Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2021-11-21

Remove all filters
Video!

Cappuccio rosso


UN ESPONENTE DEL PDK (MASROUR BARZANI) “INVITA” IL ROJAVA A ROMPERE CON IL PKK

(Gianni Sartori)

Da sempre, quando un popolo sottoposto a quella particolare forma di colonialismo che possiamo definire “interno” tenta di scrollarsi di dosso il dominio, il controllo, l’oppressione di un qualche stato, in genere è lo stato implicato che riesuma la vecchia scusa della “questione interna”. Come talvolta fanno anche, per lavarsene le mani, molti organismi internazionali (a meno che non si applichi un’altra formula, quella della“autodeterminazione a geometria variabile”).

Valeva per i baschi (anche in epoca franchista) così come per i tibetani e per i mapuche.

Stupisce invece che a dirlo sia una componente del popolo stesso. Ma proprio recentemente il Primo ministro del Governo regionale del Kurdistan del Sud (il Bashur) Masrour Barzani non si è fatto scrupolo alcuno nell’attaccare la resistenza... (Continues)
Gianni Sartori 2021/11/21 - 23:51
Video!

Dimmi, dimmi

(2020)

Una canzone contro la guerra. Il testo, che ho composto di getto, racconta il rifiuto, da parte di chi non la conosce, vile o incosciente, di credere alla miseria e al dolore che le guerre portano con sé. La melodia, da me composta, è stata poi armonizzata insieme al Maestro e amico Maurizio Pulina.

Nota sulla lingua: Il turritano (turritanu), comunemente chiamato sassarese (sassaresu), è una lingua romanza nata, secondo alcune teorie, come lingua franca intorno al XII secolo da una base toscano-corsa, evolutasi poi autonomamente con influenze liguri, catalane, spagnole e soprattutto sardo logudoresi, tanto da essere oggi considerato, analogalmente al vicino gallurese, come un idioma di transizione sardo-còrso.
Pàrini chisth'óri
(Continues)
2021/11/21 - 21:44
Video!

Sunday After the War

2011
Lost Causes
I'll see you on Sunday just after the war
(Continues)
Contributed by Dq82 2021/11/21 - 20:02
Video!

Roma non si vende

2021
Roma non si vende

Gianpaolo “Picchio” Picchiami - Voce, Cori
Francesco “Sandokan” Antonozzi - Voce, Cori, Trombone, Arrangiamento Fiati
Fabio “Scopa” Santarelli - Chitarra
Michele Frontino - Basso
Luca Fortunato - Batteria
Enrico Luciani - Chitarra
Maurizio Gregori - Cori, Sax
Giovanni Todaro - Tromba
Michele Fortunato - Trombone
Stefano “ Kino” Ferri - Cori
Maurizio Bardo - Cori
Gente per bene co’ le sirene vanno a lavorà,
(Continues)
Contributed by Dq82 2021/11/21 - 17:47
Video!

Zweiter Bericht über den Unbekannten Soldaten unter dem Triumphbogen

Chanson allemande – Zweiter Bericht über den Unbekannten Soldaten unter dem Triumphbogen – Bertolt Brecht – ça. 1920.

Texte de Bertolt Brecht, dans le recueil « Lieder Gedichte Chöre, 1918-1933 », publié en 1934.
Musique de Kurt Weill, quatrième mouvement de la cantate pour ténor, baryton, chœur de trois voix d’hommes et orchestre intitulée « Das Berliner Requiem », qu’il a composée en 1928.

Ici, Brecht abandonne le grotesque et admet qu’il ne pourra jamais y avoir de résurrection pour ce soldat qui a été assassiné, massacré, déchiré et rendu ainsi inconnu. Il n’y aura jamais de jugement dernier. Alors vous, maudits qui l’avez tué, vous pouvez dormir tranquilles, mais au moins enlevez cette pierre tombale, cet arc de triomphe, et arrêtez vos hymnes de victoire inutiles et scandaleux qui me blessent, moi qui chaque jour continue à me demander : pourquoi n’êtes-vous pas ceux qui sont morts,... (Continues)
DEUXIÈME RAPPORT SUR LE SOLDAT INCONNU SOUS L’ARC DE TRIOMPHE
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2021/11/20 - 18:56
Downloadable! Video!

