Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Before 2013-1-25

Remove all filters
Downloadable! Video!

L'Internationale

VALLONE / WALLOON



Questa è la versione dell'Internazionale nella CENTESIMA LINGUA presente in questa pagina. (25 gennaio 2013)

This is the version of the Internationale in the 100th LANGUAGE included in this page. (January 25, 2013)




L' dierin-ne bataye: La versione in lingua vallone di Liegi di Eugène Petithan eseguita dall' Orchestra di Roger Darton. E' stata, su precisa richiesta di questo sito, reperita da Marco Valdo M.I. che ne racconta la storia e le fasi del (non facile) reperimento. È la prima volta che il testo completo dell'Internazionale vallone viene inserito in Rete.

L' dierin-ne bataye: The version in the Walloon language by Eugène Petithan, performed by Roger Darton's Orchestra. The Wallon version has been found, upon special request by the AWS Staff, by Marco Valdo M.I., who tells here the story and the various phases of its (rather difficult) search. The lyrics of... (Continues)
L'DIERIN-NE BATAYE
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I., Lucien Lane, Riccardo Venturi 2013/1/25 - 23:51
Downloadable!

The Dili Massacre (12 November 1991)

Denis Rice
Words by Ian Hodges 1993
Tune by Denis Rice 2010
Il massacro di Dili (noto anche come massacro di Santa Cruz) fu la repressione violenta delle dimostrazioni indipendentiste di Timor Est avvenuta nel cimitero di Santa Cruz dell'odierna capitale, Dili, il 12 novembre 1991, durante l'occupazione indonesiana di Timor-Est.

Nell'ottobre del 1991 una delegazione di Timor Est composta di membri del Parlamento portoghese e dodici giornalisti era prevista nell'ambito di una visita dell'ispettore delle Nazioni Unite per i diritti umani Pieter Kooijmans.[1] Il governo indonesiano avanzò delle obiezioni alla presenza nella delegazione di Jill Joliffe, un giornalista australiano considerato un sostenitore del movimento indipendentista Fretilin,[2][3] e il Portogallo di conseguenza cancellò la delegazione. La cancellazione demoralizzò gli indipendentisti di Timor Est, che avevano sperato di far leva sulla... (Continues)
Australia stops one minute and suspends all work and play,
(Continues)
Contributed by DonQuijote82 2013/1/25 - 23:18
Video!

How Do You Do?

Album: "Oral Fixation vol. 2" (2005)

Come solo Ligabue prima di lei aveva osato fare in una canzone... Shakira si rivolge direttamente a Dio. Come spiega wikipedia:

Il brano si apre con un coro da chiesa che mette in musica due versi del Padre Nostro e uno scorcio di inno salmico in latino ("In caelo et in terra fiat voluntas tua, gloria spiritui sancto"), espedienti che introducono immediatamente nel cuore tematico del brano: è il tòpos (artistico in ogni senso) dell'individuo che si rivolge direttamente a Dio con svariati quesiti, mostrando l'ancestrale curiosità di conoscerne la natura e saggiarne l'umanità. Il brano, tuttavia, mostra subito un peculiare carattere pragmatico: la dialettica uomo/divinità è pervasa dalla necessità di conciliare il comune afflato religioso di un'umanità intesa come ecclesia in quanto unificata dal bisogno di risposte ulteriori, e l'estrema suddivisione... (Continues)
Forgive us our trespasses
(Continues)
2013/1/25 - 22:36
Downloadable! Video!

Buffalo Soldier

questa traduzione mi pare più fedele.......
Soldato bufalo, Rasta con le treccine,
(Continues)
2013/1/25 - 18:43
Downloadable! Video!

Povero Matteotti

Anonymous
E' una parodia antifascista sull'aria del Fox-Trot della Nostalgia di Bixio-Cherubini e Dino Rulli (1924).

Il testo originale dovrebbe essere:

Sulla sponda argentina
Mussolini cammina
Farinacci de drè
El ghe tira el gichè


Sulla sponda argentina
Mussolini cammina.
Matteotti de dré
El ghe tira el giché


Mussolini el se volta
Con la faccia sconvolta,
El se mett a vosà

ma nissun ghe dà a trà.

