Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Autore Inti-Illimani

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Montilla

anonimo
Canzone popolare venezuelana nel repertorio di Illapu, Inti-Illimani, Pablo Milanés

José Rafael Montilla (1859-1907), generale venezuelano partecipò alla Revolucion Libertadora sostenendo le rivendicazioni dei contadini contro i grandi latifondisti. Nel 1907, tradito da uno dei suoi, fu assassinato. La canzone popolare racconta la sua storia in forma di leggenda.
Vengo a trovar este golpe
(continua)
28/3/2019 - 20:42
Video!

La lechera

[1955/56 ?]
Testo / Letra / Lyrics / Paroles / Sanat: Violeta Parra (?) - Canzone popolare cilena / Canción popular Chilena / Chilean Folksong / Chanson populaire chilienne / Chilen kansanlaulu
Musica / Música / Music / Musique / Sävel: Melodia popolare cilena (?) / Melodía popular chilena / Chilean folk tune / Mélodie populaire chilienne / Chilen kansanmelodia
Incisione / Grabación / Recording / Enregistrement / Tallennus : Gabriela Pizarro (1932-1999), Canciones Campesinas [1982]

Secondo parecchi, La lechera sarebbe stata la prima canzone di contenuto sociale scritta da Violeta Parra; ma si tratta di una canzone quasi perduta, dalla storia complessa e incerta e con testimonianze differenti tra di loro.

Secondo la testimonianza del figlio di Violeta, Ángel Parra (in Mi nueva canción chilena. A lo pueblo lo que es del pueblo, Santiago, Catalonia, 2016) la canzone risalirebbe a quando... (continua)
Versión de cancioneros.com (v. Introducción)
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 13/2/2019 - 00:03
Video!

Comme un guitariste chilien

(2013)
Hommage à Victor Jara par Zebda

Rielaborazione della musica de La Partida - Victor Jara (interpretata anche dagli Inti-Illimani)
Testo della seconda parte: Poussières de Juillet - poesia di Kateb Yacine, poeta algerino

La prima parte in spagnolo è trascritta all'ascolto con qualche dubbio
Mi tierra
(continua)
16/9/2018 - 16:46
Downloadable! Video!

Venceremos

[1970]
Musica / Music / Musique / Música: Sergio Ortega
Testo / Lyrics / Paroles / Letra: Claudio Iturra

Sergio Ortega e Víctor Jara - EP Venceremos - 1970
Inti-Illimani - Canto al programa - 1970, Viva Chile! - 1973
Quilapayún - Vivir como el - 1971

"[...] Ora, Sergio Ortega Alvarado, nato ad Antofagasta il 2 febbraio 1938 e morto a Parigi il 15 settembre 2003, non era un membro degli Inti-Illimani, i cui componenti originari erano in media una decina di anni più giovani. Si trattava invece di un compositore che aveva fatto studi classici al Conservatorio Nazionale dell’Università del Cile. Cultore di etnomusicologia, era diventato famoso per aver collaborato con Pablo Neruda, molti dei cui versi aveva messo in musica, specie per rappresentazioni teatrali (in particolare l’opera Fulgor y muerte de Joaquín Murieta). Notoriamente legato al Partito Comunista del Cile (Pcch), era sceso... (continua)
Desde el hondo crisol de la patria
(continua)
inviata da Juha Rämö 3/7/2018 - 09:40
Video!

Canelo Sagrado

(2015)
Scritta da Camilo Salinas e Ana Tijoux
dal documentario "Genoveva" di Paola Castillo

L'albero detto in spagnolo Canelo (Drimys winteri) originario del Cile e dell'Argentina è tradizionalmente considerato sacro dal popolo mapuche. La canzone è stata scritta per il documentario "Genoveva" da Ana Tijoux e Camilo Salinas, musicista cileno che fa parte dei giovani componenti del gruppo Inti-Illimani Histórico insieme ad alcuni degli storici membri del celebre gruppo cileno. Il documentario racconta la ricerca delle radici, a partire dalla scoperta della protagonista di avere una bisnonna mapuche ed affronta i temi della discriminazione, del razzismo e delle terre strappate a questo popolo indigeno, sia in Cile che in Argentina.

