Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2020-2-20

Remove all filters
Video!

Stellungnahme

[2004]
Parole e musica di Hannes Wader
Nell'album "... und es wechseln die Zeiten"

Una riflessione sul neonazismo tedesco e, nello specifico, su come l'estrema destra abbia là cercato di appropriarsi, profanandole, di alcune canzoni di Wader... Forse non proprio sintetica, e pure un po' autoreferenziale, ma l'analisi del vecchio cantore mi sembra chiara e lucida.
Als erklärter Feind alter und neuer Nazis habe ich immer damit rechnen müssen, von ihnen beschimpft und bedroht zu werden. Aber derzeit geschieht etwas, was mich, als ich davon erfuhr, getroffen hat wie ein Stiefeltritt ins Gesicht: Neo-Nazis singen meine Lieder. Nein, das ist kein Witz. Neben Fassungslosigkeit und Zorn empfinde ich auch Scham darüber, dass sich meine Lieder offenbar, so wie sie sind, in das Gegenteil ihrer Bedeutung verkehren lassen, und im Dienste dessen missbraucht werden können, was ich auf dieser Welt außer Krieg am meisten verabscheue und fürchte: Nationalismus, Verfolgung Andersdenkender, Fremdenhass bis zur Mordgier.
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2020/2/20 - 22:22
Video!

Lottete combattete (Stornelli 1918-1948)

Stornelli storico-politici di area romana, dalla fine della prima guerra mondiale alle elezioni del 18 aprile 1948, su melodie tradizionali del Lazio (ottave e stornelli alla maniera del sor Capanna, cfr. So stato a lavora' pe riempi' er fosso, eseguita dal Canzoniere del Lazio)

Raccolta ed eseguita da Graziella Di Prospero (In mezzo al petto mio ce sta 'n zerpente, Cetra LPP 387, 1978)
"Lottete combattete, vi attende vittoria!
(Continues)
Contributed by quintessella 2020/2/20 - 17:43
Song Itineraries: World War I (1914-1918)
Video!

Ghetto Woman

Album: In London
She's a ghetto woman, waitin for her man to come home
(Continues)
Contributed by Fede Mina 2020/2/20 - 16:18
Song Itineraries: Ghettos

Bonheur et Misère du Déserteur

Bonheur et Misère du Déserteur

Chanson française – Bonheur et Misère du Déserteur – Marco Valdo M.I. – 2020

ARLEQUIN AMOUREUX – 42

Opéra-récit historique en multiples épisodes, tiré du roman de Jiří Šotola « Kuře na Rožni » publié en langue allemande, sous le titre « VAGANTEN, PUPPEN UND SOLDATEN » – Verlag C.J. Bucher, Lucerne-Frankfurt – en 1972 et particulièrement de l’édition française de « LES JAMBES C’EST FAIT POUR CAVALER », traduction de Marcel Aymonin, publiée chez Flammarion à Paris en 1979.


Dialogue Maïeutique

Je vois, Lucien l’âne, à ton œil de basalte tout frétillant que tu es une fois encore perturbé par ce titre qui peut-être ne te dit rien ou sans doute, te rappelle quelque chose, comme un titre ancien.

C’est ça, en effet, répond Lucien l’âne, c’est la sensation que je ressens et je sens mon cerveau qui tourne à plein rendement comme s’il savait qu’il lui suffit de... (Continues)
Pour nous, il n’y a de liberté nulle part !
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2020/2/20 - 16:08
Song Itineraries: Deserters
Video!

La Maza

Bellissima spiegazione, grazie!
ENRICO 2020/2/20 - 14:06
Video!

Mediterraneo (colonna sonora)

[1991]
Mediterraneo
Film / Movie /Elokuva :
Gabriele Salvatores
Mediterraneo
Musica / Music / Musique / Sävel:
Giancarlo Bigazzi, Marco Falagiani

La musica

Per la colonna sonora di Mediterraneo il duo Bigazzi-Falagiani ottenne il Globo d’oro nel 1991.
La colonna sonora integrale consta di 23 brani, di cui 21 sono raccolti in sequenza qui con l’indicazione dell’inizio temporale del brano.
I 23 brani si possono ascoltare singolarmente al link corrispondente:

Colonna sonora del film Mediterraneo

01. 00:00 L'arrivo
02. 01:45 Il tempo passa
03. 04:28 I Fratelli Munaron e La Pastorella
04. 04:58 Aziz il turco
05. 07:10 Stelle sull'Egeo
06. 10:07 Ritorno di un vecchio tenente
07. 11:08 Ballo in piazza
08. 14:56 La realtà che torna dal cielo
09. 15:57 L'asino e la Luna
10. 16:50 Progetti per il futuro
11. 19:32 Il Mare degli archi
12. 20:17 Cornamuse
13. 20:56... (Continues)
strumentale
Contributed by Riccardo Gullotta 2020/2/20 - 10:45
Downloadable! Video!

