Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date

Author Nimrod Workman

Remove all filters
Downloadable! Video!

Dream of a Miner's Child

[1920s]
Parole e musica attribuite ad Andrew W. Jenkins (1885-1957), georgiano, cieco, pastore evangelista, prolifico compositore di musica folk, sacra e non, leader della Jenkins Family, forse il primo gruppo familiare ad incidere country music negli anni 20.
La prima incisione che trovo è del 1925, ad opera di Vernon Dalhart.
Ma esistono tantissime versioni del brano, che si trova pure nella colonna sonora del film di Barbara Kopple "Harlan County, USA" (1976) – interpretata da Phyllis Boyens con suo padre, Nimrod Workman - nell'album di George Davis "When Kentucky Had No Union Men" (1967) e nella raccolta "They'll Never Keep Us Down: Women's Coal Mining Songs" (1984)
Testo trovato su The John Quincy Wolf Folklore Collection

Della colonna sonora di "Harlan County USA" fanno parte parecchie canzoni già presenti sul sito e altre – come questa - che inserirò trovandone i testi:

1 - Coal... (Continues)
A miner was leaving his home for his work
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2019/9/27 - 13:35
Video!

Coal Black Mining Blues

[1972]
Parole di Nimrod Workman, sulla melodia di un paio di canzoni risalenti agli anni 20 e 30, in particolare Winnsboro Cotton Mill Blues.
Incisa per la prima volta in un EP del 1972 e poi inclusa nella colonna sonora del film "Harlan County, USA", di Barbara Kopple. In seguito nell'LP "Mother Jones' Will", 1976.
Testo trovato su Musical Traditions

Il documentario, vincitore di un premio Oscar nel 1977, racconta la storia di un gruppo di minatori del carbone che, insieme alle loro famiglie, nel 1973 furono protagonisti di un lunghissimo e durissimo sciopero contro lo sfruttamento e le paghe da fame loro imposte dai padroni della Duke Power Company.

La Contea di Harlan, nel Kentucky, è stata per più di un secolo un fulcro dell'industria carbonifera americana e fin dai primi anni del XX° secolo fu teatro di scontri sanguinosi tra i lavoratori e le compagnie, sostenute dalle autorità,... (Continues)
I got the blues, got the blues Lord, Lord
(Continues)
Contributed by Bernart Bartleby 2019/9/25 - 17:52
Video!

Mother Jones' Will

Nel disco “Mother Jones' Will” del 1978, riedito nel 2011.‎
Testo trovato su Musical Traditions.‎

Giovane minatore sindacalizzato, nei primi anni 20 Nimrod Workman lavorò fianco a fianco con la ‎leggendaria Mother Jones, insegnante ed ‎agitatrice sociale, organizzatrice dell’United Mine Workers e fondatrice dell’Industrial Workers of ‎the World. Fu allora che Mother Jones ed altri attivisti cercarono di organizzare l’UMW nelle zone ‎minerarie del sud-ovest del West Virginia. La risposta delle compagnie, dei loro agenti privati e ‎‎“strikebreakers” e delle forze di polizia fu la stessa del 1912 (massacro di Paint Creek) e del 1914 ‎‎(Ludlow Massacre). Ma nelle contee di Mingo e di Logan i minatori non si fecero cogliere di sorpresa e ‎risposero armi in pugno agli agenti delle compagnie e alla polizia, prima resistendo a Matewan il 19 ‎maggio 1920 (dove furono uccise sette guardie private)... (Continues)
Well, I'm going to that Hart's Creek Mountain
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/9/4 - 10:45

Black Lung Song

Nel disco “Mother Jones' Will” del 1978, riedito nel 2011.‎

Scritta da Nimrod Workman – nomen omen – nelle miniere del Kentucky dall’età di 14 anni e per ‎oltre 40 anni, sindacalista, compagno di lotte della leggendaria ‎‎Mother Jones e protagonista della “Battle of ‎Blair Mountain” del 1921, il più sanguinoso scontro armato mai verificatosi negli USA dopo la ‎Guerra Civile, quando nella contea di Logan, West Virginia, i minatori in sciopero si scontrarono in ‎una vera e propria battaglia contro crumiri e forze dell’ordine. I morti furono più di un centinaio.‎
In seguito Nimrod Workman, avendo contratto silicosi e/o antracosi e/o pneumoconiosi come la ‎maggior parte dei suoi compagni, si battè per il riconoscimento degli indennizzi per le malattie ‎professionali. A partire dagli anni 70 divenne un apprezzato folksinger dalla ruvida, tesa, gemente ‎voce blues, scavata come il suo viso consunto dalla vita e dal lavoro.‎
Went into my place this morning
(Continues)
Contributed by Dead End 2012/9/4 - 09:42




hosted by inventati.org