Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Prima del 2006-1-7

Rimuovi tutti i filtri
Downloadable! Video!

How Far Is It From Here To Nuremberg?

[2005]
Halliburton Boardroom Massacre

Here are fifteen songs I wrote between January and July,
2005. I recorded them at Sugar Hill in Houston with John Griffin on the board on the afternoon of July 28th. I guess there's another bunch of songs here which are continuing the ecological theme that was heavily represented in Beyond the Mall (and to one degree or another in all of my other recordings). Some of the songs are definitely inspired by the musical sensibilies of TV Smith ("Crashing Down," "Boardroom," "Before the Oil Wells Run Dry," "Waiting For The Fall"). I don't know if any of these songs approach TV's brilliance at writing stuff with great universality to it, nor whether the melodies are as catchy as his, but in any case, his music has been a focus for my own songwriting over the past couple months.

*

"Riffing off of a Robb Johnson song (and a Pete Seeger song)."

David Rovics.
http://www.davidrovics.com
Is there a flag upon your house
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:57
Video!

When Johnny Came Marching Home

[2005]
Halliburton Boardroom Massacre

Here are fifteen songs I wrote between January and July,
2005. I recorded them at Sugar Hill in Houston with John Griffin on the board on the afternoon of July 28th. I guess there's another bunch of songs here which are continuing the ecological theme that was heavily represented in Beyond the Mall (and to one degree or another in all of my other recordings). Some of the songs are definitely inspired by the musical sensibilies of TV Smith ("Crashing Down," "Boardroom," "Before the Oil Wells Run Dry," "Waiting For The Fall"). I don't know if any of these songs approach TV's brilliance at writing stuff with great universality to it, nor whether the melodies are as catchy as his, but in any case, his music has been a focus for my own songwriting over the past couple months.

Oh, this is a web-only release and can be found in it's entirely in the "MP3... (continua)
He got off the plane and looked at no one
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:52
Video!

Waiting For The Fall

[2005]
Here are fifteen songs I wrote between January and July,
2005. I recorded them at Sugar Hill in Houston with John Griffin on the board on the afternoon of July 28th. I guess there's another bunch of songs here which are continuing the ecological theme that was heavily represented in Beyond the Mall (and to one degree or another in all of my other recordings). Some of the songs are definitely inspired by the musical sensibilies of TV Smith ("Crashing Down," "Boardroom," "Before the Oil Wells Run Dry," "Waiting For The Fall"). I don't know if any of these songs approach TV's brilliance at writing stuff with great universality to it, nor whether the melodies are as catchy as his, but in any case, his music has been a focus for my own songwriting over the past couple months.

Oh, this is a web-only release and can be found in it's entirely in the "MP3 music" section of http://this Website. Click on the song titles below to check out the lyrics to each song.

David Rovics.
http://www.davidrovics.com
Helicopter missiles launch
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:50
Downloadable! Video!

Four Blank Slates

[2006]
Halliburton Boardroom Massacre

Here are fifteen songs I wrote between January and July,
2005. I recorded them at Sugar Hill in Houston with John Griffin on the board on the afternoon of July 28th. I guess there's another bunch of songs here which are continuing the ecological theme that was heavily represented in Beyond the Mall (and to one degree or another in all of my other recordings). Some of the songs are definitely inspired by the musical sensibilies of TV Smith ("Crashing Down," "Boardroom," "Before the Oil Wells Run Dry," "Waiting For The Fall"). I don't know if any of these songs approach TV's brilliance at writing stuff with great universality to it, nor whether the melodies are as catchy as his, but in any case, his music has been a focus for my own songwriting over the past couple months.

Oh, this is a web-only release and can be found in it's entirely in the "MP3 music" section of
this Website. Click on the song titles below to check out the lyrics to each song.

David Rovics.
http://www.davidrovics.com
Beside an unused union hall
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:46

Before the Oil Wells Ran Dry

[2005]
Lyrics and music by David Rovics
From David Rovics' Official Website


Here are fifteen songs I wrote between January and July,
2005. I recorded them at Sugar Hill in Houston with John Griffin on the board on the afternoon of July 28th. I guess there's another bunch of songs here which are continuing the ecological theme that was heavily represented in Beyond the Mall (and to one degree or another in all of my other recordings). Some of the songs are definitely inspired by the musical sensibilies of TV Smith ("Crashing Down," "Boardroom," "Before the Oil Wells Run Dry," "Waiting For The Fall"). I don't know if any of these songs approach TV's brilliance at writing stuff with great universality to it, nor whether the melodies are as catchy as his, but in any case, his music has been a focus for my own songwriting over the past couple months.

David Rovics.
Were you drinking wine from Argentina
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:43
Downloadable! Video!