(dallo spettacolo teatrale "Milanin Milanon")
Carlo 2013/1/25 - 15:48
Downloadable! Video!

Io non ho paura

[2011]
Album: Lampemusa
Che i tuoi occhi siano verdi o blu che tu preghi Maometto o Gesù
(Continues)
Contributed by adriana 2013/1/25 - 15:01
Downloadable! Video!

Lampedusa 24/01/2009

[2009]

Album : Il figlio di Abele
Aprirono le porte del centro e uscirono gli uomini gridando
(Continues)
Contributed by adriana 2013/1/25 - 14:50
Downloadable!

A Peppino Impastato a Vittorio Arrigoni e a tutti i rivoluzionari

[2011]
Album: Lampedusa
É bene che voi lo sappiate, loro non muoiono
(Continues)
Contributed by adriana 2013/1/25 - 14:42
Video!

Inverno sulle Langhe

Chanson italienne – Inverno sulle Langhe – Davide Giromini – 2005
Texte et musique de Luca Rapisarda
HIVER SUR LES LANGHE
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2013/1/25 - 09:37
Video!

A Soldier's Letter

[2009]
Lyrics & Music by Philippe Giordana
Album: Score To A New Beginning
My love I hail you from a faraway place,
(Continues)
Contributed by giorgio 2013/1/25 - 08:30
Downloadable!

Red (for Malcolm X)

[2011]
Written & Performed by Maria Sebastian
Album: Truth Gets the Front of the Line

A tribute to Malcolm X (summary of autobiography).
Red like the highlights in your hair
(Continues)
Contributed by giorgio 2013/1/24 - 08:27
Downloadable! Video!

Bella Ciao

Anonymous
DON GALLO CANTA "BELLA CIAO"
NELLA SUA CHIESA DI GENOVA (dicembre 2012)

Da questo video di "Repubblica"
gianfranco ginestri del canzoniere delle lame di bologna 2013/1/23 - 22:25
Downloadable! Video!

Volto Nascosto

[2012]
Scritta da Davide Giromini
Written by Davide Giromini
Chitarra e voce: Matteo Fiorino Torre
Guitar and voice: Matteo Fiorino Torre
Album: Rivoluzioni Sequestrate (Libro/album, 2015)
Album: Rivoluzioni Sequestrate (Book/album, 2015)

Ispirata al fumetto Volto Nascosto (2007)
Sergio Bonelli Editore - Testi di Gianfranco Manfredi
Inspired by the graphic novel Volto Nascosto (2007)
Sergio Bonelli Editori - Texts by Gianfranco Manfredi


RIVOLUZIONI SEQUESTRATE
...e fu così che diventai un robot


La primitiva grafica dell'album/libro (2013)



La grafica definitiva (di Lavinia Mancini). Da tenere conto che Fragole e sangue non è effettivamente presente nell'album.



Matteo Fiorino Torre e Davide Giromini mentre eseguono per la prima volta le canzoni di Rivoluzioni Sequestrate in pubblico. Carrara, Palco 38, 18 gennaio 2013.



”È molto semplice. Un giorno vidi uno spettacolo... (Continues)
Chi vota a spada tratta i fasti di un impero
(Continues)
Contributed by CCG/AWS Staff 2013/1/23 - 18:23
Downloadable! Video!

Cacciabombardiere F35

F-35 ? Un bidone che l’Italia fabbrica e poi compera
da Radio Blackout

Un rapporto della difesa USA rivela che nel tentativo di alleggerire i caccia-bombardieri F35 si è resa troppo sottile la corazza del serbatoio con il rischio di esplosione.

Bersani, dopo il rapporto del Pentagono, ha dichiarato che l’investimento sugli F35 deve essere riveduto. Peccato che la notizia che il progetto F35 avesse delle pecche era noto da diversi anni, gli stessi anni nei quali i governi di centro destra e quelli di centro sinistra, hanno approvato la spesa e l’impegno italiano nella costruzione dei cacciabombardieri di nuova generazione stealth, nello stabilimento ormai ultimato nell’aeroporto militare di Cameri a cinque chilometri da Novara.

