Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Author Knutna Nävar

Remove all filters
Downloadable! Video!

Im Gefängnis zu singen

Svensk version av Knutna Nävar
Swedish version by Knutna Nävar

[1971]
"Ord och musik av den svenska proletariaten"
"Parole e musica del proletariato svedese"
Album: Internationalen

Quelli che vedete nella foto sono gli Knutna Nävar. In svedese significa "Pugni chiusi". Erano un gruppo di giovani musicisti di Göteborg che, negli anni '70, scrivevano e cantavano canzoni di lotta. Una delle loro canzoni la voglio, oggi, dedicare a Cesare, a Marina, a Paolo e a Gérard. Non serve a niente, è solo una canzone. Ma è per loro, lo stesso. [RV, 15/10/2007]

Si tratta della primitiva introduzione alla canzone, presente nel sito fin dal 2007, e che fino ad oggi [17.04.2018] aveva una sua pagina autonoma. Su opportuno suggerimento di Juha Rämö, che ha precisato la sua natura di versione tradotta dalla canzone di Brecht e Eisler, tutta la pagina è stata spostata in questa. [RV]

"This song is actually... (Continues)
VISA ATT SJUNGAS I FÄNGELSE [1]
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2018/4/17 - 18:43
Downloadable! Video!

Hanna från Arlöv

[1974]
Testo e musica: Ulf Dageby
Lyrics and music: Ulf Dageby
Text och musik: Ulf Dageby
Interpretata da/Performed by/Sjungen av: Maria Grahn
Album: Livet är en fest

Arlöv è un grosso sobborgo industriale della città di Malmö, la metropoli della Svezia meridionale. Grossi zuccherifici, altre industrie, immigrazione, e lavanderie. Avete mai sentito parlare delle lavanderie industriali? L'industria di qualsiasi tipo produce un sacco di panni sporchi, e dove si lavano i panni sporchi c'è da sudare come bestie. Qui comincia la nostra canzone, che è una delle più famose dell'intero progg svedese. Con il nome di progg (abbreviazione di progressiv) si indicava in Svezia un movimento e stile artistico degli anni '70, caratterizzato da forti tematiche sociali e rivoluzionarie. Accanto agli Knutna Nävar, più dichiaratamente comunisti e rivoluzionari, il gruppo gotemburghese del Nationalteatern... (Continues)
Jag jobba' på tvätten i Arlöv
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2014/11/11 - 23:10
Downloadable! Video!

Hallå där bonde

‎[1972]‎
Dall’EP intitolato “Vi slåss för vår framtid” (“Lottiamo per il nostro futuro”)‎



Una canzone di stile propagandistico contro la guerra in Vietnam e l’imperialismo americano, da un ‎gruppo musicale organico al partito comunista svedese. ‎
Dialogo tra un viet-cong, ben preparato militarmente e politicamente, e un contadino che all’inizio è ‎molto poco incline ad aiutare il comunista e ad essere da lui indottrinato… Alla fine il contadino ‎consentirà al viet-cong di nascondere nella sua capanna le armi catturate agli americani invasori, ‎diventando così lui stesso un combattente…‎
Non che questo genere di canzoni mi piaccia molto (e ce ne sono tante di questi “Pugni chiusi” ed ‎altri consimilari svedesi, un intero songbook, ‎‎“Sånger till Vietnam” – sempre che qualcuno abbia voglia di trascriverle…), però è pur sempre ‎una CCG ed una testimonianza della cultura antimperialista dell’epoca.‎
Kommunisten - Hallå där bonde, får jag gömma mig här?
(Continues)
Contributed by Bartleby 2011/12/20 - 15:00
Downloadable! Video!

Grândola vila morena

Svensk version av Brita Papini e Maria Ahlström
Versão sueca por Brita Bapini e Maria Ahlström


Trovata (anche in ascolto) sul Blog della Associação José Afonso. I titolari del blog hanno chiesto di sapere che diavolo si dice nella versione, ed ho provveduto a fornirgliene loro sia la trascrizione che una traduzione portoghese letterale (che riporto anche qui, di seguito al testo svedese). La versione proviene da una raccolta di canti svedesi e internazionali (tradotti in svedese) ad uso del Partito Comunista Svedese, raccolta dove presenti in abbondanza sono una nostra vecchia conoscenza: gli Knutna Nävar. Possibile che le due cantanti facessero parte del gruppo. [RV]



Pagina segnalata dalla Associação José Afonso
Página assinalada pela Associação José Afonso

GRÂNDOLA ÄR MINA DRÖMMARS STAD
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2009/7/10 - 14:11
Downloadable! Video!

Bella Ciao

Anonymous
25a. Hej min vän (Swedish version by Leo Papini and C-O Evers)


Traditionell
Översättning: Leo Papini, C-O Evers


"Den här mycket gamla italienska arbetarvisan, som sjöngs av arbeterskorna på risfäten och som har originaltiteln "Bella Ciao", [presenterar vi i två svenska tolkningar]. Den ena är trogen den italienska version, som skrevs och fungerade som kampsång mot fascismen i Italien. Här kan man, om man önskar markera det italienska ursprunget, sjunga "Bella ciao" i stället för "Hej, min vän"."

Da Framåt Kamrater - Sångbok om kamp för frihet och Socialism ("Avanti Compagni - Canzoniere di lotta per la libertà e il Socialismo"), 1976, via Proletärkultur e a sua volta via National Anthems

Si veda anche I alla länder, i alla städer degli Knutna Nävar, rielaborazione di "Bella Ciao" proveniente dalla medesima pagina del Canzoniere. [CCG/AWS Staff]
I soluppgången steg jar ur sängen,
(Continues)
Contributed by CCG/AWS Staff 2009/5/7 - 02:52
Downloadable! Video!

Ballad Of Ho Chi Minh

Swedish version by the Communist Swedish group Knutna Nävar
Svensk version av Knutna Nävar
BALLADEN OM HO CHI MINH
(Continues)
Contributed by CCG/AWS Staff 2008/11/18 - 18:12




hosted by inventati.org