Lingua   
Lista semplice
Mostra filtri
Lingua
Percorso
Data

Lingua Rumeno

Rimuovi tutti i filtri
Video!

Pohod na Sybir

[1877]
Poesia di Vasile Alecsandri
A poem by Vasile Alecsandri
Poème de Vasile Alecsandri
Vasile Alecsandrin runo
Sub cer de plumb întunecos,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 26/10/2020 - 08:28
Downloadable! Video!

Andrea

Osiris71 (L. Trans.)
Andrea [1]
(continua)
inviata da L'Anonimo Toscano del XXI Secolo 12/10/2020 - 11:45
Video!

Balada Conducătorului

[1991]
Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel: Nicolae Neacşu (1924-2002)
Album / Albumi: Musiques des Tziganes de Roumanie

Una “banda di briganti”, o un “gruppo di insorti”? In lingua romena, sono possibili entrambi i sensi. Formatosi nel 1990, l'anno dopo la rivoluzione che eliminò, nel sangue, la dittatura di Nicolae Ceauşescu, il Taraful Haiducilor (ove l'articolo determinato italiano è forzatamente ridondante, in quanto l'articolo maschile romeno è quell' -ul che si legge posposto al sostantivo), originario di Clejani, a sud di Bucarest, è divenuto probabilmente il gruppo musicale di lăutari più famoso della Romania, e uno dei più famosi in tutta Europa (i lăutari, come si sa, sono i musicisti gitani romeni [1]). Il termine taraf, derivato dal turco (“gruppo”, “banda”) è tradizionalmente usato dai lăutari (immortalati anche nel famoso film del 1972,... (continua)
Mai foaie verde, foi ca mărul
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/9/2020 - 13:47
Downloadable! Video!

Auschwitz, o Canzone del bambino nel vento

ROMENO / ROMANIAN / ROUMAIN / ROMANIA [2]
Versione romena di Liana (L. Trans.)
Romanian version by Liana (L. Trans.)
Version roumaine de Liana (L. Trans.)
Lianan tuntematon romaniankielinen käännös (L. Trans.)
AUSCHWITZ
(continua)
inviata da Dq82 15/1/2020 - 13:24
Downloadable! Video!

Aduceri aminte

[1999]
Testo / Lyrics / Paroles / Sanat: [?]
Musica / Music / Musique / Sävel: Sorin Taloș
Album / Albumi: Zbor
Bunicu-mi spunea că pe raze
(continua)
inviata da Reinhard 17/9/2019 - 01:01
Downloadable! Video!

La chanson de Craonne

anonimo
video kla.tv

"Cântecul de la Craonne este un cântec de protest, care a fost cântat de soldații francezi în timpul primului război mondial (între anii 1915 și 1917). Conducerea militară a cenzurat aceasta din cauza textului său anti-militar."
CÂNTECUL DE LA CRAONNE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 8/4/2019 - 21:17
Downloadable! Video!

Le Déserteur

ROMENO / ROMANIAN / ROUMAIN [2] - Cindrel Lupe

Dal blog Poésie francophone
From the blog Poésie francophone
Tirée du blog Poésie francophone

DEZERTORUL
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 24/1/2019 - 03:16
Downloadable! Video!

Bella Ciao

anonimo
Vai Fată, Vai!
Pentru o fată tânără aproape de aeroport Schönefeld
[Per una giovane ragazza nei pressi dell'aeroporto di Schönefeld]
Otto Weissbart (2018)(Sull'aria e sulla base della Bella ciao delle Mondine)

Con tristi pensieri, dedico questi versi alle migliaia di ragazze e donne rumene che devono vendere i loro corpi come prostitute in tutta Europa. Lo fanno nei bordelli, club del sesso, locali notturni, strade, feste di gangbang, bar o appartamenti privati... Forse sono anche decine di migliaia!
E la stragrande maggioranza sono in loro fiore della giovinezza, solo alcuni hanno più di 25 anni...

Cu gânduri triste, dedicăm aceste versete miilor de fete și femei românești care trebuie să-și vândă corpurile ca prostituate în întreaga Europă. O fac în bordeluri, cluburi de sex, cluburi de noapte, străzi, petreceri gangbang, baruri sau apartamente private ... Poate că sunt chiar zeci de... (continua)
VAI FATĂ, VAI!
(continua)
inviata da Otto Weissbart 12/6/2018 - 19:11
Video!

