Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2020-1-15

Remove all filters
Downloadable! Video!

Barabba

(2015)
Album: Qui e ora


Parliamo della canzone "Barabba": cosa ti ha spinto a scrivere questa canzone, e quale messaggio intendi inviare al pubblico?

Scaturisce da un fatto di cronaca. Un 18enne rumeno muore in un incidente stradale coinvolgendo un’altra auto su cui viaggia una famiglia italiana. Muoiono due bimbi. Viviana Beccalossi, assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo della Lombardia, scrive sulla pagina Facebook: "Non mi dispiace che il ragazzo rumeno ubriaco sia morto". Sotto il suo post una marea di commenti favorevoli. Dalle analisi il ragazzo risulterà negativo a ogni test tossicologico. Questo mi ha veramente mandato in bestia e mi sorprende che ancora oggi ci siano persone capaci di giudicare così superficialmente altri esseri umani e trattarli come inferiori.

ondarock
Indulgi all'odio, alla divisione, mentre la tua testa non ce la fa più
(Continues)
Contributed by Alberto Scotti 2020/1/15 - 23:11
Downloadable! Video!

Bella Ciao

Anonymous
3a. La "Bella Ciao del femminicidio"
3a. The "femicide's Bella Ciao"


Versione contro il femminicidio del coro delle Mondine di Porporana, Ferrara.
Calendario civile (2019)

BELLA CIAO DEL FEMMINICIDIO
(Continues)
Contributed by Dq82 2020/1/15 - 19:52
Downloadable! Video!

Tempo di virgole

2004
Album: Bonora
È un tempo di virgole
(Continues)
Contributed by Alberto Scotti 2020/1/15 - 18:42
Video!

L'unico bacio

Nude (2015)
Senza perdere la tenerezza
(Continues)
Contributed by Dq82 2020/1/15 - 15:14
Video!

L'indifferenza

Nude (2015)
Hai visto di tutto
(Continues)
Contributed by Dq82 2020/1/15 - 15:04
Downloadable! Video!

Filo spinato

Nude (2015)
Filo spinato corre sul confine
(Continues)
Contributed by Dq82 2020/1/15 - 14:31
Downloadable! Video!

Bellemilia

Bisogna vivere (2013)

feat. coro della chiesa di Poggio Renatico

BELLEMILIA
(Continues)
Contributed by Dq82 2020/1/15 - 13:32
Downloadable! Video!

Auschwitz, o Canzone del bambino nel vento

ROMENO / ROMANIAN / ROUMAIN / ROMANIA [2]
Versione romena di Liana (L. Trans.)
Romanian version by Liana (L. Trans.)
Version roumaine de Liana (L. Trans.)
Lianan tuntematon romaniankielinen käännös (L. Trans.)
AUSCHWITZ
(Continues)
Contributed by Dq82 2020/1/15 - 13:24
Downloadable! Video!

Tissnant in chatma nine

Beautiful and triste at the same time
2020/1/15 - 12:29
Downloadable! Video!

Non mi rappresentate

[2020]
Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Dante Francani

Dante Francani, sarà bene ricordarlo o farlo presente a chi non lo conoscesse, fa tuttora l'operaio metalmeccanico in provincia di Teramo, dove è nato; non si avesse a dire, come fanno tanti in modo “bipartisan” (o "biciarlatan", per meglio dire), che è uno che parla della classe operaia per sentito dire. Per il resto, penso che ogni altro commento sia del tutto superfluo: basta ascoltarla e leggerla, la sua canzone. Ci siamo messi appositamente a trascriverla proprio per questo. [CCG/AWS Staff]
Cadono i governi come fossero birilli,
(Continues)
Contributed by Daniela -k.d.- 2020/1/15 - 11:19
Downloadable! Video!

Maria coraggio

Il video è un capolavoro e la canzone è da brividi. Conoscendo i fatti cui rende omaggio il suo valore cresce esponenzialmente. Pochi cazzi, i Litfiba (tra luci e ombre) sono il miglior gruppo italiano mainstream del panorama attuale.
truejustice2013@yahoo.it 2020/1/15 - 08:40
Downloadable! Video!