Halliburton Boardroom Massacre

[2005]
Halliburton Boardroom Massacre

Here are fifteen songs I wrote between January and July,
2005. I recorded them at Sugar Hill in Houston with John Griffin on the board on the afternoon of July 28th. I guess there's another bunch of songs here which are continuing the ecological theme that was heavily represented in Beyond the Mall (and to one degree or another in all of my other recordings). Some of the songs are definitely inspired by the musical sensibilies of TV Smith ("Crashing Down," "Boardroom," "Before the Oil Wells Run Dry," "Waiting For The Fall"). I don't know if any of these songs approach TV's brilliance at writing stuff with great universality to it, nor whether the melodies are as catchy as his, but in any case, his music has been a focus for my own songwriting over the past couple months.

David Rovics.
http://www.davidrovics.com
I joined the army when high school was through
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:38

The Plane That Wasn't There

[November 2003]
Lyrics and music by David Rovics
http://www.davidrovics.com

"Read more about this interesting situation at the website of the Shannon Peace Camp." -David Rovics.
The Irish constitution says
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:33

Martyr #2

[April 2003]
Lyrics and music by David Rovics
http://www.davidrovics.com

"Martyrdom, that is, knowingly giving your life for a cause, was not invented in Palestine, and is generally a revered concept world-wide. I think it should be seen in that light."
Crazy Horse stood on the hillside
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:31

Patriot

[April 2003]
Lyrics and Music by David Rovics
http://www.davidrovics.com

"Nationalists with low IQ's bug me almost as much as the smart ones." -David Rovics.
The president got on TV
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:29

King David

Lyrics and music by David Rovics
http://www.davidrovics.com

"King David was a butcher. Actually, it really depends on how you interpret things, but herein lies one possible interpretation." -David Rovics
All of my life I've heard the stories
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:26

Rogue State

[November 2002]
Lyrics by David Rovics
http://www.davidrovics.com
With the force of arms they attacked their neighbors
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:25

Minnesota Gestapo

[July 2000]
Lyrics by David Rovics
Music by David Rovics and Rich Caloggero
http://www.davidrovics.com

"Since the protests in Seattle in November/December 1999, the cops/system has been reacting with calculated violence and intimidation to protests throughout North America and elsewhere. In July there was a particularly brutal incident in Minneapolis." -David Rovics
The Gestapo's on the march in Minnesota
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:19

A Song For NATO

[May 1999]
Lyrics and music by David Rovics
http://www.davidrovics.com

"Here's one from May, 1999. Pretty self-explanatory. Stop the war." -David Rovics
An oil slick is floating down the Danube
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:15

Martyr

[1998]
Lyrics and music by David Rovics
http://www.davidrovics.com

" I'm not saying what's right or wrong in this song, just what's real. You reap what you sow, and that applies to the USAF, the IMF and the CIA, too. I was thinking, after the late December bombings in Iraq, of a news article I read back in '91. Apparently, tens of thousands of men from Jordan were volunteering for the Iraqi armed forces, wanting to serve the cause of anti-imperialism. In the section of the application forms where they were asked of their qualifications for serving in the military, thousands replied with only one word: "martyr."- David Rovics.
One soldier stood among the rubble
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 23:12
Downloadable! Video!

Luis Posada

2009
Ten Thousand Miles Away
Lyrics and Music by David Rovics
Testo e musica di David Rovics
http://www.davidrovics.com

"Anti-Castro terrorist, free in Miami along with so many others of his kind." -David Rovics.

*


Il terrorismo asimmetrico: la vicenda di Luis Posada Carriles.

Gli USA ospitano in Florida il noto terrorista Luis Posada Carriles. Cuba protesta e ne chiede l'estradizione.

(19 aprile 2005)


Luis Posada Carriles è un noto terrorista. Meno noto di Bin Laden ma con un curriculum di tutto rispetto e sicuramente con più esperienza sul campo.

Collaboratore del regime cubano di Batista, passò, dopo la rivoluzione dei barbutos e il conseguente crollo del dittatore cubano, alle dipendenze della CIA e dei poteri forti statunitensi. Di lui si sà con certezza - è reo confesso di molti reati, omicidi e attentati - che operò per anni in vari stati del sud america tessendo,... (continua)
Luis Posada lived in Havana
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 22:34

Drug War

Lyrics and Music by David Rovics
http://www.davidrovics.com/

"The drug war has been won a long time ago -- by the CIA, who else?" -David Rovics.
I want to tell you something you should understand
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 22:29

When The Aliens Invaded America

Lyrics and Music by David Rovics

"Riffing on something Paul Watson said in a really good talk I just heard." - David Rovics.
What if aliens came from outer space
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 22:24
Video!

Santiago

November 2005
Lyrics and music by David Rovics
David Rovic's Official Website
2009
Ten Thousand Miles Away

"Another attempt at writing a song about the connection between 9/11/2001 and 9/11/1973. This time it worked."
-David Rovics.
As I looked out my window
(continua)
inviata da Adriana 7/1/2006 - 22:16
Video!

Operation Iraqi Liberation

Japanese version, from:
http://www.ne.jp/asahi/anarchy/anarchy...

註:政府はほとんど全てのことについてほとんど一貫して嘘をついている。だが、国務省のバカが実際にやってきて、自分たちの侵略を「OIL」という頭字語を使って述べたときは、真実の瞬間だった。
イラク解放作戦(Operation Iraqi Liberation)
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 22:08
Downloadable! Video!