Ο καημός

Μετέφρασε στα ρουμανικά :
angelxirina
stixoi.info 09-10-2012
DURERE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi - Ελληνικό Τμήμα των ΑΠΤ "Gian Piero Testa" 20/2/2018 - 19:02

Tudor Arghezi: Serenadă

[1932]
Poesia di Tudor Arghezi
Poezie de Tudor Arghezi
A poem by Tudor Arghezi
Poème de Tudor Arghezi
Da / De la / From / D'après Flori de mucigai

Dire che Tudor Arghezi (mi scuso per il link inglese, ma l'articolo sull'italica Wikipedia fa veramente rècere) è stato un poeta, uno scrittore e un intellettuale controverso, no, non è un'esagerazione. Come non è affatto un'esagerazione dire che è stato uno dei maggiori poeti del '900 europeo; negli anni '60 e '70 godette anche in Italia di un po' di notorietà, grazie ad alcune traduzioni di Salvatore Quasimodo (ovviamente mediate: Quasimodo non conosceva una parola di romeno) e al volume antologico curato e tradotto dal valsusino Marco Cugno -che lui, sì, il romeno lo conosceva alla perfezione-, il quale fu pubblicato nientemeno che dalla Einaudi nel 1972 e che ho in questo momento, semidistrutto dall'uso e dal tempo, tra le mani.

Senza... (continua)
De cu noaptea, câte toate:
(continua)
inviata da L'Anonimo Toscano del XXI secolo 8/11/2017 - 19:53
Downloadable! Video!

זאָג ניט קײנמאָל

Romanian version by "E.D."



La versione romena (di un anonimo “E.D.”) è stata ricopiata e resa fruibile testualmente dal sito di Eli Rabinowitz (Sezione “Words”), che riporta solo l'immagine ripresa dalla brochure di Leizer Ran. Si avverte che il romeno della versione è scritto secondo i canoni ortografici degli anni '40 circa (p.es. “aci” per “aici”, “sbor” per “zbor” ecc.).

The Romanian version (by an anonymous “E.D.”) has been directly copied ad made available as a text from Eli Rabinowitz's website (Section “Words”), including only the image taken from Leizer Ran's brochure. You are advised that the Romanian used for this version shows the typical spelling of the 40's (e.g. “aci” for “aici”, “sbor” for “zbor” etc.)
CÂNTECUL PARTIZANILOR EVREI DIN VILNA
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 1/9/2017 - 22:14
Downloadable! Video!

נרקוד לשלום

20. ROMENO / Romanian
Carol Kalauz



NOTA. Come è oramai prassi comune per qualsiasi cosa scritta in romeno, i segni diacritici non sono presenti nel sito originale. Qui li abbiamo ripristinati.
NOTE. As it is now common for anything written in Romanian, the diacritical marks are not shown in the original site. They have been restored here.
DANSA PENTRU PACE
(continua)
26/8/2017 - 07:43

Vară, vară, primăvară

anonimo
[1943/44]
Rielaborazione di una doină (canto popolare rumeno)
forse del XVII secolo

La doină Vară, vară, primăvară (“Vera, vera, primavera”, anche se vară di per sé significa “estate”) è un canto popolare diffuso almeno fin dal XVII secolo in tutte le terre di lingua rumena; è, propriamente, un canto gioioso che parla della fine del lungo inverno, e del ritorno al lavoro nei campi. Per contrasto, durante i terribili anni della II guerra mondiale ne scaturì una versione in cui si descrive cosa accade in un villaggio contadino in tempo di guerra, con gli uomini al fronte russo. Un testo fu pubblicato sul giornale Unirea Poporului (“L'Unione del Popolo”) del 5 marzo 1944, da dove l'ho ripreso; in una brevissima nota finale si legge che il canto fu udito dal soldato Vasile Petean del distretto (judeţ) di Buzău, e raccolto da tale T. Seiceanu. Il distretto di Buzău si trova nella storica... (continua)
Vară, vară, primăvară,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 4/12/2016 - 08:19
Video!

La Bucarest che cambia

Tradus în româneşte de Riccardo Venturi
21.3.2016
BUCUREŞTIUL CARE SCHIMBĂ
(continua)
21/3/2016 - 19:12
Downloadable! Video!