Chi ha ucciso Ilaria Alpi?


SEI GIORNALISTA E ANCHE CURDO? ALLORA PEGGIO PER TE

Gianni Sartori

Vita dura per giornalisti e fotografi - soprattutto se indipendenti - in certe aree del globo.

Quelli curdi poi sembrano essere particolarmente sotto tiro.

Il 18 novembre era giunta la notizia che il fotografo e giornalista curdo Ebrahim Alipoor era stato rapito a Kabul da uomini armati presumibilmente legati ai talebani (doveroso chiedersi: per conto di chi?).

Il giorno dopo, venerdì 19 novembre, un altro giornalista curdo, Emrullah Acar, la cui abitazione era stata perquisita, veniva arrestato dalla polizia turca.

Andiamo con ordine.

Stando a quanto dichiarato da Henhaw, organizzazione per la difesa dei diritti umani, il fotogiornalista Ebrahim Alipoor sarebbe stato sequestrato il giorno 16 novembre nella capitale afgana e portato in un luogo sconosciuto.

Membro della Federazione Internazionale della Stampa Fotografica... (Continues)
Gianni Sartori 2021/11/20 - 00:16
Downloadable! Video!

Гимн демократической молодёжи мира

Гімн демократичної молоді світу
(Continues)
Contributed by Boreč 2021/11/19 - 09:38
Video!

Гимн Международного Союза Студентов

Гімн Міжнародної спілки студентів
(Continues)
Contributed by Boreč 2021/11/19 - 09:36
Downloadable! Video!

Amico che voli

Mi permetto di suggerire l'inserimento con la divisione metrica voluta dagli autori, la prendo dall'LP:
(Alberto Scotti)

grazie, abbiamo sostituito il testo
2021/11/19 - 04:55
Video!

Sole

(1982)
dall'album "Amico che voli"
con Teresa De Sio
Quanta gente per la via
(Continues)
Contributed by Alberto Scotti 2021/11/19 - 04:00
Video!

No Impediment to Triumph

2012
Just reeks of squalid victory
(Continues)
2021/11/19 - 03:49
Song Itineraries: War on Earth
Video!

Roberto Benigni: Paese

La temporale mancanza di Internet su mio "stabile" mia ha portato a fare qualche "esercizio masochista" e finalmente ho guardato il video Begnini-Conte, da te mandato... su mio "smartephone". Bello (il video, non l'aggeggio)! Anche la barzeletta "voitilaccia" ;-)

La storia di la Walewska la conoscevo, ma non cambio l'opinione. Che ne so io, so' 'gnorante...
Forse era bi???

Però guardando 'ste seghe umane degli "statisti" di oggi, credo che ci si dovrebbe rimpiangere noi tutti le figure della "statura" di Bonaparte. Anche se ci ha fregati e ci ha mandati (cioè soldati polacchi) a Santo Domingo per combattere contro l'insurrezione di 'sti morti di fame haitiani. Ma in fondo, anche lui ha lasciato il segno e le dobbiamo molte cose fatte in senso giusto. Derubando l'Italia, per esempio, ha salvato dall'incuria e dalla devastazione molte opere d'arte italiane, e non è poco!

Ma poi, che ne può sapere un mezzo frocio e antisemita come me ;-)

Ciau e grazie ancora
k 2021/11/19 - 00:06

Le barricate in vasca da bagno

Antiwar Songs Blog
La storia di ¡A las barricadas!, il canto più celebre della guerra civile Spagnola, inizia circa quattro anni prima del suo scoppio; ed inizia con la visita in Spagna, nel 1932, di un giovane anarcosindacalista tedesco, Alfred Schulte. Alfred Schulte ha ventiquattro anni ed è un operaio metalmeccanico disoccupato; è membro della SAJD, la Syndikalistisch-Anarchistische […]
Antiwar Songs Staff 2021-11-18 23:21:00
Video!

Canzone dei partigiani reggiani

Anonymous
In realtà credo che questa sia semplicemente la prima strofa strofa della "La canzone dei Garibaldini Reggiani", che avete già su CCG: il ritornello e la seconda strofa sono infatti le stesse. In giro sul web e su yt c'è molta confusione, con alle volte riportate solo le prime due strofe come qua, o alle volte riportate la seconda, la terza e la quarta come nell'altra pagina. Forse deriva da una difformità nelle versioni, non lo so...
Carlo 2021/11/18 - 22:21
Downloadable! Video!