Who Would Jesus Bomb?

Japanese version, from:
http://www.ne.jp/asahi/anarchy/anarchy...

註:ヒューストンである種の地元の人たち(右翼宗教ゾンビたちだ)と時々話をしながら夏の大部分を過ごしていた。そのときに思いついた歌だ。
イエスは誰を爆撃するのだろう?(Who Would Jesus Bomb?)
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 22:05
Downloadable! Video!

Jenin

Japanese version, from:
http://www.ne.jp/asahi/anarchy/anarchy...

註:イスラエルは、自分が蒔いた種の報いを受けている。分かっている。あまりにも残酷だ。それはここでも同じだ(詳しくはニューヨーク市を参照)。だが、好むと好まざるとに関わらず、これが現実なのだ。自分の道義的ガイガーカウンターにうまく適合しようとしまいと。平和は正義を通じて達成される。占領を終わらせよう。
ジェニン(Jenin)
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 22:02
Video!

Nuclear War

(1982)

Un espediente non spesso utilizzato nelle "protest song": rappresentare l'assurdità della guerra attraverso l'assurdità della musica. Anche il testo, a dire il vero, non è da meno...

Reinterpretata anche dalla rock band Yo La Tengo nel 2002.
Nuclear war.
(continua)
7/1/2006 - 21:23
Downloadable! Video!

Five Minutes

Lyrics by Ronald Reagan :-)

L'11 agosto 1984 l'allora presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan che correva per la rielezione si stava preparando a fare un discorso alla radio. Come sound check prima dell'inizio del programma Reagan fece il cosiddetto "discorso dei cinque minuti".

Per errore il commento fu trasmesso in diretta...

Una registrazione delle parole di Reagan fu utilizzata da Jerry Harrison dei Talking Heads e da Bootsy Collins per un singolo dance in cui le parole di Reagan venivano inizialmente proposte rallentate e dopo "rappate" su una base ritmica.

On August 11, 1984, United States President Ronald Reagan, while running for re-election was preparing to make a radio address. As a sound check prior to the address, Reagan made the "Five Minutes Speech"

The comment was inadvertently broadcasted to the general populace.

A recording of the speech was sampled by musicians... (continua)
My Fellow Americans, I'm pleased to tell you today that I've signed legislation that will outlaw Russia forever. We begin bombing in five minutes.
(continua)
7/1/2006 - 19:48
Video!

Men In A War

Album: Days of Open Hand (1990)

"Men in a War" is about missing a piece of yourself, whether it's a physical piece or a part of your will or spirit. I put the woman in the song because I wanted to show these two people in opposite circumstances, both of them feeling incomplete. The man is feeling something he doesn't have, and the woman is not feeling something she has."
"The Open Hand Book - Notes on her New Album", Musician, 1991, also published in Language and in the Limited Edition of 99.9F° (http://www.vega.net/handbook.htm) transcribed by Eric Szczerbinski

(da The Rusted Pipe Web Site)
Men in a war
(continua)
7/1/2006 - 19:24
Downloadable! Video!

Povero Napoleone [Viva la Russia, viva la Prussia]

anonimo
[1812-13]
Da "La musica dell'Altra Italia"

Nota anche come "Viva la Russia, viva la Prussia", si tratta senz'altro della canzone su Napoleone I più diffusa in tutta l'Italia settentrionale, entrata nel repertorio militare e di risaia; raccolta da Gianni Bosio e Roberto Leydi, 1962, Cologno al Serio, Bergamo.

Incisioni:

- Addio padre. La guerra di Belochio, di Palma e di Badoglio (reg. orig. Palma Facchetti)

- Sandra Mantovani: Il testamento dell'avvelenato EP (ried. Folk italiano)

- Bergamo e il suo territorio (reg. orig. Palma Facchetti)

Fonti:

- R. Leydi - I canti popolari italiani (tit. "Viva la Russia viva la Prussia") (m)

- G. Vettori - Il folk italiano. Canti e ballate popolari
Viva la Russia viva la Prussia
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 00:37
Video!

Povero Cristo

[1969]
Parole di Nanni Svampa
Musica di Lino Patruno

Testo ripreso da "La musica dell'Altra Italia".

Incisioni:

- Nanni Svampa: Perché
- Nanni Svampa in italiano 2
- Nanni Svampa: Cabaret italiano
Povero Cristo si dice di uno che non arriverà
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 00:32
Downloadable! Video!

Per Claudio Varalli

[1975]
Testo e musica di Pino Masi.

Si veda anche La manifestazione in cui morì Zibecchi.