The Hangin Tree

Video!

Mâine toţi recruţii pleacă

Canzone popolare rumena
Testo da Versuri

Non so esattamente quanto durasse il servizio militare nella Romania di un tempo, ma è da presumere che, come un po' ovunque, durasse anni. Come è facile immaginare, per le famiglie contadine la partenza di un figlio maschio per il servizio militare era un grosso problema anche in tempo di pace: si trattava di due braccia in meno per i campi e per il bestiame. Il giovane doveva lasciare l'immancabile fidanzata (qui indicata con il curiosissimo appellativo di „mândruţă”, diminutivo di mândru „fiero, coraggioso”), che altrettanto immancabilmente si maritava con qualcun altro, e per molti ragazzi la separazione dal proprio ambiente rappresentava certamente uno stacco difficilissimo. Molti cercavano quindi di fare di tutto per evitare il servizio militare, o quanto meno per farlo durare il meno possibile; come si vede in questa canzone popolare, uno... (continua)
Foaie verde, nucă seacă of, of,
(continua)
inviata da Flavio Poltronieri 13/8/2015 - 12:45
Downloadable! Video!

Clandestino

Clandestin*
(continua)
inviata da dq82 3/6/2015 - 14:52
Downloadable! Video!

Nire aitaren etxea

Romanian translation by Constantin Roman
Traducere românească de Constantin Roman
VATRA STRĂMOŞEASCĂ
(continua)
inviata da Juha Rämö 27/3/2015 - 13:59
Downloadable! Video!

Privesc din Doftana

Teodor Rudenko
[1936]
Versuri / Testo / Lyrics: Teodor (Fedia) Rudenko
Muzica / Musica / Music:
Cântec popular rusesc
Canto popolare russo
Russian folksong

Durante il regime comunista rumeno, la canzone Privesc din Doftana ha avuto praticamente lo status di un secondo inno nazionale. E si capisce: il terribile carcere della Doftana, situato a Telega nel distretto di Prahova, è stato il luogo dove, nel periodo tra le due guerre e dopo gli scioperi del 1933, era stato rinchiuso tutto il movimento antifascista e comunista rumeno. Ci sono passati Gheorghe Gheorghiu Dej e, certo, Nicolae Ceauşescu; nelle sue celle di poco più di due metri, dei bugigattoli maleodoranti e oscuri, si formò la caratteristica di “luogo della memoria” di tutto il comunismo rumeno che lo rese, durante il regime, un museo.

Privesc din Doftana deve essere quindi affrontato secondo questa doppia ottica, senza aderire però a nessuna... (continua)
Privesc din Doftana prin gratii de fier
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 6/10/2014 - 14:12
Downloadable! Video!

Lili Marleen [Lied eines jungen Wachtpostens]

RUMENO / ROMANIAN - Sisiphe

Sisiphe è una blogger rumena evidentemente assai dotata per le traduzioni: la sua versione di Lili Marleen è, infatti, assolutamente perfetta (e, naturalmente, cantabile). Così la stessa Sisiphe, nel suo blog Bagajul regăsit (“Il bagaglio ritrovato”), racconta come si è ritrovata a fare questa sua traduzione:

”Un tip din my YM friends list m-a rugat într-o zi să-i fac o favoare: să-i incropesc o traducere/adaptare în limba română a textului piesei Lili Marleen […] după versiunile din engleză şi germană. Cu aceasta ocazie, melodia (un mare succes pe vremea războiului) şi-a mai câştigat un fan. Am reuşit, grosso modo, să fac o adaptare cât mai aproape de varianta germană (cea originală) cât se poate de cantabilă, dar poate prea puţin poetică in comparaţie cu varianta engleză.”

Fossi in Sisiphe, non sarei così pessimista: la sua versione, oltre a essere “cantabilă”,... (continua)
LILI MARLEEN
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 23/7/2014 - 19:17
Downloadable! Video!

Στου κόσμου την ανηφοριά

(Da stixoi.info, 20/10/2008)

Rispetto alla pagina di provenienza, sono stati ripristinati tutti i diacritici mancanti. [RV]
PE-A LUMII DEAL
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/7/2014 - 18:21
Downloadable! Video!