L’Italia ha già finanziato l’acquisto di 90 caccia F-35 (inizialmente erano 131) per l’aviazione e per la Marina, all’interno di un progetto complessivo di 2.443 esemplari per un costo di 396 miliardi di dollari.

Parla Walter, un compagno del movimento No F35
mp3
2013/1/23 - 14:47
Downloadable! Video!

Desaparecidos

[2009]
Lyrics and Music by Paul Bolick-Mausisa
Album: Kultural Guerrillas [2012]

Dedicated to Melissa Roxas

On May 19th, 2009 Melissa Roxas – a young Pinay writer, activist and community health worker, was abducted while on a medical mission in La Paz, Tarlac. Melissa was held against her will and tortured until she surfaced in Quezon City on May 25th, 2009.

Melissa is one of far too many victims of the epidemic of human rights abuses in the Philippines, perpetrated primarily by the Philippine military and exacerbated by US military aid, training and an agenda of fomenting conflict to destabilize community organizing and political dissent.

This song is dedicated to the campaign for justice for Melissa and to the work of BAYAN, BAYAN USA, Migrante and all other organizations seeking to end human rights abuses in the Philippines. For more information: http://bayanusa.org/
http://bulatlat.com/main/category/huma...
You were always my special one
(Continues)
Contributed by giorgio 2013/1/23 - 08:10
Downloadable! Video!

Il sangue e la polvere

Chanson italienne – Il sangue e la polvere - Guacamaya – 2012
LE SANG ET LA POUDRE
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2013/1/22 - 16:13

N’en faut plus‎

‎[Dopo il 1871]‎
Versi di Eugène Pottier, da i suoi “Chants révolutionnaires” (prima edizione, 1887; seconda ‎edizione accresciuta, 1908)‎
Ignoro su quale melodia fosse intonata.‎
Con dedica “À J. Joffrin, conseiller ‎municipal”. Si tratta di Jules Joffrin (1846-‎‎1890), sostenitore della Comune, riparato poi in Gran Bretagna come lo stesso Pottier. Socialista, fu ‎in seguito un acerrimo oppositore del nazionalismo boulangista bellicista e antisemita (e fu grande ‎nemico dell’Henri Rochefort cui Pottier dedicò, come abbiamo visto, un’altra sua canzone, ‎‎Tu ne sais donc rien ?‎).‎

Chissà se Rino Gaetano aveva letto il testo di questa canzone di Pottier prima di scrivere la sua ‎celebre invettiva Nun te reggae ‎più?‎

Qui, poco dopo l’assedio prussiano e La semaine sanglante, è l’operaio della periferia di Parigi (“le ‎fabourien”), quello che ha lottato “Senza-Sentire-Freddo-agli-Occhi”,... (Continues)
Pas-Froid-aux-Yeux, le faubourien,
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/22 - 14:25
Song Itineraries: The Paris Commune, 1871

Tu ne sais donc rien ?‎

‎[1871]‎
Versi di Eugène Pottier, da i suoi “Chants révolutionnaires” (prima edizione, 1887; seconda ‎edizione accresciuta, 1908)‎
Ignoro su quale melodia fosse intonata.‎
Con dedica “À Henri Rochefort”‎



Una canzone scritta da Pottier nell’estate del 1871 quando, riuscito miracolosamente a scampare al ‎massacro della Comune, si trovava esule in Gran Bretagna, a Gravesend. Ed è all’immobile ed ‎indifferente foresta che circonda la cittadina inglese che il poeta rivoluzionario si rivolge ancora ‎incredulo per l’enormità di quanto appena accaduto: tutto quel sangue versato, tutta quella ‎inenarrabile violenza, tutte quelle speranze tradite…‎