PER NON DIMENTICARE
Aprile 1975

Claudio Varalli aveva 17 anni, abitava a Bollate in provincia di Milano, frequentava l’Istituto Tecnico per il Turismo che oggi è intitolato a suo nome ed era un militante del Movimento Lavoratori per il Socialismo.
Giannino Zibecchi aveva 27 anni, abitava a Milano, insegnava educazione fisica alla Uisp ed era un militante del Coordinamento dei Comitati Antifascisti.
Non erano figure eccezionali: erano due ragazzi, divisi da 10 anni d’età, uniti dalla passione politica, sostenuti dalla speranza di migliorare il mondo, protagonisti come migliaia di altri del lungo ’68 italiano. Claudio e Giannino hanno avuto la sfortuna di non riuscire a sopravvivere all’esperienza di quegli anni e noi - compagni ed amici di allora e di sempre - ci auguriamo che raccontando,... (continua)
Ti ho visto la foto è sul "Giorno"
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 00:24
Downloadable! Video!

Avanti popolo [Poiché non vogliamo sfruttati]

Testo di Gualtiero Bertelli
ispirato e sull'aria di "Bandiera Rossa"

Mai e poi mai avremmo pensato di inserire una versione di "Bandiera Rossa" nelle CCG/AWS, un canto che, in una delle sue (numerose) versioni presenta strofe come questa: "E se la Russia ci dà il fucile /Guerra civile, guerra civile/E se la Russia ci dà il fucile/Guerra civile vogliamo far". Mai lo avremmo pensato, finché non ci siamo imbattuti (nella "Musica dell'Altra Italia", come sempre...) in questa bella versione di Gualtiero Bertelli nella quale è presente una strofa così chiaramente contro la guerra, da giustificare appieno il suo inserimento. Ci piacerebbe davvero che questa fosse la versione di "Bandiera Rossa" cantata universalmente...

La versione fu interpretata dal Nuovo Canzoniere Veneto. Riportata da G.Vettori nello storico tascabile della Newton-Compton "Canzoni italiane di protesta 1794-1974", edito nel 1976, fu incisa nell'album "Canti della sinistra di classe" pubblicato dal Manifesto.
Avanti o popolo, alla riscossa
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/1/2006 - 00:12
Video!

Rwanda

(2000)
dall'album "Rancid"

La canzone si riferisce al terribile genocidio ruandese del 1994, una delle tante guerre praticamente dimenticate.

Il genocidio avvenne in un clima di totale indifferenza da parte dell'ONU e di molti paesi occidentali che mandarono i contingenti con l'unico scopo di salvare i propri cittadini. Fra questi spicca la Francia, che non solo non volle fermare la folle barbarie assassina (negli anni precedenti aveva armato e addestrato le FAR), ma anzi la fiancheggiò mandando contingenti a supportare le truppe hutu in ritirata dopo l'arrivo del FPR (tutsi). Ancora oggi, dopo dieci anni dal genocidio, rimangono aperti numerosi interrogativi ai quali forse non verrà mai data risposta.
Rwanda yeah your moon shines bright
(continua)
6/1/2006 - 19:59
Video!

Sacco's Letter To His Son

6 gennaio 2006

LETTERA DI SACCO A SUO FIGLIO
(continua)
6/1/2006 - 19:02
Downloadable! Video!

E c'è una storia che ci piace ascoltare

[2005]
Sacco e Vanzetti
E c'e' una storia che ci piace ascoltare
(continua)
inviata da Adriana 6/1/2006 - 18:21
Downloadable! Video!

Inclinato ad oriente

[2005]
Sacco e Vanzetti

feat. Marino Severini
In ogni strada c'è qualcuno che ti chiede mille lire
(continua)
inviata da Adriana 6/1/2006 - 18:18
Downloadable! Video!

Olive da friggere forte

[2005]
Sacco e Vanzetti
Quanti italiani per le strade di New York
(continua)
inviata da Adriana 6/1/2006 - 18:16
Video!

Wooden Ships

(1969)
dall'album "Volunteers"
anche in "Crosby, Stills & Nash", primo album di Crosby, Stills & Nash (senza Young)



Scritta dal leader dei Jefferson Airplane Paul Kantner assieme a David Crosby e Stephen Stills. Per questo è anche nel repertorio di Crosby, Stills & Nash. Sia CS&N che gli Airplane la eseguirono a Woodstock nel 1969.

In questa canzone il popolo degli oppositori si appresta ad abbandonare il mondo dell'establishment con "navi di legno", la stessa idea di fuga che sarà ripresa ed estesa (verso lo spazio) nel successivo album (firmato Jefferson Starship) Blows Against The Empire.
(adattato da Musica e Memoria)

Le navi di legno possono essere in realtà paragonate a tante Arche che portano via i sopravvissuti a una catastrofe atomica (o comunque a qualche guerra), come spiega bene Piero Scaruffi, per raggiungere un mondo utopico dove si possa vivere in... (continua)
- If you smile at me
(continua)
inviata da Lorenzo Masetti 6/1/2006 - 16:22
Percorsi: Woodstock 1969
Video!

Mau Mau (Amerikon)

da "Blows Against The Empire" (1970)

Brano d'apertura del primo album dei Jefferson Starship, dopo il grande successo di Volunteers degli Airplane.