Malarazza [Lamento di un servo ad un Santo crocifisso]

PROPOSTA DI MODIFICA AL TESTO
di Alberto Musmeci

Nota: essendo un dialetto, e non una lingua, ho scritto in modo da approssimare la dizione siciliana, anche se letta da uno non siculo.
MALARAZZA
(Continues)
Contributed by Alberto Musmeci 2020/1/14 - 12:14

Filastrocca di un piatto di plastica

I rifiuti marini costituiscono un grave problema in costante aumento. Se la plastica rappresenta una importante risorsa per la società moderna, il suo ‘smaltimento’ in mare è una autentica iattura, una guerra.
«Filastrocche Plastic Free» di Mimmo Mòllica, per sviluppare una memoria di ferro e ricordarsi che i «piatti di carta» sono fatti di plastica e la sterminata presenza di rifiuti in plastica nell'ambiente marino: più di 11 mila tonnellate l’anno vengono recuperate lungo le coste e sulle spiagge.

«Un piatto di plastica» fa parte di «Filastrocche Plastic Free» di Mimmo Mòllica, tre filastrocche per sviluppare una memoria di ferro, per ricordarsi che i «piatti di carta» sono fatti di plastica.

"Le gravi catastrofi naturali reclamano un cambio di mentalità che obbliga ad abbandonare la logica del puro consumismo e a promuovere il rispetto della creazione". (Albert Einstein)
Di plastica un piatto
(Continues)
Contributed by River 2020/1/14 - 09:31
Song Itineraries: War on Earth
Video!

Pippo non lo sa

Mio papà mi ricordava che " Pippo non lo sa " a Milano voleva dileggiare i " Mosquito " che volavano sul nord Italia ...
Claudio Ascari 2020/1/13 - 22:07
Downloadable! Video!

Spielzeugland

d’après la traduction italienne de Riccardo Venturi
d’une chanson allemande – Spielzeugland – Die Toten Hosen – 1986


Dialogue Maïeutique

Spielzeugland – littéralement, en français : Pays des Jouets – désigne quelque chose de particulier en allemand, mais transposé en italien, il désigne tout autre chose, ce qui bien évidemment complique un peu le problème qui se pose au traducteur bénévole, comprenez au sens premier et paraît-il vieilli de « de bonne volonté » ; on y ajoute généralement, un zeste de bienveillance. En italien donc, Riccardo Venturi a tout naturellement traduit : « Paese dei balocchi », ce qui renvoie à Pinocchio et à Carlo Collodi, alias Carlo Lorenzini. Comme on le voit, rien n’est simple. D’autant que vu ainsi, le sens de Spielzeugland glisse encore un peu plus vers un autre sens, celui de Pays de Cocagne - Paese dei balocchi, luogo immaginario del Pinocchio di Collodi,... (Continues)
AU PAYS DES JOUETS
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2020/1/13 - 18:13
Downloadable! Video!

Ai mamà


QUANDO LO STATO SI AUTOASSOLVE: NESSUN COLPEVOLE PER LA MORTE INGIUSTA DI REMY FRAISSE

(Gianni Sartori)

L'8 gennaio i magistrati della corte d'appello di Tolosa responsabili dell'inchiesta sulla morte di Remy Fraisse hanno stabilito che nessuno doveva essere perseguito per il tragico evento. Il giovane militante ecologista – 21 anni - era rimasto ucciso da una granata esplosiva nella notte tra il 25 e il 26 ottobre 2014 mentre protestava contro la costruzione di una diga a Sivens (Tarn). Nonostante le richieste in tal senso degli avvocati della famiglia di Remy, i giudici hanno sostanzialmente evitato di procedere ad una nuova ricostruzione dei fatti e di interrogare il prefetto in proposito. Un “non-luogo a procedere” nei confronti del gendarme responsabile (con cui si confermano e sottoscrivono le conclusioni a cui era giunto il giudice nel gennaio 2018) che chiude definitivamente... (Continues)
Gianni Sartori 2020/1/13 - 17:55
Downloadable! Video!