Erster Bericht über den Unbekannten Soldaten unter dem Triumphbogen

Chanson allemande – Erster Bericht über den Unbekannten Soldaten unter dem Triumphbogen – Bertolt Brecht – ça.1920

Texte de Bertolt Brecht, dans le recueil « Lieder Gedichte Chöre, 1918-1933 », publié en 1934.
Musique de Kurt Weill, quatrième mouvement de la cantate pour ténor, baryton, chœur de trois voix d’hommes et orchestre intitulée « Das Berliner Requiem », qu’il a composée en 1928.

Un poème, transformé par Kurt Weill en chanson, qui fait la paire avec la Legende vom toten Soldaten de 1918 et la surpasse dans son ironie féroce et grotesque déjà inégalée. Là, le soldat mort était “ressuscité” une fois la guerre presque terminée, afin qu’il puisse se joindre aux tambours de la propagande et mourir héroïquement une seconde fois ; ici, en revanche, un simple soldat, un pauvre homme, est choisi et tué par d’autres – de toutes les nationalités, d’ailleurs – son corps est horriblement dépecé... (Continues)
PREMIER RAPPORT SUR LE SOLDAT INCONNU SOUS L’ARC DE TRIOMPHE
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2021/11/18 - 12:33
Downloadable! Video!

Lady In Black


INDIA: “CACCIATORI DI TAGLIE” CONTRO ADIVASI E NAXALITI

Gianni Sartori

Sarebbero almeno 26 (quelli accertati almeno, ma si presume siano di più) i naxaliti caduti negli scontri del 13 novembre, durati alcune ore, con la polizia dello Stato indiano del Maharashtra.
Tra i maoisti uccisi, sei donne e il dirigente politico Milind Teltumbde, membro del comitato centrale del PCI (Maoista) e responsabile della zona Maharashtra-Madhya Pradesh-Chhattisgarh. Sulla sua testa era stata posta una taglia di cinque milioni di rupie.

Una vera e propria battaglia si era svolta a conclusione di un rastrellamento nella giungla di Mardintola, lungo la frontiera tra il Maharashtra e il Chhattisgarh, nel distretto di Gadchiroli.
Stando alle dichiarazioni ufficiali, tre membri delle forze speciali sarebbero rimasti gravemente feriti e immediatamente aviotrasportati nell’ospedale di Nagpur.
Nella zona,... (Continues)
Gianni Sartori 2021/11/17 - 13:36
Downloadable! Video!

Carlo Martello torna [o: ritorna] dalla battaglia di Poitiers; o Carlo Martello

Il nostro Annibale Gagliani, sul sito Treccani, ci regala una preziosa analisi dei primi due album di Fabrizio De André, ma travisa il senso della vicenda di Carlo Martello, che nella sua ricostruzione (il sire cerca di possedere senza garbo una ragazza del popolo, che con astuzia gli consegna un salato conto delle sue grazie, portandolo a desistere) avrebbe desistito dal suo intento di fare l'amore a causa della di lei richiesta di pagamento, mentre i versi ''anche in quel frangente d'onor si ricoprì'' non lasciano dubbi sul contrario.


Tutto Fabrizio De André e Volume I sulle orme di Brassens e Villon


Durante le annate 1966-1967, Fabrizio De André (FDA) regala al cantautorato italiano due album che lo consacrano come penna e voce di assoluta cifra tematica e stilistica: Tutto Fabrizio De André (LP 45 giri, da dieci tracce, pubblicato dalla Karim) e Volume I (LP 33 giri, da dieci tracce, pubblicato dalla Blubell Records).
Nella ricerca che porta ai due prodotti culturali, spicca ...
Ugolino Stramini 2021/11/17 - 07:40
Video!

Somalia

[2009]
Nell'album "Troubadour"
Testo trovato su Genius

In realtà Soomaaliya, che Somalia è italianizzazione coloniale...
La la la la la
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2021/11/16 - 20:26
Video!

