Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Percorso L'Arcipelago Gulag

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Aleksander Wat

Testo e musica: Jacek Kaczmarski [1985]
Dall'disco "Arka Noego" - versione mini [2007]

La canzone e' un ricordo dedicato ad Aleksader Wat, un poeta e scrittore polacco scampato ai lager russi, ma la cui vita e' stata stravolta (a dire poco), da quest'esperienza.
Zmęczony Piorun - wzrok Parsifala
(continua)
inviata da Krzysztof Wrona 21/8/2013 - 01:34
Video!

Mother Russia

‎[1974]‎
Album “Turn of the Cards”‎
Parole di Betty Thatcher (1944-2011), che ha scritto quasi tutti i testi di questa band progressive ‎inglese.‎
Musica di Michael Dunford, leader dei Renaissance.‎





Canzone dedicata allo scrittore dissidente russo Aleksandr Solzhenitsyn (1918-2008), che proprio ‎nel 1974, dopo tre decenni in cui aveva conosciuto i gulag staliniani, il confino e la censura, era ‎stato costretto all’esilio dal governo comunista. Betty Thatcher scrisse questa canzone ispirata dalla ‎lettura del racconto “Una giornata di Ivan Denisovič” in cui Solzhenitsyn descrive cosa patì negli ‎‎11 anni di internamento nei gulag siberiani, dal 1945 al 1956, libro che fu pubblicato per la prima ‎volta in Unione Sovietica nel 1962.‎

Pays the price, works the seasons through
(continua)
inviata da Bartleby 19/1/2012 - 13:41

Popolo sovrano

Testo di Marco Vichi
Musica di Nicola Pecci e A. Luchi

Popolo oppresso, servi della gleba
(continua)
11/10/2009 - 16:15




hosted by inventati.org