“El trabajo creativo partió contándole a Anita el lugar que tenía dentro de la estructura del documental y cómo estaba muy unida al tema de dar una valorización,... (continua)
Pequeña esta es tu memoria
(continua)
inviata da Lorenzo Masetti 24/10/2017 - 23:23
Video!

Cuando voy al trabajo

[1973]
Parole e musica di Víctor Jara
Nel disco intitolato “Tiempos que cambian”, pubblicato postumo nel 1974
L’album è noto anche con i titoli alternativi di “Tiempos nuevos”, “Canciones póstumas”, “Manifiesto” e “Presente”.



“Cuando voy al trabajo” è una canzone d’amore ma fu composta da Jara in omaggio all’amico Roberto Ahumada, ucciso da un cecchino fascista durante una manifestazione nel maggio del 1973 a Santiago. Lo slogan della mobilitazione era “No a la guerra civil!” ma quando il corteo stava percorrendo l’Avenida O’Higgins (che i locali chiamano La Alameda) qualcuno comincià a sparare sui manifestanti dalle finestre della sede del partito democristiano.

A principios de 1973, la situación de conflicto que vivía el país se había agudizado considerablemente. Para evitar el peligro de un golpe de estado, Allende había otorgado varias carteras ministeriales a algunos militares... (continua)
Cuando voy al trabajo
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 4/8/2016 - 08:53
Video!

Víctor Jara / Inti Illimani: Tinku

Incisione originale: “El Tinku”
Víctor Jara 1970, “Canto Libre”
Inti Illimani: “Canto de pueblos andinos”, 1973
Original recording: “El Tinku”
Víctor Jara 1970, “Canto Libre”
Inti Illimani: “Canto de pueblos andinos”, 1973
Grabación original:
Víctor Jara 1970, “Canto Libre”
Inti Illimani: “Canto de pueblos andinos”, 1973

a. Che cos'è il Tinku

Il Tinku è una danza tradizionale boliviana. Nelle lingue runasimi (quechua) e aymará, la parola tinku significa “incontro”: si trattava in origine della lotta tra comunità antagoniste, risalente al periodo pre-incaico dopo il collasso dell'impero di Tiwanaku. Si tratta quindi di una danza rituale bellica: la rappresentazione dei duelli tipici di questa regione, effettuati perlopiù come segno di venerazione della dea Pachamama, la “Madre Terra” che, in cambio di doni e abbondanza del raccolto, richiedeva sacrifici di sangue. La danza del Tinku... (continua)
1. Traslitterazione del testo così come cantato da Víctor Jara e dagli Inti Illimani
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 8/1/2016 - 02:16
Video!

Gipsy (El gitano)

THE GIPSY
(continua)
inviata da Alice Bellesi 5/10/2015 - 20:39
Video!

Corazón maldito

[1965/66]
Testo di Violeta Parra
Musica di Ángel Parra
Interpreti: Isabel Parra, Ángel Parra, Inti-Illimani, Mercedes Sosa

Letra de Violeta Parra
Música de Ángel Parra
Intérpretes: Isabel Parra, Ángel Parra, Inti-Illimani, Mercedes Sosa

Corazón maldito, ecco. Una delle canzoni più famose dell'America Latina; e per forza, è di Mercedes Sosa. Mercedes Sosa? Ma no, è degli Inti-Illimani! Però bisogna che ve lo dica io di chi è: è di Violeta Parra, proprio lei. Solo che non la ha mai cantata: è una di quelle cose, alcune delle quali stanno pure in questo sito, che scrisse dopo la fine del suo grande amore con l'etnologo e musicologo svizzero Gilbert Favre, che la piantò letteralmente in asso scomparendo per il continente e lasciandola disperata a scrivere tra le più belle canzoni e poesie di disamore che siano mai state scritte nella Storia. Dopo che Violeta Parra si fu suicidata di depressione,... (continua)
Corazón, contesta
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 28/8/2015 - 00:41

El Gitano, or Gypsy

[1984]
Parole di Holly Near
Musica di José Seves Sepulveda degli Inti-Illimani
In “Sing To Me The Dream - Peace in the Americas Concert Tour”, concerto con Holly Near e gli Inti Illimani, 1984, registrato presso la Great American Music Hall in San Francisco ed il Berkeley Community Theater in Berkeley, California.
Ripresa nella raccolta “Sing To Me The Dream” del 2008.
Out on the highway of flutes and fire
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 19/8/2015 - 11:43
Video!