Passe-partout

1978
Ti darò tutti quanti i miei anni felici
(Continues)
Contributed by Alberto Scotti 2021/11/16 - 18:01
Video!

Le mosche non hanno anima

album: Abitare A Cinecittà... (1978)

Chi bazzica l’odierna scena indie si stupirà forse della modernità di questa voce, una modernità fatta di coraggio e di grande libertà creativa, del tutto lontana sia dal bel canto sia dagli stilemi del rock italico dell’epoca, per volgersi invece a quanto di più stimolante veniva dall’estero. Prendete, a controprova, “Le mosche non hanno anima” che originariamente chiudeva il lato A: si tratta di un pezzo duro, di forte denuncia politico-sociale, che si muove sostanzialmente su due accordi, con un esplicito riferimento musicale al Lou Reed di “Walk in the wild side” e un testo di indubbia forza espressiva.

Verso la stratosfera - Roberta D'Angelo - 1978 - ...Abitare a Cinecittà...)
Le spie controllavano i respiri
(Continues)
Contributed by Alberto Scotti 2021/11/16 - 17:47
Downloadable! Video!

Almost Cut My Hair

Molti di quelli che, come me, nel '68 avevano vent' anni, si sono trovati davanti a questo "dilemma", alimentato dai mille condizionamenti di quel periodo ... "Quasi quasi mi taglio capelli".
Stavano diventando un pò lunghi ... ma non lo abbiamo fatto ... sapete il perchè ? Volevamo che la nostra bandiera continuasse a sventolare. Lo dovevamo a qualcuno.... agli ideali che avevamo ... ai sogni da realizzare ... a quella libertà di cui si sentiva il profumo, mai sentito prima ... ad un bacio mai avuto da una ragazza bellissima ... ad un amico volato in cielo troppo presto ma che ci ha giurato che ci terrà il posto migliore .... a quella voglia irrefrenabile di pisciare sul mondo. E' per tutto questo ed altro ancora che non li abbiamo mai tagliati. "Almost cut my hair ... but I've done never it". Grazie David per averci permesso di fare tanta strada assieme, salutami i ragazzi.
Francesco 2021/11/16 - 16:20
Downloadable! Video!

Die Arbeiter von Wien

Strijdlied van de Weense arbeiders
(Continues)
Contributed by Boreč 2021/11/16 - 15:55
Downloadable! Video!

Henna

io le canzoni di dalla le ho usate per parlare
Luca 2021/11/16 - 15:28
Video!

Maria

1976
Ed anche oggi piove
(Continues)
Contributed by Alberto Scotti 2021/11/16 - 15:16
Downloadable! Video!

Die Arbeiter von Wien

Við byggjum landið
(Continues)
Contributed by Boreč 2021/11/16 - 15:07
Downloadable! Video!

Uğurlama


UN DIFENSORE DEI SURYOYE E DI GRUP YORUM ALLA SBARRA IN GERMANIA

Gianni Sartori

Da proletario autoalfabetizzato e privo di titoli accademici adeguati, confesso la mia ignoranza. Non ero a conoscenza dell’esistenza del termine “Suryoye” e tantomeno del significato.

Con questa parola, mi sembra di comprendere, ci si riferisce alle comunità di Aramei, Assiri e Caldei.

Incontriamo i superstiti Suryoye (ܣܘܪܝܝܐ, Suryoyo al singolare, usato anche come sinonimo di Arameo e Assiro), nella Turchia sudorientale, in Siria, in Libano e in Iraq. Parlano il siriaco (una variante dell’aramaico) e in prevalenza sono di religione cristiana.

L’occasione per apprenderlo è venuta dalla notizia di un processo in Germania contro il militante Sami Grigo Baydar. Processo annunciato per il 9 dicembre presso il tribunale regionale di Augusta.

Con l’accusa di di aver pubblicato, giusto un anno fa, su Facebook... (Continues)
Gianni Sartori 2021/11/16 - 11:16
Video!