Così presenta l'album in un interessante articolo il critico Riccardo Bertoncelli (che stavolta non "spara cazzate"...):

da "Jefferson Starship - Blows Against The Empire" di Riccardo Bertoncelli

[Del nucleo originale dei Jefferson Airplane] nel '70 ritroviamo solo Paul Kantner e Grace Slick, all'inizio fra l'altro di una tenera (effimera) storia d'amore. Mentre gli altri si tirano indietro o vanno in tour o fanno vacanza (Jorma e Jack passano settimane in Scandinavia dedicandosi al pattinaggio), i due entrano ai Pacific High Studios e cominciano a stendere bozze per quello che potrebbe essere il nuovo disco dei Jefferson o forse no. Non è ben chiaro se il gruppo sopravviverà e, nel dubbio, Kantner decide di trasformare le idee in un progetto... (continua)
Put your old ladies back into bed
(continua)
inviata da Lorenzo Masetti 6/1/2006 - 15:54
Downloadable!

Two Good Arms

(1977)
La canzone è basata sul discorso finale di Vanzetti.

testo ripreso da Songs about immigrants.
Who will remember, the hands so white and fine
(continua)
6/1/2006 - 15:36
Video!

Sacco and Vanzetti

[2001]
Album: "Nothing New For Trash Like You"
"Long live anarchy!" were Sacco's last words
(continua)
6/1/2006 - 15:31
Un nuovo (e nutrito) percorso per le CCG: Le canzoni ispirate alla vicenda degli anarchici italiani Sacco e Vanzetti, ingiustamente condannati alla sedia elettrica per un crimine che non avevano commesso.
Riccardo Venturi 6/1/2006 - 15:14
Video!

Two Good Men

[1945/47]
Testo e musica di Woody Guthrie
Lyrics and music by Woody Guthrie

Questa canzone, assieme ad altre, fu commissionata a Woody Guthrie tra il 1945 e il 1947 da Moses Asch


Woody Guthrie: The Ballads of Sacco and Vanzetti



1. The Flood And The Storm
2. I Just Want To Sing Your Name
3. Old Judge Thayer
4. Red Wine
5. Root Hog And Die
6. Suassos Lane
7. Two Good Men
8. Vanzetti's Letter
9. Vanzetti's Rock
10. We Welcome To Heaven
11. You Souls Of Boston
12. Sacco's Letter To His Son (Pete Seeger)

Ballads of Sacco and Vanzetti è una raccolta di ballate folk scritte e interpretate dal cantautore americano Woody Guthrie, ispirate alla vicenda di Sacco e Vanzetti. Le ballate furono commissionate da Moses Asch nel 1945, e registrate tra il 1946 e il 1947. Guthrie non completò mai il progetto, e si ritenne insoddisfatto dal lavoro,... (continua)
Say, there, did you hear the news?
(continua)
inviata da Adriana e Riccardo 6/1/2006 - 15:00
Video!

Vanzetti's Letter

[1945/47]
Testo e musica di Woody Guthrie
Lyrics and music by Woody Guthrie

Questa canzone, assieme ad altre, fu commissionata a Woody Guthrie tra il 1945 e il 1947 da Moses Asch


Woody Guthrie: The Ballads of Sacco and Vanzetti



1. The Flood And The Storm
2. I Just Want To Sing Your Name
3. Old Judge Thayer
4. Red Wine
5. Root Hog And Die
6. Suassos Lane
7. Two Good Men
8. Vanzetti's Letter
9. Vanzetti's Rock
10. We Welcome To Heaven
11. You Souls Of Boston
12. Sacco's Letter To His Son (Pete Seeger)

Ballads of Sacco and Vanzetti è una raccolta di ballate folk scritte e interpretate dal cantautore americano Woody Guthrie, ispirate alla vicenda di Sacco e Vanzetti. Le ballate furono commissionate da Moses Asch nel 1945, e registrate tra il 1946 e il 1947. Guthrie non completò mai il progetto, e si ritenne insoddisfatto dal lavoro,... (continua)
The year, it is 1927, an' the day is the third day of May;
(continua)
inviata da Adriana e Riccardo 6/1/2006 - 14:58
Video!

We Welcome To Heaven

[1945/47]
Testo e musica di Woody Guthrie
Lyrics and music by Woody Guthrie

Questa canzone, assieme ad altre, fu commissionata a Woody Guthrie tra il 1945 e il 1947 da Moses Asch


Woody Guthrie: The Ballads of Sacco and Vanzetti



1. The Flood And The Storm
2. I Just Want To Sing Your Name
3. Old Judge Thayer
4. Red Wine
5. Root Hog And Die
6. Suassos Lane
7. Two Good Men
8. Vanzetti's Letter
9. Vanzetti's Rock
10. We Welcome To Heaven
11. You Souls Of Boston
12. Sacco's Letter To His Son (Pete Seeger)

Ballads of Sacco and Vanzetti è una raccolta di ballate folk scritte e interpretate dal cantautore americano Woody Guthrie, ispirate alla vicenda di Sacco e Vanzetti. Le ballate furono commissionate da Moses Asch nel 1945, e registrate tra il 1946 e il 1947. Guthrie non completò mai il progetto, e si ritenne insoddisfatto dal lavoro,... (continua)
We welcome to heaven Sacco and Vanzetti,
(continua)
inviata da Adriana e Riccardo 6/1/2006 - 14:56
Video!

