E quando i parenti furenti si sono scatenati cercando di soccorrerla e' scoppiato il caos, le guardie hanno aperto il fuoco e un bimbo e' rimasto... (continua)
Alessandro 29/10/2008 - 08:18

Canzone delle reti invisibili

PIETRO MASI
ce chi fatica a trovare un lavoro e lui dopo il suo passato esce di galera per buona condottaq, pentimento(non so quanto vero) pace con le sorelle, pure fidanzato,e trova subito un lavoro???ma per trovare un posto non c'e' l'ufficio di collocamento??? o forse la via piu' breve e' uccidere qualcuno????in italia la condanna andrebbe fatta tutta senza sconti e forse dopo se ne puo' parlare....forse..
chissa vedremo come va a finire, magari tra un po lo vedremo sui giornali il giorno del suo matrimonio....e fosre si fara pubblicita', quella che non si e' fatto fino ad ora...
Antonio 29/10/2008 - 08:09
Downloadable! Video!

Scarlet Tide

Songwriters: Elvis Costello, Henry Burnett
Album: The Delivery Man [2004]
Well I recall his parting words
(continua)
inviata da giorgio 29/10/2008 - 00:56
Downloadable!

Armée Française

Esercito Francese
(continua)
inviata da Daniel(e) Bellucci. Nizza fine ottobre 2008. 00.26 good night 29/10/2008 - 00:26
Downloadable! Video!

La rouille

28 ottobre 2008
LA RUGGINE
(continua)
28/10/2008 - 23:20
Downloadable! Video!

Entre 14 et 40 ans

Paroles et musique: Maxime Le Forestier
Testo e musica: Maxime Le Forestier
Album: "Le Steak" (1973)

Quand j'ai écrit Entre 14 et 40 ans, aucun journal n'avait signalé que les flics, durant les évènements de Mai 68, interdisaient l'accès au jardin du Luxembourg aux hommes seuls entre 14 ans et 40 ans. Donc, la chanson avait une utilité.
Fallait déjà se lever tôt
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 28/10/2008 - 22:42
Downloadable! Video!

Inka Lied [El Condor pasa]

Si puo essere comunisti e di sinistra ma si puo anche essere superficiali e ignoranti. Ma come si fa a banalizzare la storia dicendo che gli spagnoli liberavano dal giogo comunista etc etc....e la canzone non da nessuna interpretazione politico-economica semmai nostalgica per un un mondo ormai perduto. Per favore lasciate in pace gli incas, ve lo dice un italiano che ha scelto di vivere tra i discendenti degli incas
nicolas 28/10/2008 - 22:32
Downloadable! Video!

It Isn't Nice

[1971]
Album "Malvina Reynolds"

Broadside #43, aprile 965

Un'altra canzone che parla di Medgar Evers, l'afroamericano attivista per i diritti civili che nel 1963 fu assassinato a colpi di fucile da Byron De La Beckwith, un membro del Ku Klux Klan.
It isn't nice to block the doorway
(continua)
inviata da Alessandro 28/10/2008 - 22:24
Downloadable! Video!

Goon Squad

[1979]
Album "Armed Forces"
Mother, father, I'm here in the zoo
(continua)
inviata da Alessandro 28/10/2008 - 22:07
Downloadable! Video!

Fight Till You Die

[1997]
Album "Full Circle"
Look all around you there's a war that's going on
(continua)
inviata da Alessandro 28/10/2008 - 21:55
Downloadable! Video!

Bella Ciao

anonimo
33. Salid mia bella (Reto-romanic version "Rumantsch grischun")

La versione ci è stata fatta pervenire da un lettore che ha voluto restare anonimo.

This version was contributed by a reader who desires his name not to be disclosed. [CCG/AWS Staff]
Jau m'hai dasdà, dasdà in dimaun,
(continua)
inviata da CCG/AWS Staff 28/10/2008 - 02:01

Capital Will Kill You

In Ludlow, Colorado when the miners went on strike,
(continua)
inviata da Alessandro 27/10/2008 - 22:09
Downloadable! Video!

L'Internationale

INGLESE [7] (ALISTAIR HULETT) / ENGLISH [7] (ALISTAIR HULETT)



La versione dell'Internazionale così come eseguita da Alistair Hulett.