Les Héros de l’Histoire

Les Héros de l’Histoire

Chanson française – Les Héros de l’Histoire – Marco Valdo M.I. – 2021

LA ZINOVIE
est le voyage d’exploration en Zinovie, entrepris par Marco Valdo M. I. et Lucien l’âne, à l’imitation de Carl von Linné en Laponie et de Charles Darwin autour de notre Terre et en parallèle à l’exploration du Disque Monde longuement menée par Terry Pratchett.
La Zinovie, selon Lucien l’âne, est ce territoire mental où se réfléchit d’une certaine manière le monde. La Zinovie renvoie à l’écrivain, logicien, peintre, dessinateur, caricaturiste et philosophe Alexandre Zinoviev et à son abondante littérature.



Épisode 5

Dialogue maïeutique

Comme tu le sais sans doute, Lucien l’âne mon ami, il y a eu la guerre, une guerre terrible, comme au demeurant le sont toutes les vraies guerres réelles.

Oui, dit Lucien l’âne, je le sais et je sais très bien que les guerres sont terribles et qu’il... (Continues)
Se préparer à la guerre, c’est
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2021/11/16 - 10:28
Downloadable! Video!

Volver a los diecisiete

Pina Bausch / Ronald Kay
(Per tramite di / Through Cantos Cautivos)

L'ultima versione inglese che proponiamo in questa pagina, ha due autori di eccezione: la celeberrima coreografa tedesca Pina Bausch (1940-2009) e suo marito, il poeta tedesco-cileno Ronald Kay (1941-2017). L'ultima pièce di danza di Pina Bausch reca un titolo ripreso proprio da Volver a los diecisiete: “...Como el musguito en la piedra, ay si si si”. Si rimanda a Pina Bausch Dance Theater di Gabriele Klein per maggiori notizie e motivazioni. La versione, che è stavolta una vera e propria versione d'arte, è ripresa anche in Cantos Cautivos (“Canti Prigionieri”), un importante sito dedicato alla memoria, alle testimonianze e ai canti dei prigionieri politici cileni durante la dittatura di Pinochet; a Volver a los diecisiete è dedicata la testimonianza di Gabriela Durand, una ragazza di 18 anni che, nel 1980, era detenuta... (Continues)
To be seventeen again
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2021/11/16 - 00:08
Downloadable! Video!

Ricordati di Chico


ANCORA VIOLENZA CONTRO I CONTADINI SENZA TERRA IN BRASILE

Gianni Sartori

Della Lega dei Contadini Poveri, organizzazione popolare brasiliana, ne avevamo parlato l’anno scorso -in ottobre - quando nello stato di Rondonia un accampamento della LCP veniva messo sotto assedio dalle truppe (la polizia militare, il BOPE) di Jair Bolsonaro. Con l’intento di sloggiare le famiglie degli agricoltori (almeno un centinaio i bambini qui presenti) e, presumibilmente, consegnare quelle terre ai latifondisti.

Stando a quanto riportava A Nova Democracia, il 10 ottobre 2020 “circa 300 membri della Polizia Militare, Forza Nazionale, Forza Tattica e altre forze repressive sfrattavano in maniera violenta e illegale seicento famiglie organizzate dalla Lega dei Contadini Poveri nell’Accampamento di Tiago do Santos”.

Una vera e propria “operazione militare”, denunciarono allora varie personalità democratiche... (Continues)
Gianni Sartori 2021/11/15 - 23:13
Video!

Aisément

dall'album "Jouer Dehors" del 2011

Sotto forma di filastrocca infantile, un ritratto umoristico e impietoso sullo stato del nostro pianeta.

Aujourd'hui, d'entrée de jeu, elle jette sa plume incisive et son humour noir sans difficultés sur eux et notre tragique société. Avec le titre « Aisément » Mademoiselle K aligne les vérités cinglantes sur l'état du monde et de ses finances. Certes, il reste un brin d'adolescence, de naïveté tantôt énervante tantôt attachante dans sa façon de combattre le monde d'aujourd'hui, mais on lui pardonne vite cette fureur de vivre. Une fureur nécessaire.
Mademoiselle K touche la corde sensible - Mémoires d'une jeune fille dérangée
Aisément Aisément
(Continues)
Contributed by Lorenzo 2021/11/15 - 22:42
Video!

Konevitsan kirkonkellot / The Church Bells of Konevitsa

Anonymous
Here's another amazing version of the Church Bells of Konevitsa, a live performance that works exactly the same way as the one above. And again, the guitar sound of Marzi Nyman is magical, just like that of Hasse Walli. Towards the end of the video clip, Marzi Nyman plays kantele with his right hand and guitar with his left hand strongly opposing the common view that men can't do two things simultaneously.