A Gaza

2014

Scrivo. E nel frattempo a Gaza vanno all'appuntamento con la tragedia
quotidiana. Nella loro terra sono estranei, separati, senza domani, senza
protezioni, esplorano i margini del dolore. Maledetti dall’odio del custode che
stamattina si è svegliato più vorace. Serrati dalla sua legge, una macchina che
scava, devasta, frantuma, distrugge costruzioni e chiama a una lenta discesa
disperata in quella voragine che resta sempre aperta.
Muoiono, sospesi all'ingresso di un cielo stordito, scorticato dal filo spinato
che corrode anche la vista negata di bambini invisibili, ma con addosso ancora
l'accento della vita, che in loro risale con affanno per venire alla luce illegale
che li circonda nel fumo di una civiltà morente.
Quei loro sogni, infranti nello specchio, in me scorrono come nuvole
periodiche contaminate da rabbia inefficace. E voleranno eterni in lenti
intervalli... (Continues)
Ecco, se mi adattassi a una poesia ragionevole,
(Continues)
Contributed by Dq82 2020/1/13 - 09:30
Song Itineraries: The Palestinian Holocaust
Downloadable! Video!

Gli occhi neri di Julia Cortez

da Ferite & Feritoie (2019)

l’emozionante canzone Gli occhi neri di Julia Cortez è dedicata alla tenerissima figura della maestrina, l’ultima con cui ha comunicato Che Guevara prima della sua esecuzione.

La Higuera, Bolivia, ottobre 1967. Che Guevara è prigioniero in una piccola scuola, in attesa della sentenza. L’ultima persona che vedrà, prima di morire, a parte i soldati, è la maestrina di quella scuola, la giovane Julia Cortez. A raccontare questo risvolto minimale di una grande storia furono Giovanni Marrozzini e Angelo Ferracuti in un reportage dalla Bolivia (“Nessuno va più a trovare il Che”) apparso in maggio sul magazine del quotidiano Repubblica. Julia è ancora viva, suo figlio si chiama Ernesto e i due cronisti l’hanno intervistata. Paolo Capodacqua riprende il loro racconto e aggiunge un nuovo brandello alla tela del mito del Che.

Gli occhi neri di Julia Cortez è una canzone... (Continues)
Mi scusi, signorina, se non sto in posa
(Continues)
Contributed by Dq82 2020/1/13 - 06:11
Downloadable! Video!

Manifesto

2014
Fuori Dal Gruppo
Black bloc sulla strada
(Continues)
Contributed by Antonio Santi 2020/1/13 - 04:52
Downloadable! Video!

Non mi faccio comandare

2014
Fuori Dal Gruppo
Non mi faccio comandare da un americano
(Continues)
Contributed by Antonio Santi 2020/1/13 - 04:44
Downloadable! Video!

I nidi degli uccelli

da Ferite & Feritoie (2019)
con Michele Gazich
(Per non dimenticare, giornata della memoria della Shoah)
Io ricordo il cielo stellato
(Continues)
Contributed by Alberto Scotti 2020/1/12 - 18:37
Song Itineraries: Extermination camps
Downloadable! Video!

Per questo mi chiamo Giovanni

da Ferite & Feritoie (2019)
Con Pippo Pollina, Roberto Soldati

(Dedicata a Giovanni Falcone e ispirata dall'omonimo libro di Luigi Garlando)
Per questo mi chiamo Giovanni
(Continues)
Contributed by Alberto Scotti 2020/1/12 - 18:29
Song Itineraries: Mafia and Mafias
Downloadable! Video!

Lilie

Before he closed the gate, he attired in steel and blown off candles,
(Continues)
Contributed by Edvard Sidoryk 2020/1/12 - 16:32
Downloadable! Video!

Morituri te salutant

The path is the dust,
(Continues)
Contributed by Edvard Sidoryk 2020/1/12 - 16:30
Downloadable! Video!

Italiella

Per Antonino.

Credo che il modo dire risalga alla seconda guerra punica, quando Capua (l'attuale Santa Maria Capua Vetere) si alleò con i Cartaginesi, subito dopo la battaglia di Canne (216 a. C.). In quel periodo Capua battè una moneta propria, che recava impresso il nome della città (KAPU), in alfabeto osco e con scrittura retrograda.
Ma già nel 211 Annibale e i cartaginesi levarono le tende e Capua venne riconquistata dai Romani. (it.wikipedia)

Sicchè per "moneta cartaginese" credo s'intenda una moneta senza valore, vista la fortuna che ebbe il KAPU...

Spero che sia l'interpretazione corretta.

Saluti
B.B. 2020/1/12 - 13:15




hosted by inventati.org