Alistair Hulett's version of the Internationale.
THE INTERNATIONALE
(continua)
inviata da Alessandro 27/10/2008 - 21:45
Downloadable! Video!

Anne, ma sœur Anne

[1985]
Paroles et musique: Louis Chedid
Testo e musica: Louis Chedid
Album: Anne, ma sœur Anne


On passe souvent à côté des choses extraordinaires, on oublie parfois de les signaler. Je me jette des cendres sur la tête, dit Marco Valdo M.I.
Mais enfin, quand même, l'Heider s'en envolé...
Oui, sans doute, mais il y a tous les autres...
Ma soeur Anne est évidemment une réminiscence de la vieille chanson française... Soeur Anne, ne vois-tu rien venir...
Louis Chédid a eu raison de la chanter au fantôme d'Anne Frank, de lui raconter le retour des autres fantômes avec leurs uniformes noirs et leurs runes... Les voilà qui reviennent déguisés en civils, mais pour combien de temps « en civilisés », si on les laisse faire.... Ils rôdent encore dans toute l'Europe. Ils recommencent leurs simagrées. Comment extirper la bête immonde du cœur des hommes ? Telle est la question sousjacente... (continua)
Anne, ma sœur Anne,
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 27/10/2008 - 21:20

La Cuisine de la fin

Ce 27 octobre 2008, dit Marco Valdo M.I., je lis dans le journal français Le Monde, l'article suivant intitulé :

Le mets préféré d'Hitler, un plat indigeste en Belgique

"Plat préféré" - en français dans le texte - a cessé d'être une sympathique émission de la chaîne publique flamande Canvas. Et son chef, le maître queue Jeroen Meus, 30 ans, aurait sans doute dû tourner sept fois sa cuiller dans sa recette du succès avant de présenter, dans une émission programmée pour le mardi 28 octobre, le plat favori... d'Adolf Hitler. A savoir, si cela intéresse vraiment quelqu'un, la truite sauce au beurre.
Le chef flamand s'était contenté, avant cette initiative douteuse, d'explorer les secrets du moules-frites de Jacques Brel ou la langouste à la catalane qui ravissait Salvador Dali. Décidé, selon ses dires, à explorer, cette fois, les richesses trop méconnues de la gastronomie bavaroise, il a,... (continua)
On a le droit de savoir
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 27/10/2008 - 20:01
Video!

Réfugié

Réfugié est la dernière chanson que Roda Gil écrivit pour Julien Clerc. Il le fit à la demande de ce dernier. C'est aussi - sans doute - la seule chanson nettement politique du répertoire de Julien Clerc. Et encore, elle paraît bien timide dans son expression...
Marco Valdo M.I.
Marcher à quatre pattes
(continua)
inviata da Marco Valdo M.I. 27/10/2008 - 15:54
Downloadable! Video!

Spanish Civil War Song

Il magistrato spagnolo Baltasar Garzón è un tipo piuttosto dinamico, con qualche cedimento al protagonismo. Nella sua lunga carriera si è scagliato contro il boia Pinochet, contro gli uomini della giunta militare argentina, contro banchieri corrotti e sciacalli, contro l’amministrazione americana (Kissinger, per i golpe in America Latina, e Bush, per Guantanamo e la guerra in Iraq), contro il nostro innominabile nano malefico, contro Osama Bin Laden, contro i socialisti spagnoli di Felipe González, quando organizzavano gli squadroni della morte contro i militanti baschi, contro l’ETA basca e il suo referente politico, il partito Herri Batasuna…
Insomma, un giudice a tutto campo…
Oggi, in Spagna, Baltasar Garzón è al centro di una nuova polemica.
Troppa gente in Spagna si è affrettata a cancellare la memoria della dittatura franchista… Si parla spesso della guerra civile, ma molto meno... (continua)
Alessandro 27/10/2008 - 13:16
Downloadable! Video!

Declaration Of Rights

[1976]
Album "Satta Massagana"
Look, oh Lord, they brought us down here
(continua)
inviata da Alessandro 27/10/2008 - 10:28
Video!

We Are The World

grazie
GIOACCHINO CUTAIA 27/10/2008 - 08:54
Downloadable! Video!

Pour me rendre à mon bureau

26 ottobre 2008
PER ANDARMENE ALL'UFFICIO
(continua)
26/10/2008 - 12:58




hosted by inventati.org