La dedica è a Henri Rochefort (1831-1913), giornalista, polemista, direttore di pubblicazioni ‎satiriche, autore di teatro. Sostenne l’esperienza della Comune ma ne fu anche un feroce critico, ‎tanto da inimicarsi sia i comunardi che il governo... (Continues)
La mort a fait double saignée ;
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/22 - 12:10
Song Itineraries: The Paris Commune, 1871

J’ai faim‎

‎[1848]‎
Versi di Eugène Pottier, da i suoi “Chants révolutionnaires” (prima edizione, 1887; seconda ‎edizione accresciuta, 1908)‎
Ignoro su quale melodia fosse intonata.‎
Con dedica “ Au citoyen Fauvert” (ignoro di chi si tratti)‎

‎“Et dans ce livre, que l’amicale initiative de son collègue de la Commune de Paris, le citoyen ‎Goupil, est parvenue à répandre et à populariser, le barde vigoureux, le militant sans peur ni ‎reproche que fut Pottier, dresse ses protestations hardies contre la Trinité criminelle qui constitue la ‎plus formidable oppression dont les êtres humains aient eu à souffrir : la Religion, le Militarisme et ‎la Propriété individuelle !” ‎
Dalla prefazione alla seconda edizione dei ‎‎Chants révolutionnaires, 1908, a ‎firma dei deputati Jean Allemane (cui Jean-Baptiste Clément dedicò la sua Le capitaine “Au mur”‎), ‎‎Édouard Vaillant (1840-1915), entrambi ‎‎“comunardi”,... (Continues)
J’ai faim ! j’ai faim ! dit le corps,
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/22 - 11:27
Video!

La canzone della Rivoluzione

‎[2010]‎
Album “I mistici dell'Occidente”, in omaggio a Elémire Zolla (1926-2002), filosofo e storico delle ‎religioni che nel 1963 scrisse un saggio sul misticismo così intitolato.‎
Il mio amore è muto e parla solo coi corvi
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/22 - 09:44
Downloadable!

Free Palestine

RocÆstik
[2011]
Lyrics & Music by RocÆstik

Palestine is a prime example of international politics gone wrong.
Free them, give them their own land and a fair share of it.
They have been living there for many many hundreds of years..
Free Palestine..
(Continues)
Contributed by giorgio 2013/1/22 - 09:15
Song Itineraries: The Palestinian Holocaust
Downloadable! Video!

Fuck Police Brutality

Supporting all those who expose police brutality,from us all at http://www.tomthumb.info/tt/ Thank you.
david marsh 2013/1/22 - 01:32
Downloadable! Video!

Przed Snem - Słoiczek Tiananmen

Parole di Jan Krzysztof Kelus
Gdzieś ludzie są w więzieniach
(Continues)
Contributed by Krzysiek 2013/1/22 - 00:55
Downloadable! Video!

Pontelandolfo

il presidente della repubblica ha dichiarato Pontelandolfo città martire ma i giornali hanno ignorato la notizia.
2013/1/21 - 23:03
Downloadable! Video!

Don't Sleep at the Palestine Hotel

This song dedicated to Taras Protsyuk and Jose Couso killed by an American tank shell while staying there at the Palestine Hotel, they worked for Telecinco of Spanish television.
Also to front and help escalate the release of Omar Khadr now being held in Guantanamo Bay prison. Bring him back to Canada so we can re-socialize him. The Americans can't even prove he's guilty. There's a great tort being done here.
A young man eager young and strong
(Continues)
2013/1/21 - 22:38
Song Itineraries: The Palestinian Holocaust

L'année avant celle

L'année avant celle

Canzone française – L'année avant celle – Marco Valdo M.I. – 2013
Histoires d'Allemagne 87
An de Grass 88

Au travers du kaléidoscope de Günter Grass : « Mon Siècle » (Mein Jahrhundert, publié à Göttingen en 1999 – l'édition française au Seuil à Paris en 1999 également) et de ses traducteurs français : Claude Porcell et Bernard Lortholary.