Old Judge Thayer

[1945/47]
Testo e musica di Woody Guthrie
Lyrics and music by Woody Guthrie

Questa canzone, assieme ad altre, fu commissionata a Woody Guthrie tra il 1945 e il 1947 da Moses Asch


Woody Guthrie: The Ballads of Sacco and Vanzetti



1. The Flood And The Storm
2. I Just Want To Sing Your Name
3. Old Judge Thayer
4. Red Wine
5. Root Hog And Die
6. Suassos Lane
7. Two Good Men
8. Vanzetti's Letter
9. Vanzetti's Rock
10. We Welcome To Heaven
11. You Souls Of Boston
12. Sacco's Letter To His Son (Pete Seeger)

Ballads of Sacco and Vanzetti è una raccolta di ballate folk scritte e interpretate dal cantautore americano Woody Guthrie, ispirate alla vicenda di Sacco e Vanzetti. Le ballate furono commissionate da Moses Asch nel 1945, e registrate tra il 1946 e il 1947. Guthrie non completò mai il progetto, e si ritenne insoddisfatto dal lavoro,... (continua)
Old Judge Thayer, take your shackle off of me;
(continua)
inviata da Adriana e Riccardo 6/1/2006 - 14:50
Video!

You Souls Of Boston

[1945/47]
Testo e musica di Woody Guthrie
Lyrics and music by Woody Guthrie

Questa canzone, assieme ad altre, fu commissionata a Woody Guthrie tra il 1945 e il 1947 da Moses Asch


Woody Guthrie: The Ballads of Sacco and Vanzetti



1. The Flood And The Storm
2. I Just Want To Sing Your Name
3. Old Judge Thayer
4. Red Wine
5. Root Hog And Die
6. Suassos Lane
7. Two Good Men
8. Vanzetti's Letter
9. Vanzetti's Rock
10. We Welcome To Heaven
11. You Souls Of Boston
12. Sacco's Letter To His Son (Pete Seeger)

Ballads of Sacco and Vanzetti è una raccolta di ballate folk scritte e interpretate dal cantautore americano Woody Guthrie, ispirate alla vicenda di Sacco e Vanzetti. Le ballate furono commissionate da Moses Asch nel 1945, e registrate tra il 1946 e il 1947. Guthrie non completò mai il progetto, e si ritenne insoddisfatto dal lavoro,... (continua)
You souls of Boston, bow your heads,
(continua)
inviata da Adriana e Riccardo 6/1/2006 - 14:44
Video!

Root Hog And Die

Testo e musica di Woody Guthrie
Lyrics and music by Woody Guthrie

Questa canzone, assieme ad altre, fu commissionata a Woody Guthrie tra il 1945 e il 1947 da Moses Asch


Woody Guthrie: The Ballads of Sacco and Vanzetti



1. The Flood And The Storm
2. I Just Want To Sing Your Name
3. Old Judge Thayer
4. Red Wine
5. Root Hog And Die
6. Suassos Lane
7. Two Good Men
8. Vanzetti's Letter
9. Vanzetti's Rock
10. We Welcome To Heaven
11. You Souls Of Boston
12. Sacco's Letter To His Son (Pete Seeger)

Ballads of Sacco and Vanzetti è una raccolta di ballate folk scritte e interpretate dal cantautore americano Woody Guthrie, ispirate alla vicenda di Sacco e Vanzetti. Le ballate furono commissionate da Moses Asch nel 1945, e registrate tra il 1946 e il 1947. Guthrie non completò mai il progetto, e si ritenne insoddisfatto dal lavoro, sebbene... (continua)
Root hog and die, friend, root hog and die,
(continua)
inviata da Adriana e Riccardo 6/1/2006 - 14:40
Video!

Vanzetti's Rock

[1945/47]
Testo e musica di Woody Guthrie
Lyrics and music by Woody Guthrie

Questa canzone, assieme ad altre, fu commissionata a Woody Guthrie tra il 1945 e il 1947 da Moses Asch


Woody Guthrie: The Ballads of Sacco and Vanzetti



1. The Flood And The Storm
2. I Just Want To Sing Your Name
3. Old Judge Thayer
4. Red Wine
5. Root Hog And Die
6. Suassos Lane
7. Two Good Men
8. Vanzetti's Letter
9. Vanzetti's Rock
10. We Welcome To Heaven
11. You Souls Of Boston
12. Sacco's Letter To His Son (Pete Seeger)

Ballads of Sacco and Vanzetti è una raccolta di ballate folk scritte e interpretate dal cantautore americano Woody Guthrie, ispirate alla vicenda di Sacco e Vanzetti. Le ballate furono commissionate da Moses Asch nel 1945, e registrate tra il 1946 e il 1947. Guthrie non completò mai il progetto, e si ritenne insoddisfatto dal lavoro,... (continua)
I'm standin' on the rock, Vanzetti,
(continua)
inviata da Adriana e Riccardo 6/1/2006 - 14:38
Video!