Konevitsan kirkonkellot - Marzi Nyman 2020

TV-ohjelmassa ’elämäni biisi’ esitetty Piirpauke -yhtyeen kappale Konevitsan kirkonkellot.
Juha Rämö 2021/11/15 - 15:17
Downloadable! Video!

Volver a los diecisiete

Pentti Saaritsa

Audio link to the song performed by Arja Saijonmaa and Inti-Illimani on their 1979 album Miten voin kyllin kiittää (How Can I Thank Enough):


KUIN OLISIN SEITSEMÄNTOISTA
(Continues)
Contributed by Juha Rämö 2021/11/15 - 12:26
Downloadable! Video!

Volver a los diecisiete

To Be Seventeen Again- Violeta Parra (with English translation) from Anthony Rauld on Vimeo.
To be seventeen again
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2021/11/15 - 11:49
Downloadable! Video!

Corazón maldito

Audio link to the song performed by Arja Saijonmaa and Inti-Illimani on their 1979 album Miten voin kyllin kiittää (How Can I Thank Enough):


KIROTTU SYDÄN
(Continues)
Contributed by Juha Rämö 2021/11/15 - 10:11
Video!

Stranamore (pure questo è amore)

Ritorno dopo un sacco di tempo sulla questione del pestaggio, che avuto (stranamente?) parecchie interpretazioni, anche un po’ “avventurose”, solo per citare l’interpretazione autentica dell’Autore:

Intervista di Roberto Vecchioni a Aldo Cazzullo.
Corriere della Sera on line, 14 novembre 2021

In Stranamore lei descrive un’aggressione fascista: «A ogni pugno che arrivava dritto sulla testa la mia paura non bastava a farmi dire basta...».
«Mi picchiarono davvero, perché non volevo comprare il loro giornale, come dice la canzone. Però fu solo qualche ceffone. Nell’arte si esagera sempre un po’».

Vecchioni: «Ho sconfitto tre tumori, non bevo da 7 anni. Dio esiste, e ci credo»
Alberto 2021/11/15 - 09:26
Video!

While My Guitar Gently Weeps

NIECH SŁODKO ŁKAJĄ STRUNY DZIŚ
(Continues)
Contributed by Krzysiek Wrona 2021/11/14 - 21:11
Downloadable! Video!

Volver a los diecisiete

purplelunacy (Lisa) (L.Trans.)


Zélia Duncan
Retrouver ses dix-sept ans
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2021/11/14 - 19:31
Video!

Jacob il ladro

2021

Jacob fu un anarchico francese, un Robin Hood dei primi del secolo, il personaggio che ispirò "Arsenio Lupin".

Ne ho conosciuto le vicende dalla puntata di questa settimana di seunribellespento.
Qui il podcast completo.

Sabato 28 agosto 1954 – La siringa era pronta da tempo. Alexandre osservò la pioggia che continuava a cadere incessantemente, formando una cupa foschia sopra le case. Tutt’a un tratto sulle sue labbra aleggiò un pallido sorriso. Chiamò a sé Negro che, docile, lo raggiunse accucciandosi fra le sue gambe. “Negro, vecchio mio, è arrivato il momento di andarcene, sai?”, disse. Poi, con in mano la siringa, Alexandre si avvicinò al vecchio cocker. Lo accarezzò per l’ultima volta, e dopo averlo stretto a sé, con delicatezza, gli iniettò la dose letale di morfina. Alexandre e Negro rimasero a lungo così, in silenzio, stretti l’uno all’altro. Nello sguardo dell’uomo non c’era... (Continues)
Cresci tra gli odori di lavanda
(Continues)
Contributed by Dq82 2021/11/14 - 18:58
Video!

Le Paradis sur Terre

Le Paradis sur Terre

Chanson française – Le Paradis sur Terre – Marco Valdo M.I. – 2021

LA ZINOVIE
est le voyage d’exploration en Zinovie, entrepris par Marco Valdo M. I. et Lucien l’âne, à l’imitation de Carl von Linné en Laponie et de Charles Darwin autour de notre Terre et en parallèle à l’exploration du Disque Monde longuement menée par Terry Pratchett.
La Zinovie, selon Lucien l’âne, est ce territoire mental où se réfléchit d’une certaine manière le monde. La Zinovie renvoie à l’écrivain, logicien, peintre, dessinateur, caricaturiste et philosophe Alexandre Zinoviev et à son abondante littérature.