Mon ami Lucien l'âne, je t'arrête tout de suite et je réponds par avance à ta sempiternelle question concernant cet étrange titre : « L'Année avant celle ». La réponse est d'une simplicité et d'une tautologie absolues : l'année 1988 précède l'année 1989. Je te dis ça pour que tu ne nous fasses plus perdre notre temps avec des questions oiseuses. Dès lors, comme tu le vois, 1988 est bien l'année avant celle...

Certes, dit Lucien l'âne un peu éberlué. J'admets volontiers que l'année 1988 est bien celle qui précède 1989... Mais... (Continues)
Dans la cabane de nos amis de Dresde
(Continues)
Contributed by m 2013/1/21 - 21:25
Video!

Sheep

‎[1977]‎
Parole e musica di Roger Waters.‎
Dall’album “Animals”, registrato nei Britannia Row Studios, gli studi che i Pink Floyd avevano ‎appena comprato ed allestito in alcune vecchie sale parrocchiali dell’Islington londinese.‎
In copertina un’immagine della centrale elettrica Battersea Power Station tra le cui ciminiere ‎volteggia un “Pig on the Wing”, un maiale volante. Durante la seduta fotografica per realizzarla, il ‎pallone ripeno di elio raffigurante il maiale ruppe gli ormeggi e se ne volò per i cieli di Londra ‎atterrando poi su di una fattoria senza far danni. ‎
‎“Algie”, questo il nome del porco volante, divenne uno dei simboli della band inglese.‎
Sul retro, una piccola fotografia in bianco e nero che mostra brandelli di stoffa impigliati sul filo ‎spinato.‎





Un’atmosfera agreste, introdotta dal cinguettio di uccelli e da belati di greggi ci introduce il terzo ‎personaggio... (Continues)
Harmlessly passing your time in the grassland away;
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/21 - 17:24
Video!

Let's Go

[2012]
Lyrics and Music by Rachel Kolar & Rob Kolar
Album: Nobody Dances in This Town

Inspired by Rachel's experience moving to NY and witnessing the Towers falling on September 11th.
A rockabilly inspired hip shake anti-violence anti-war song.

Personnel: Rachel Kolar – Vocals, tambourine, Rob Kolar – Vocals, guitar, kick drum, Lauren Brown – Tap, Drums, Oliver Newell – Bass, Aaron Robinson – Lead Guitar, Orpheo McCord – Additional drums.
Well I rose to meet the skyline
(Continues)
Contributed by giorgio 2013/1/21 - 15:56
Video!

Pigs (Three Different Ones)‎

‎[1977]‎
Parole e musica di Roger Waters.‎
Dall’album “Animals”, registrato nei Britannia Row Studios, gli studi che i Pink Floyd avevano ‎appena comprato ed allestito in alcune vecchie sale parrocchiali dell’Islington londinese.‎
In copertina un’immagine della centrale elettrica Battersea Power Station tra le cui ciminiere ‎volteggia un “Pig on the Wing”, un maiale volante. Durante la seduta fotografica per realizzarla, il ‎pallone ripeno di elio raffigurante il maiale ruppe gli ormeggi e se ne volò per i cieli di Londra ‎atterrando poi su di una fattoria senza far danni. ‎
‎“Algie”, questo il nome del porco volante, divenne uno dei simboli della band inglese.‎
Sul retro, una piccola fotografia in bianco e nero che mostra brandelli di stoffa impigliati sul filo ‎spinato.‎





I porci - ed in particolare quelli volanti, i più pericolosi, cui Waters fa riferimento nel brano "Pigs ‎on... (Continues)
Big man, pig man, ha ha charade you are.
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/21 - 15:50
Video!