The Flood And The Storm

[1945/47]
Testo e musica di Woody Guthrie
Lyrics and music by Woody Guthrie

Questa canzone, assieme ad altre, fu commissionata a Woody Guthrie tra il 1945 e il 1947 da Moses Asch


Woody Guthrie: The Ballads of Sacco and Vanzetti



1. The Flood And The Storm
2. I Just Want To Sing Your Name
3. Old Judge Thayer
4. Red Wine
5. Root Hog And Die
6. Suassos Lane
7. Two Good Men
8. Vanzetti's Letter
9. Vanzetti's Rock
10. We Welcome To Heaven
11. You Souls Of Boston
12. Sacco's Letter To His Son (Pete Seeger)

Ballads of Sacco and Vanzetti è una raccolta di ballate folk scritte e interpretate dal cantautore americano Woody Guthrie, ispirate alla vicenda di Sacco e Vanzetti. Le ballate furono commissionate da Moses Asch nel 1945, e registrate tra il 1946 e il 1947. Guthrie non completò mai il progetto, e si ritenne insoddisfatto dal lavoro,... (continua)
The year is nineteen and twenty, kind friends,
(continua)
inviata da Adriana e Riccardo 6/1/2006 - 14:33
Video!

Suassos Lane

[1945/47]
Testo e musica di Woody Guthrie
Lyrics and music by Woody Guthrie

Questa canzone, assieme ad altre, fu commissionata a Woody Guthrie tra il 1945 e il 1947 da Moses Asch


Woody Guthrie: The Ballads of Sacco and Vanzetti



1. The Flood And The Storm
2. I Just Want To Sing Your Name
3. Old Judge Thayer
4. Red Wine
5. Root Hog And Die
6. Suassos Lane
7. Two Good Men
8. Vanzetti's Letter
9. Vanzetti's Rock
10. We Welcome To Heaven
11. You Souls Of Boston
12. Sacco's Letter To His Son (Pete Seeger)

Ballads of Sacco and Vanzetti è una raccolta di ballate folk scritte e interpretate dal cantautore americano Woody Guthrie, ispirate alla vicenda di Sacco e Vanzetti. Le ballate furono commissionate da Moses Asch nel 1945, e registrate tra il 1946 e il 1947. Guthrie non completò mai il progetto, e si ritenne insoddisfatto dal lavoro,... (continua)
Goodbye, my comrades,
(continua)
inviata da Adriana e Riccardo 6/1/2006 - 14:31
Video!

Red Wine

[1945/47]
Testo e musica di Woody Guthrie
Lyrics and music by Woody Guthrie

Questa canzone, assieme ad altre, fu commissionata a Woody Guthrie tra il 1945 e il 1947 da Moses Asch


Woody Guthrie: The Ballads of Sacco and Vanzetti



1. The Flood And The Storm
2. I Just Want To Sing Your Name
3. Old Judge Thayer
4. Red Wine
5. Root Hog And Die
6. Suassos Lane
7. Two Good Men
8. Vanzetti's Letter
9. Vanzetti's Rock
10. We Welcome To Heaven
11. You Souls Of Boston
12. Sacco's Letter To His Son (Pete Seeger)

Ballads of Sacco and Vanzetti è una raccolta di ballate folk scritte e interpretate dal cantautore americano Woody Guthrie, ispirate alla vicenda di Sacco e Vanzetti. Le ballate furono commissionate da Moses Asch nel 1945, e registrate tra il 1946 e il 1947. Guthrie non completò mai il progetto, e si ritenne insoddisfatto dal lavoro,... (continua)
Oh, pour me a drink of Italian red wine;
(continua)
inviata da Adriana e Riccardo 6/1/2006 - 14:29
Downloadable! Video!

I Just Want To Sing Your Name

[1945/47[
Testo e musica di Woody Guthrie
Lyrics and music by Woody Guthrie

Questa canzone, assieme ad altre, fu commissionata a Woody Guthrie tra il 1945 e il 1947 da Moses Asch


Woody Guthrie: The Ballads of Sacco and Vanzetti



1. The Flood And The Storm
2. I Just Want To Sing Your Name
3. Old Judge Thayer
4. Red Wine
5. Root Hog And Die
6. Suassos Lane
7. Two Good Men
8. Vanzetti's Letter
9. Vanzetti's Rock
10. We Welcome To Heaven
11. You Souls Of Boston
12. Sacco's Letter To His Son (Pete Seeger)

Ballads of Sacco and Vanzetti è una raccolta di ballate folk scritte e interpretate dal cantautore americano Woody Guthrie, ispirate alla vicenda di Sacco e Vanzetti. Le ballate furono commissionate da Moses Asch nel 1945, e registrate tra il 1946 e il 1947. Guthrie non completò mai il progetto, e si ritenne insoddisfatto dal lavoro,... (continua)
Oh, Sacco, Sacco,
(continua)
inviata da Adriana e Riccardo 6/1/2006 - 14:26