Épisode 4


Dialogue maïeutique

Lucien l’âne mon ami, aujourd’hui, on s’en va au paradis.

Qu’est-ce que c’est que cette plaisanterie, Marco Valdo M.I. mon ami ? De quel paradis tu peux bien causer ?

Oh, Lucien l’âne mon ami, du paradis sur la Terre, du paradis avec les pieds sur terre,... (Continues)
Au paradis, les richesses sociales
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2021/11/14 - 18:47
Video!

Peace and Love

(1968)
Single
The Jamaicans With Tommy McCook – Peace And Love

The song "Peace and Love" (Treasure Isle Records # TI-7037) is a collaboration between The Jamaicans (a rocksteady group formed in 1966 in Jamaica) and Tommy McCook (reggae artist, born 3 March 1927, La Habana, Ciudad de La Habana, Cuba, died 5 May 1998, Atlanta, Georgia, USA).

It took a strong anti-war position, saying that the leaders were focused on war, but that the "people of the world" want "love peace and love". It pleaded with the government: "don't send my brothers to Vietnam", and looked at the impact on families: "don't let...mothers mourn, don't let my father know the pain". Released in Kingston, Jamaica.

Vietnam War Song Project
The leaders of the war study war,
(Continues)
2021/11/14 - 15:50
Video!

I’m an Australian – 20 Years Old

The song "I'm an Australian – 20 Years Old" also featured in The Vietnam Songbook, although no recording from the time has been found yet. The song took a comedic approach to a 21 year old caught-up in major court case for resisting the draft. It started out with the man going down to the barracks, lighting a cigarette, and his "call-up papers accidently caught on fire". Misinterpreted as a deliberate act, the "C.N.D. embraced me" - a reference to the protest group the Committee for Nuclear Disarmament, while the other side "called me a traitor".

Vietnam War Song Project
I am an Australian. I am twenty years old,
(Continues)
2021/11/14 - 15:37
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [Варшавянка; La Varsovienne; ¡A las barricadas!]

2ζ. كلمات الغنّية - Arabic version (by Anarkiyeen?)



Una versione araba apparentemente “artigianale” reperita dall'infaticabile Borec/Albatross 795: nel video YouTube l'utente, dall'evocativo “nickname” di Anarkiyeen, la canta in arabo sovrapponendola all'originale spagnolo. Non sappiamo, ovviamente e purtroppo, né se egli stesso sia l'autore della versione, né se si tratti invece di una versione già esistente. Una nota presente nel video sembrerebbe avvalorare la prima ipotesi (si veda il box note). La lingua utilizzata è comunque l'arabo moderno standard. Viene fornita una traduzione inglese di massima.

An apparently “handmade” Arabic version made available by tireless Borec/Albatross 795: in the YouTube video, the user, bearing the evocatory nickname of Anarkiyeen, sings the song in Arabic superimposing his voice on the Spanish original. Sadly, and of course, we do not know whether... (Continues)
ريح وعواصف عم تهزّ السما [1]
(Continues)
Contributed by Albatross795 2021/11/14 - 13:47
Downloadable! Video!

Il lupo e il bracconiere

Ma perché questi testi sono così rari?
2021/11/14 - 13:14

Kevin Conway

(1966)

Clem Parkinson, contemporary folk artist, born in Melbourne, Victoria, Australia. He wrote the song "Kevin Conway", about the first Australian casualty in the Vietnam War.

Conway, born 11 December 1928, in Brisbane, Queensland, Australia, was a Warrant Officer Class 2, with the Australian Army Training Team Vietnam. He was killed in action (K.I.A.), in the Battle of Nam Dong, South Vietnam on 6 July 1964, aged 35 years, buried at Kranji War Cemetery in Singapore. His remains were repatriated to Australia 2nd June 2016.

Vietnam War Song Project
Kevin Conway was a soldier who left his native shore
(Continues)
2021/11/14 - 12:45




hosted by inventati.org