Language   
Simple list
Show Filters
Language
Song Itinerary
Date
Video!

Dagli all'untore

Ringrazio per questo post
Cristiano paspo Szella 2020/8/11 - 10:24
Video!

أنا بتنفس حرية

Riccardo Gullotta

Human being , 2012 أسامة دياب [Osama Diab]
RESPIRO LIBERTÀ
(Continues)
Contributed by Riccardo Gullotta 2020/8/11 - 08:29
Downloadable! Video!

Кукушка

dove sta er torinese

adesso

succhia cazzo a qualche Borys????

... non sarei sorrpresso...
ź 2020/8/11 - 03:10
Video!

أنا بتنفس حرية

Rzepiennik Strzyżewski 2018

Pietà Strzyżewska

https://rzepiennik.pl/wp-content/uploa...
ż 2020/8/11 - 02:32
Downloadable! Video!

Перемен! [Хочу перемен!]

e che Giromini andrà a caccare

ma una caccata di cuore

vera... sincera....

con impegno

mica una merda così...
z 2020/8/11 - 01:48
Downloadable! Video!

Rockin' In The Free World

Grazie per il buon lavoro, ma metterei meglio qualcosa, se si può...
(Continues)
Contributed by Alessio Impronta 2020/8/10 - 19:56
Downloadable! Video!

No Escape (From Balkan)

O, como e' sempre vero....
w 2020/8/10 - 02:06
Downloadable!

Mazúrquica modérnica

...ma nella ottava non canta:

"degli chopinici e del corteico",

invece di:

"degli insurreici e del corteico"???

La mazurka o la mazurca...

cominciando dal Vivo Resoluto

https://www.youtube.com/watch?v=tmWTqkYQQbs

;-)

https://it.wikipedia.org/wiki/Mazurche...(Chopin)
u 2020/8/10 - 01:44
Downloadable! Video!

لبيروت

Sulla stessa musica "Caro Amore" di Fabrizio De André

Dq82 2020/8/9 - 20:07

Son quel regno isfortunato

Anonymous
[non ante 1503]

Poiché, come si sa, quando Maometto non va alla montagna eccetera...ora, lungi da me di paragonarmi al Profeta; però, per quanto riguarda i libri ed i modi più variopinti e peregrini ne' quali essi mi son pervenuti, si può ben dire che quand'io non vada a loro, son loro che vengono a me. A mo' d'esempio: chi avrà mai infilato nello “scambialibro” del parco di Villa Vogel , usualmente occupato da vecchi gialli Mondadori, dismessi libriccini per l'infanzia (or che l'infanzia si diletta generalmente con astrusi marchingegni che rovinano il cervello) , vecchi esemplari della “Collezione Harmony” che han fatto sospirare nonne, mamme e fanciulle e bisunti numeri dell'Urania in cui si diceva che nel 2020 saremmo andati in giro con le automobiline volanti ed avremmo colonizzato remote galassie, un esemplare (in condizioni perfette e rilegato) de La poesia popolare italiana, studj... (Continues)
Son quel Regno isfortunato
(Continues)
Contributed by Riccardo Venturi 2020/8/9 - 13:42
Downloadable! Video!

Đurđevdan / Ђурђевдан

Anonymous
Barcelona Gypsy Klezmer Orchestra - Ederlezi (Studio)

https://www.youtube.com/watch?v=g9iBCVMpNXE
t 2020/8/9 - 01:31
Downloadable!

Sommario

@ giorgio

Carissimo, mi sa che ho cancellato per errore il tuo msg in approvazione contenente, peraltro, anche l'mp3. Per cortesia potresti rimandarlo? Mi scuso per l'inconveniente... (così sembro un annuncio su un treno, lo so...)
Riccardo Venturi 2020/8/8 - 17:20
Downloadable! Video!

The King's Shilling

Anonymous
Written by Ian Sinclair from Caithness in Scotland in the 1970s from the band Mirk
2020/8/8 - 12:32
Downloadable! Video!

Đurđevdan / Ђурђевдан

Anonymous
Vorrei semplicemente ricordare che la Polonia durante la II ww fu un posto di sterminio per tanti rom, ebrei, russi e... polacchi, per semplice fatto di logistica.

Qua, negli anni quaranta del secolo scorso, c'erano ovviamente tanti rom, ebrei, ucraini e russi. C'erano anche i polacchi. Fu la Polonia...

Ecco, tanto per ricordare come sono andate le cose...

Logistica.

r 2020/8/8 - 03:14
Video!

Non era un sogno

[1971]
Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Roberto Righini
Album / Albumi: Non era un sogno / Mondo malato
Ieri son tornato a casa mezzo addormentato
(Continues)
Contributed by Alberto Scotti 2020/8/7 - 15:04
Video!

Mondo malato

[1971]
Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Roberto Righini
Album / Albumi: Non era un sogno / Mondo malato
Mondo malato, bruciato, avvilito
(Continues)
Contributed by Alberto Scotti 2020/8/7 - 15:03

Sen więźnia

Riccardo Venturi, 7-8-2020 10:57


Nota. La traduzione si basa su quella di Sen o pokoju, la versione modificata da Aleksandr Kulisiewicz nel campo di Sachsenhausen. Sono state ovviamente tradotte ex novo le parti differenti
Sogno di un prigioniero
(Continues)
2020/8/7 - 10:58
Downloadable! Video!

Almost Cut My Hair

È davvero stimolante constatare quanto un testo possa essere interpretato in maniera personale, pur nel rispetto della lingua originale.
AGRIGENTO 2020/8/6 - 23:53
Downloadable! Video!

Venceremos

Îro gel dike şerê jînê
(Continues)
2020/8/6 - 13:05
Downloadable!

Mama

Loretta Goggi?... Ma per carità...
sergio falcone 2020/8/6 - 11:53
Downloadable! Video!

I lupi

Scusate, ho conosciuto questa canzone dopo la morte di Ivan, grazie a una delle tante raccolte postume.
Il testo mi ha sempre incuriosito ed inquietato, perché a parte i chiari riferimenti storici (le aggressioni nazifasciste di Spagna e Russia) il personaggio narrante non pare prendere le distanze da quei fatti, se non nel finale, quando spezza il fucile e ricomincia a respirare.

Prendiamo ad esempio i versi:

Sette anni militare
per la patria vilipesa
ed io lì ho presi sì di sputi
e non ero peggio degli altri degli altri

Io qui ci leggo un certo orgoglio revanscista, non certo una critica e una presa di distanza dai fatti a cui ha partecipato.

E messa insieme a questa, come non pensare che l'immagine dei "lupi con gli occhi rossi da assassini vomitati dalla montagna" possa riferirsi ai partigiani vittoriosi dell'aprile '45?

Ma poi ci sono le strofe dolenti in cui il protagonista... (Continues)
Massimo Bartolini 2020/8/6 - 07:01
Downloadable! Video!

Amarti e poi morire

È una traduzione della canzone Je t’aime, je t’aime (1971) di Revaux cantata da Michel Sardou.
2020/8/6 - 03:51
Downloadable! Video!

Arrivaru i Cammisi

La canzone è bellissima, tragica e bella. La vicenda è brutta, ma vorrei fare una domanda: non sono stati forse i feudatari (perché di feudi si trattava) a mandare al massacro i contadini di Bronte per difendere le loro rendite terriere? Se quei contadini avessero avuto contezza della loro condizione, i forconi li avrebbero rivolti, da secoli, contro chi l'opprimeva ogni giorno, non agli stranieri del domani.
Domenico 2020/8/5 - 18:49




hosted by inventati.org