Lettera a Sacco [P'o figlio suoio]

[27 maggio 1927]
[May 27, 1927]
Lyrics and Music: Ambro's-Ferraro
Testo e musica: Ambro's- Ferraro

"Lettera a Sacco" (sottotitolato "P'o figlio suoio") è un brano realizzato dal duo Ambro's-Ferraro il 27 maggio 1927. E' inciso da Alfredo Bascetta, il quale decide di affrontare a testa alta la polizia americana, con un comizio intitolato "L'America dei vinti". "Lettera a Sacco" è eseguita da Bascetta, per la prima volta, durante il comizio.
Il brano narra dell'incontro del padre di Nicola Sacco con suo figlio nel carcere di Charlestown. Durante quest'incontro c'è la richiesta di Sacco di raccontare alla sua figlioletta, un domani, che il papà non ha mai ucciso nessuno e che perdonerà chi lo ucciderà. Poi, uno straziante abbraccio di pochi minuti con il genitore che lascia il figlio con la frase "Cu tutt"o core mio, te voglio bbene... addio!".

Anche questa composizione, come sopra, non... (continua)
Mio caru figlio doppo 7 anne mo te l'aggio ditto
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 6/1/2006 - 14:04
Downloadable! Video!

'A seggia elettrica [Mamma sfurtunata]

[1924]
Parole di Gaetano Esposito (Pasqualotto)
Lyrics by Gaetano Esposito (Pasqualotto)
Musica di E.A. Mario
Music by E.A.Mario
Prima interpretazione di Maria Rosa Liberti (Ria Rosa)
First performed by Maria Rosa Liberti (Ria Rosa)



"Mamma sfurtunata" (sottotitolata "A seggia elettrica") è un brano scritto da Gaetano Esposito (Pasqualotto) e musicato da E.A. Mario nel 1932 (come ha affermato il poeta E.A. Mario nel fascicolo musicale di Piedigrotta del 1959). Dopo diverse ricerche, invece, si è trovata la vera data di pubblicazione del motivo: 24 marzo 1924.

La canzone, scritta nel 1924, non è mai stata inserita in nessun fascicolo di Piedigrotta (in questa data), poiché la polizia americana perseguita chiunque spendesse una parola a favore di Sacco e Vanzetti. Gli stessi dischi sono considerati materiale sovversivo e quindi da tenere sotto sequestro. E.A. Mario, per paura d'eventuali... (continua)
Quanno liggette 'o nomme int'e giurnale
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 6/1/2006 - 13:52
Downloadable! Video!

Lacreme 'e cundannate

[5 maggio 1927]
Testo e musica di Alfredo Bascetta
Lyrics and Music by Alfredo Bascetta

"Lacreme 'e cundannate" (Lacrime di condannati) è, forse, la canzone più completa, descrivendo minuziosamente l'episodio. È una vera e propria denuncia: accusa chi ha vigliaccamente infamato Sacco e Vanzetti, dai giurati ai magistrati che non ascoltando le ragioni di chi è innocente, non hanno fatto giustizia, ma solo vendetta. La canzone si conclude con una preghiera al governatore Fuller, poiché è l'unica persona ancora in grado di abolire la sentenza di morte per i due immigrati.
"Lacreme 'e cundannate" è realizzata il 5 maggio 1927, quando ancora non è annunciata la definitiva condanna a morte. Fino alla fine si spera nella conoscenza della verità, nella speranza che la menzogna sia smascherata. Questo brano entra nel repertorio di Gilda Mignonette, anche se la Regina degli Emigranti, per evitare... (continua)
Sta tutt'o munno sano arrevutato,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 6/1/2006 - 13:42

La canzone di Sacco e Vanzetti

"La canzone di Sacco e Vanzetti, condannati alla sedia elettrica in America"
Piazza Marino, Bologna, 1931
Da "La musica dell'Altra Italia"

Fonti:

- "Il Cantastorie" n. 23, luglio 1977, "Raccolta n. 2 del canzoniere di Piazza Marino, poeta contadino"
Il 15 aprile 1920
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 6/1/2006 - 12:32
Downloadable! Video!

Sacco e Vanzetti

anonimo
[ca. 1930]
Da "La musica dell'Altra Italia"
Da una registrazione di Cesare Bermani, Novara, 1963, inf. Camilla Malandra, mondina.
In seguito adattata da E. Sposito e Luciano Della Mea.

Incisioni:

- Canti anarchici 3 EP (Giovanna Daffini)
- Canzoniere internazionale: Gli anarchici
- Giovanna Daffini: Amore mio non piangere
- Avanti popolo: Due, tre, molti Vietnam CD (Giovanna Daffini)

Interpretata anche da Francesco de Gregori e Giovanna Marini nell'album "Il fischio del vapore" (2003)
Il ventitrè agosto a Boston in America
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 6/1/2006 - 12:24




hosted by inventati.org