Ho continuato la mia strada

Fu una Indelebile Esperienza alla quale partecipai con il mitico gruppo Villa 1 di Villa San Giovanni. Salimmo sul palco indossando un poncho rosso insieme ad un gruppo siciliano, formando quindi un ponte canoro ideale fra Calabria e Sicilia. Cantammo una bella versione di "Lu trenu di lu suli" di Ignazio Buttitta.
Fu incredibile e indimenticabile l'emozione di vedere un mare di gente che ti applaudiva per così poco... Subito dopo di noi suonò Angelo Branduardi presentando la sua "Re di Speranza" e dopo arrivò l'ensemble di Napoli Centrale.
Ancora oggi quando lo racconto ad un capo scout e come se raccontassi Woodstock...
Pino Romeo 2020/2/19 - 17:03
Video!

Freunde, Genossen

[1979]
Parole e musica di Hannes Wader
Nell'album "Wieder unterwegs"

Una canzone scritta in reazione al cosiddetto "Radikalenerlass", una legge tedesca, introdotta nel 1972, che consentiva indagini sui dipendenti pubblici con il fine di estromettere chiunque mostrasse idee radicali od estremiste. Naturalmente l'intento non era certo di colpire l'estrema destra o i tanti ex nazisti ancora presenti nelle istituzioni, ma i movimenti di sinistra ed il terrorismo rosso. In base al Radikalenerlass furono svolte indagini su milioni di cittadini e le procedure disciplinari e le interdizioni dai pubblici uffici furono alcune migliaia...
Bin auf dem Lande groß geworden
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2020/2/19 - 16:36
Video!

The Christian Thing

2017
The Christian Thing
con Eliza Gilkyson e Terry Allen
I have been to Bethlehem and up on Calvary
(Continues)
Contributed by Dq82 2020/2/19 - 14:55
Downloadable! Video!

Dino Buzzati: Aprile 1945

Chanson italienne – Aprile 1945 – Dino Buzzati – 1945

« Sans oser encore le croire, Milan s’est réveillée hier matin à la dernière journée de son interminable attente. Depuis quelques jours, la grande espérance avait acquis une merveilleuse vraisemblance. Par des voies mystérieuses, des rumeurs qui avant semblaient étranges ou folles se répandaient dans la ville, augmentant le désir impatient de la libération. Les tramways roulaient encore, mais déjà on comprenait que Milan avait cessé le travail : le souffle coupé, elle sentait son destin se mettre en mouvement et avancer à un rythme toujours plus précipité. Aujourd’hui, c’est le peuple tout entier qui se réveille. Le destin a été décidé par le peuple lui-même, unanime dans le désir et l’impatience ».

Dino Buzzati : "Cronaca di ore memorabili" – « Chronique d’heures mémorables ». Éditorial du Corriere della Sera, 26 avril 1945.
AVRIL 1945
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2020/2/19 - 11:39
Video!

L’uomo senza nome

da Ferite & Feritoie (2019)

feat. Michele Gazich

Mentre di ben altro colore e differente profondità è l’acqua che inghiotte L’uomo senza nome, quello che approda migrante sulle nostre rive e a cui l’indifferenza strappa il volto.
folkbulletin.com
Sono quello aggrappato al tuo sguardo sfuggente
(Continues)
Contributed by Dq82 2020/2/19 - 10:13
Downloadable! Video!

Mare di mezzo

2020

maredimezzo.com

Dall’inizio di questo nuovo secolo il mar Mediterraneo si è andato delineando come “mare di mezzo”. Una distesa d’acqua che divide due continenti culturalmente, socialmente ed economicamente distantissimi. Le vicende di questo mare non sono più legate, come al tempo degli antichi, al commercio e allo sviluppo di civiltà mitiche. Il suo nome, oggi, si associa a una dicotomia profondissima: la bellezza delle sue sponde, del suo ambiente naturale, dei suoi porti e delle sue città da una parte e il fenomeno migratorio, con i suoi tremendi sacrifici immani, dall’altra. Troppe volte sono state date notizie di barconi affondati in mezzo a quel mare. Troppe volte uomini, donne e bambini in cerca di un futuro migliore sono stati ripescati senza vita da quelle acque. Troppe volte se ne è sentito parlare in maniera disumana.

Tra coloro che cercano di combattere l’indifferenza... (Continues)
Tutto questo fuoco su di noi
(Continues)
Contributed by Dq82 2020/2/19 - 09:45
Downloadable! Video!