Dogs

‎[1977]‎
Parole di Roger Waters ‎
Musica di Roger Waters e David Gilmour.‎
Originariamente intitolata “You've Got to Be Crazy”‎
Dall’album “Animals”, registrato nei Britannia Row Studios, gli studi che i Pink Floyd avevano ‎appena comprato ed allestito in alcune vecchie sale parrocchiali dell’Islington londinese.‎
In copertina un’immagine della centrale elettrica Battersea Power Station tra le cui ciminiere ‎volteggia un “Pig on the Wing”, un maiale volante. Durante la seduta fotografica per realizzarla, il ‎pallone ripeno di elio raffigurante il maiale ruppe gli ormeggi e se ne volò per i cieli di Londra ‎atterrando poi su di una fattoria senza far danni. ‎
‎“Algie”, questo il nome del porco volante, divenne uno dei simboli della band inglese.‎
Sul retro, una piccola fotografia in bianco e nero che mostra brandelli di stoffa impigliati sul filo ‎spinato.‎





Un concept album che... (Continues)
You gotta be crazy, you gotta have a real need.
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/21 - 14:41
Video!

Escluso il cane

Chanson italienne – Escluso il cane – Rino Gaetano – 1977

« Il ne reste que des gens absurdes
Avec leurs solutions faciles
Et dans leurs yeux, il y a un canon... »
MIS À PART MON CHIEN
(Continues)
Contributed by Marco Valdo M.I. 2013/1/21 - 12:47
Video!

Kommander's Car

2012
Paszport

E' un canzone che manca nella sezione dedicata alla memoria delle vittime dei campi di sterminio.



‘Paszport’ begins with a short extract in Polish from Kazik Piechowski, Carr’s main source of inspiration to whom she dedicates her record. Listening to Kazik’s voice, we not only hear a 92-year-old man who made a remarkable escape from Auschwitz in June 1942 – in Commandant Rudolf Hoess’s car dressed in SS uniforms – but also realise that the intergenerational link between Carr and Piechowski is key for the creating of this sensitive liaison. For it is the first time in Kazik’s life that someone has been inspired by his life to create something meaningful for him.
The first song is ‘Kommander’s Car,’ a fierce, pulsating, folk ballad describing Piechowski’s emotions in the last eighty metres of his escape. This song, initially released on Katy Carr’s previous album Coquette,... (Continues)
Drive! Drive! We’ve got to drive – We’ve got to drive away – hey hey!
(Continues)
Contributed by Krzysztof Wrona 2013/1/21 - 12:44
Song Itineraries: Extermination camps
Video!

I si canto trist

E SE IO CANTO TRISTE
(Continues)
2013/1/21 - 11:00

Les transportés

‎[1872]‎
Sulla melodia de “Les sapins” di Pierre Dupont (1821-1870), cantautore, poeta e “goguettier” ‎francese, lo stesso de “Les carriers” sulla cui melodia durante La semaine sanglante fu composta La Commune.‎


Abbiamo già incontrato Jean Allemane nella dedica che gli fece Jean-Baptiste Clément della ‎canzone Le capitaine “Au mur”‎. Comunardo, membro della Guardia nazionale nella difesa di Parigi, alla caduta ‎della Comune fu arrestato e condannato ai lavori forzati a vita. Questa canzone fu da lui scritta a ‎proposito della deportazione in un bagno penale della Nuova Caledonia dove era stato destinato. Lì ‎Jean Allemane continuò a dimostrare di essere un irriducibile e non si piegò mai nonostante le ‎durissime condizioni di prigionia, per lui ancora più feroci visti i suoi continui atti di ‎insubordinazione e i diversi tentativi di evasione. La coerenza del suo ideale rivoluzionario... (Continues)
Vaste Océan, tes vagues écumantes,
(Continues)
Contributed by Dead End 2013/1/21 - 10:20
Video!

Strani giorni / Strange Days

A proposito di errori.. io capivo "rabbie e vendette di uomini IN CONCLAVE".. mi sa che avete ragione voi ma avrei preferito la mia versione! :D
Grazie di tutto! Ciao da Jimijimi
Jimijimi 2013/1/21 - 03:19
Video!

Song of Choice

SONG OF CHOICE
(Continues)
Contributed by giorgio 2013/1/20 - 19:37
Downloadable! Video!

Iu partu e su custrittu di partiri

Io parto, sono costretto a partire
(Continues)
Contributed by donQuijote82 2013/1/20 - 19:21




hosted by inventati.org