Canto a los caídos

CANTO AI CADUTI
(continua)
inviata da Jacopo Capurri 27/7/2015 - 23:37
Video!

Para la guerra nada

Tra i contributi quello di Leòn Gieco, Victor Heredia




Jorge Coulon
DoNQuijote82 26/11/2014 - 22:53
Downloadable! Video!

Chile herido

Ho riascoltato questa canzone e mi sono accorto che dice "su tierra" e non "su patria" (già corretto anche nella traduzione italiana) e anche "el mañana" e non "la mañana", quindi dovrebbe essere "il domani" e non "il mattino", giusto?
Lorenzo 11/9/2014 - 16:42
Downloadable! Video!

Chile resistencia

Nella seconda versione c'è un'introduzione parlata, qualcuno ha la traduzione?
Visto che la canzone è stata usata per una campagna elettorale del Presidente Allende, è possibile che si tratti proprio di lui, o di un estratto di un suo discorso?
Marco 11/7/2014 - 12:48
Downloadable! Video!

Un aeroplano a vela

nel disco Hata (Cantos de aldea) [1999]
AEROPLANO A VELA
(continua)
2/6/2014 - 17:35
Video!

El pueblo unido jamás será vencido

[1970]
Sergio Ortega (1938-2003) / Quilapayún
Poi eseguita e incisa dagli Inti-Illimani
(In "La Nueva Canción Chilena vol. 2" - 1974 in Italia)
Sergio Ortega (1938-2003) / Quilapayún
Later performed and recorded by Inti-Illimani
Sergio Ortega (1938-2003) / Quilapayún
Puis exécutée et enregistrée par Inti-Illimani
Sergio Ortega (1938-2003) / Quilapayún
Pues ejecutada y grabada por Inti-Illimani

Una dimenticanza? Però è una canzone legata strettamente con il governo di Allende e il colpo di Stato di Pinochet, oltre alle mille altre interpretazioni in altre lingue... insomma una canzone che è diventata canzone di lotta di tutto il mondo... e allora fosse anche solo come extra tra le CCG ci deve stare.


El pueblo unido jamás será vencido (Il popolo unito non sarà mai sconfitto) è una delle più note canzoni legate al movimento Unidad Popular ed alla presidenza del Cile da parte di Salvador... (continua)
¡El pueblo unido jamás será vencido!

(continua)
inviata da DonQuijote82 + CCG/AWS Staff 23/5/2014 - 10:24
Video!

Ciudad Ho-chi-minh

Io lo ricordo bene
pierrette 14/2/2014 - 22:17
Video!

La Segunda Independencia

‎[1969?]‎
Forse una delle ultime canzoni scritte dal poeta e cantastorie ‎‎Víctor Lima prima di scegliere di ‎darsi la morte il 6 dicembre del 1969.‎
Nell’album intitolato “Nuestra razón”.‎
Famosa anche nell’interpretazione degli Inti Illimani, che la incisero in “Viva Chile!” del 1973.‎
Testo trovato su Cancioneros.com

Yo que soy americano
(continua)
inviata da Bernart 24/4/2013 - 10:42
Video!

Canto de las estrellas

V.Jara - M.Chaparro - J.Seves
1996
Arriesgaré la piel

Il testo di Canto de las estrellas è stato composto da Moises Chaparro durante una improvvisazione poetica con metrica obbligata (basata su liriche di Víctor Jara) realizzata in occasione della vigilia della purificazione dello Stadio Chile (che fu usato come campo di concentramento dalla giunta di Pinochet nei mesi seguenti il golpe), alla fine del brano si possono ascoltare delle grida cerimoniali degli indios Mapuche e l'inno cileno cantato dai bambini della scuola della comunità Pehuenche di Quinquén in occasione della nascita della Fondazione Victor Jara.
No me alcanza la razón
(continua)
inviata da DonQuijote82 23/4/2013 - 12:02
Percorsi: Víctor Jara

De Chile a Chile. Cantata

‎[1969]‎
Parole e musica di Desiderio ‎Arenas (1950-), scrittore, musicista, sceneggiatore teatrale e cinematografico cileno, fondatore del ‎conjunto Ñancahuazú (che ebbe breve vita) ed autore dei testi e/o delle musiche di parecchie ‎canzoni per artisti come Los Ángeles Negros, Quilapayún, Inti-Illimani, ‎‎Patricio Manns…‎
Dall’album “De Chile a Chile – La historia de Chile en doce canciones”‎
Testo trovato su Pacoweb
España, te acusa un indio
(continua)
inviata da Bernart 16/4/2013 - 10:51
Downloadable! Video!