Stay Human #2

Quella vignetta di Latuff può non essere compresa se s'ignora che alla destra di Vittorio Arrigoni è Handala, personaggio creato dall'artista e cartoonist palestinese Naji al-Ali, assassinato nel 1987 a Londra.
Col suo febbrile lavoro Naji al- Ali non dava fastidio solo agli israeliani ma soprattutto ai vertici palestinesi, e infatti non si è mai saputo bene da chi sia stato ucciso...

Si legga al proposito un vecchio scritto ormai introvabile in Rete, HANDALA - IL GIORNO DELLE MATITE SPEZZATE
B.B. 2020/2/19 - 01:45
Downloadable! Video!

Fabrizio De André: Amico fragile

Forse, chissà, potrà apparire strano il fatto che, proprio oggi, 18 febbraio 2020, Fabrizio De André avrebbe compiuto ottant'anni. Al di là del fatto che sia morto oramai ventuno anni fa. Ero in cucina a casa mia a Livorno, mi ricordo. Un vecchio televisorino coreano, di quelli che si tengono nelle cucine, appunto. Accendo a TG già cominciato da pochissimo, e sento le note di "Bocca di Rosa"; capii subito. Certo è che non mi riesce immaginarmelo ottantenne; ma, del resto, riesce piuttosto difficile immaginare anche me stesso, ammesso e non concesso che ci arrivi. Comunque auguri, e un bicchiere alla salute.
Riccardo Venturi 2020/2/18 - 13:04

Le Sujet

Le Sujet

Chanson française – Le Sujet – Marco Valdo M.I. – 2020


Dialogue Maïeutique

L’autre soir, Lucien l’âne mon ami, je suis allé – on m’avait invité – au café-citoyen. Ce n’était pas le Procope de la grande époque, mais il s’en inspirait un peu.

Marco Valdo M.I. mon ami, souviens-toi, j’y étais avec toi comme c’est souvent le cas. Et donc, un café-citoyen, pour ce que j’en ai vu, est un endroit où on cause, mais de façon, en quelque sorte, citoyenne. Et ça change tout.

Ah bon !, s’exclame Marco Valdo M.I., ça change tout ?

Oui, ça change tout, répond Lucien l’âne, car c’est une conversation de café, mais organisée, lâchement disciplinée et sérieuse ; on y cause de sujets graves et même, gravement : de sujets citoyens. Cela dit, comme j’ai pu le constater, les gens ne s’interpellent pas du nom de citoyen Machin, citoyenne Machine. Il n’y était heureusement pas plus question d’une... (Continues)
L’autre soir, au café-citoyen,
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2020/2/17 - 22:21
Video!

Tornando al monte

(2020)
Pihinì, tornando al monte

Nuovo Album dei Luf, il ritorno al monte è il ritorno alle radici, all'innocenza, all'infanzia (non per niente il titolo è Pihinì, piccinino, piccolo in camuno). Questa canzone con l'ultima strofa entra a tutto diritto tra le CCG
Cambiare tutto cambiare niente
(Continues)
Contributed by Dq82 2020/2/17 - 18:58
Video!

Falsi preoccupati

[1995]
Album / Albumi: Paranoia e potere
Una situazione demografica al quanto preoccupante
(Continues)
Contributed by L'Anonimo Toscano del XXI Secolo 2020/2/17 - 11:09
Song Itineraries: Antiwar Anticlerical
Video!

Chiesa

Album / Albumi: Ci scassava la minchia trovare un titolo Vol. 1
ft. Dima

"A voi l'obbligo morale di fare girare il pezzo e l'album completo con ogni mezzo disponibile." [Acque Luride Oscure]
A me non me ne fotte un cazzo, man,
(Continues)
Contributed by L'Anonimo Toscano del XXI Secolo 2020/2/17 - 10:42
Song Itineraries: Antiwar Anticlerical
Downloadable! Video!

Le Grand Coureur

Vox: Massimo Ferrante, Sabba Lampitelli

MARENARE
(Continues)
2020/2/16 - 12:41
Video!

Cazzimmao (Pesciolini & Pesci a brodo)

Tratto da “Le nuove avventure di Capitan Capitone” - 2020

Rielaborazione della canzone popolare brasiliana Peixinhos do Mar resa celebre da Milton Nascimento (e già interpretata da Daniele Sepe)

Simona Boo vox
Daniele Sepe vox
Roberto Bastos vox
Coro di voci bianche - Istituto Comprensivo Benedetto Croce di Pescasseroli
Coro dei bambini della Scalzabanda

Chi è il pesce Cazzimao?