Vasija de barro

Ciao Maria Cristina,

bello il tuo contributo!
Partendo da uno spunto presente sulla pagina del sito di Atahualpa Yupanqui relativa alla canzone, ho approfondito la questione della paternità e sono arrivato ad una versione di “Vasija de Barro”pubblicata su Youtube da tal “jwr1947”.
L’esecuzione è degli anni 60, incisa in un disco di musica popolare intitolato “Voces y Cuerdas del Ecuador”.
Il contributore riporta le note contenute nel disco:

“El poema Vasija de Barro fue escrito en la noche del 7 de noviembre de 1950, durante una reunión en la casa del pintor Oswaldo Guayasamín por los poetas: Jorge Carrera Andrade, Hugo Alemán, Jaime Valencia, y Jorge Enrique Adoum . Cada uno en ese orden escribió una estrofa del poema. Posteriormente, Gonzalo Benítez, del dúo Benitez y Valencia lo musicalizó a ritmo de Danzante, ritmo precolombino ecuatoriano, en compás de 6/8."

La storia raccontata... (continua)
Bernart 30/3/2013 - 21:08
Downloadable! Video!

Derrota de Don Quijote

[1979]
Música de Horacio Salinas
Musica di Horacio Salinas
Album: Canción para matar una culebra

Non esistono molti brani strumentali brevi (non parlo qui di sinfonie, naturalmente) che sappiano parlare come se avessero delle parole ben precise. Delle canzoni senza parole, insomma; la Derrota de don Quijote di Horacio Salinas è una di queste canzoni; nello spazio dei suoi tre minuti e quarantuno secondi sa dire tutto quello che deve.

E' un brano di una tristezza infinita; il cavaliere sconfitto che torna indietro. La fine degli ideali, delle avventure, degli slanci; impossibile non vedere in questo brano una metafora di un'epoca intera, gli anni succeduti al golpe cileno del 1973, la lotta internazionale sfumata, il consolidamento del regime militare, un esilio che allora sembrava non poter finire mai. Gli esuli sparsi per il mondo, come tanti Don Chisciotte sconfitti che si erano scontrati... (continua)
inviata da Riccardo Venturi 29/12/2012 - 00:27
Video!

Elegía para una muchacha roja

‎[1971]‎
Nel disco collettivo “Se cumple un año ¡y se cumple!”‎
Interpretata anche da Inti-Illimani ed Isabel con Ángel Parra.‎
Testo trovato su Cancioneros.com









Canzone dedicata alla memoria di tre donne, tre coraggiose leonesse: Зоя Космодемьянская ‎‎/ Zoya Kosmodemyanskaya, partigiana sovietica diciassettenne, impiccata dai nazisti nel 1942; ‎‎Haydée Tamara Bunke Bíder, nome di battaglia ‎‎“Tania”, rivoluzionaria e guerrigliera argentina, membro del gruppo organizzato dal Che Guevara ‎per l’ultima avventura in Bolivia, morta in un’imboscata dell’esercito boliviano il 31 agosto 1967; ‎‎Cecilia Magni Camino, nome di battaglia ‎‎“comandante Tamara” (in onore proprio di Tamara “Tania” Bunke), rivoluzionaria e guerrigliera ‎cilena, integrante del Frente Patriótico Manuel Rodríguez (FPMR), catturata, torturata e uccisa dai ‎Carabineros (il suo corpo fu ritrovato nel río Tinguiririca) il 28 ottobre 1988. ‎
Nació en un pueblo donde el sol
(continua)
inviata da Dead End 30/11/2012 - 13:33




hosted by inventati.org