Di Cazzimao ce ne stanno veramente troppi, da Benetton, a Marchionne, molti politici sono Cazzimmao. Siamo in un’epoca volatile senza profondità, anche per la scarsa attenzione e cura per la musica, il cinema, la letteratura. E’ anche molto difficile trovare buoni amici che non ti pugnalino alle spalle per convenienza. Oggi sarebbe impossibile fare la rivoluzione come Che Guevara perché i compagni ti potrebbero vendere in mezzo alle montagne.
intervista a Daniele Sepe su Napoli Click

Per i non napoletani... (Continues)
Chi mi insegnò a nuotar
(Continues)
2020/2/16 - 12:24
Downloadable! Video!

Til It Happens to You

Prendere una canzone di Lady Gaga e trasformarla in un pezzo da cabaret anni 30 in stile Kurt Weill? È possibile e ci è riuscita la bravissima Greta Giavedoni che anni fa aveva anche scritto al nostro sito (qui).

Lorenzo 2020/2/15 - 20:09
Downloadable! Video!

Ricordati di Chico

Ripropongo questo articolo, scritto anche per rispondere a chi aveva contestato il mio intervento dell'anno scorso su “L'alpinismo: una prosecuzione del colonialismo con altri mezzi?”. Evidentemente chi ormai vive di Montagna (o meglio, come già detto, della sua mercificazione spettacolare) ha la coda di paglia. Ma il motivo contingente è anche un altro. Forse incautamente avevo ironizzato sulle “settimane bianche” in Pakistan. Leggo oggi su la Repubblica che un noto esponente politico (stando ai miei parametri, sostanzialmente di centro-destra) andrà appunto in Pakistan a fare dell'heliski (una delle attività meno ecocompatibili tra quelle svolte in Montagne).
Dirò solo che si chiama Matteo, indovinate voi quale dei due...
GS


MA SONO MORALMENTE ACCETTABILI LE “SETTIMANE BIANCHE” IN PAESI SOTTOPOSTI A REGIMI MILITARISTI E REPRESSIVI?

Gianni Sartori

A voler essere irriverenti, scanzonati,... (Continues)
Gianni Sartori 2020/2/15 - 18:00

Gwerz Gigi Ontanetti

Per quei pochi metri che abbiamo camminato insieme cantando Grazie Alla vita, , Sia benedetto Moreno, Sia benedetto Gigi.

"C’è una domanda che attraversa il mio sentire: quanto vale la vita di una persona per coloro che pensano ancora che una guerra possa essere giusta se considerata il male minore?
Se una persona vale tanto quanto tutto l’oro che c’è sulla terra, perché non si chiede a quella vita il permesso di bruciarla?
Se l’oro, quello giallo, quello nero o quello bianco non vale tanto quanto una persona, perché siamo così ipocriti da farne la misura con la quale la storia condanna milioni di persone a morire di fame e lascia che in pochi si godano i frutti che sono per tutti?
La mia misura è ogni essere vivente, solo questa misura conosco, le altre non mi interessano".
Gigi Ontanetti
2020/2/15 - 15:05
Video!

Sei forte papà, la hit dell'inverno

[febbraio 2020 / February 2020]
"Salvini - M. - Salvini"
Testo / Lyrics / Paroles / Sanat: Gianmarco Bachi
Music / Musica / Musique / Sävel: Sei forte papà, 1976, Stefano Jurgens-Bruno Zambrini, performed by Gianni Morandi
Interpretata da / Performed by / Interprétée par / Laulavat:
Giampiero Kesten (Jam) - Florencia Di Stefano

Sull'aria dell'immortale e ultraquarantennale successo di Gianni Morandi, Sei forte papà, Gianmarco Bachi, art director di Radio Popolare, ci propone la hit dell'inverno dedicata al papà più forte del mondo, quello che fa fare al figlio adolescente i giri sulle moto d'acqua della Polizia, il papà che nomina sempre i suoi figli assieme ai rosari e alle madonne, quello che li nutre amorevolmente a base di sugaglia Star, di arancini bisunti e di bistecconi -preparando loro, con amore paterno, un avvenire di arterie ostruite e di colesterolo a livelli himalayani.... (Continues)
Mannaggia, possibile che che tutte le volte che andiamo al mare per le vacanze arriva un barcone.
(Continues)
Contributed by Daniela -k.d.- and RV 2020/2/15 - 09:18
Downloadable! Video!

Leaving On A Jet Plane

I was an instructor during vietnam, also did funeral details. Took a 17 year old to the airport with his parents Friday P.M., got the telegram Monday A.M.(rocketed while landing) I "crashed" 30 years later. Still picking up the pieces.
David Manter 2020/2/15 - 01:28




hosted by inventati.org