Timişoara

[1989]
Parole di Marian Odangiu (1954-), scrittore, insegnante, saggista, autore e conduttore radiofonico rumeno.
Musica di Ilie Stepan, oggi sessantenne, figura leggendaria del rock rumeno.

Da dentro la rivoluzione rumena del 1989, uno dei brani più noti composto proprio in quei giorni...
Il 16 dicembre di quell’anno la rivolta scoppiò proprio a Timişoara...
La 16 decembrie, după calendare,
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 8/2/2014 - 22:27
Downloadable! Video!

Imnul Golanilor

[aprile 1990]
Parole di Laura Botolan
Musica di Cristian “Cristi” Paţurcă e Laura Botolan
Nel disco intitolato “Din Cîntecele Golanilor (I)” del 1991, con Laura Botolan e Petre Constantin aka Dr. Barbi.

“Imnul Golanilor”, una Marsigliese rumena contro i minatori che picchiavano come poliziotti.
Cristian Paţurcă era un musicista rumeno. Aveva 46 anni ed era malato di tubercolosi. È morto il 20 gennaio 2011.
Col titolo di una canzone da intonare in massa, questo compositore ha dato al termine “hooligan” (“teppista”) un significato simbolico positivo. Un'intuizione unica, inedita. Quel canto, scritto ventun anni fa, a 25 anni, si chiama “Imnul Golanilor”, dove la seconda parola è la trasposizione rumena di quel disprezzato termine inglese e la prima corrisponde a “inno”. Con questa marcia musicale gli studenti di Bucarest scendevano in piazza nel l990 contro il governo di Ion Iliescu,... (continua)
A fost o dată ca-n poveşti
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 8/2/2014 - 21:59
Video!

Noi pace vrem

Da una poesia di Grigore Vieru.
Nu vom îngădui să vină
(continua)
inviata da Andrea 8/2/2014 - 21:28
Downloadable! Video!

Golan post-mortem

[1990]
Parole di Laura Botolan
Musica di Cristian “Cristi” Paţurcă
Nel disco intitolato “Din Cîntecele Golanilor (I)” del 1991, con Laura Botolan e Petre Constantin aka Dr. Barbi.

Il termine rumeno “golan” sta per “teppista”... Per ciò credo che questa canzone del cantautore rumeno Cristian “Cristi” Paţurcă (prematuramente morto di tubercolosi nel 2011) non si riferisca tanto alla sollevazione popolare del 1989, che portò alla caduta del regime di Ceauşescu, ma alla durissima repressione dell’anno successivo quando Ion Iliescu e Petre Roman, rispettivamente presidente e premier del nuovo governo, aizzarono i minatori contro gli studenti che a Bucarest sollecitavano la decomunistizzazione e la democratizzazione del Paese. I minatori agirono come la vecchia Securitate, massacrando di botte i “teppisti” - così li chiamava il governo - che da alcune settimane occupavano per protesta la piazza dell’Università. Il bilancio fu di centinaia di feriti e di un numero imprecisato di morti, sette quelli ufficialmente riconosciuti...
Ar trebui să vină înapoi
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 8/2/2014 - 15:37
Downloadable! Video!

Noi, nu!

Versi di Nicolae Labiş, poeta rumeno inviso al regime comunista, morto a 21 anni nel 1956 in quello che sembrò un incidente, ma forse anche no...
Musica di Anda Călugăreanu
Lato B del singolo intitolato “Cîntec” (ignoro l’anno di pubblicazione)

(Bernart Bartleby)
O parte din noi ne-am învins
(continua)
inviata da Andrea 7/2/2014 - 17:53
Downloadable! Video!

ציגײַנערליד

27 gennaio 2014
Tradusă în Româneşte de Riccardo Venturi
27 ianuarie 2014

Per essere più sicuro della traduzione ho “provato” praticamente ogni parola e ogni frase su Google; la traduzione dovrebbe essere ragionevolmente corretta. Poi, chiaro, c'è sempre una Nicoleta in agguato... Perché una traduzione proprio in rumeno? Perché dalla Romania, storicamente, proviene la maggior parte dei Rom europei. E perché, non dobbiamo aver certo paura di dirlo, proprio dai rumeni i Rom hanno subito un razzismo sistematico e storico (senza contare le decine di migliaia di ebrei rumeni deportati e sterminati con la piena collaborazione dei fascisti locali). Si immagini quindi che effetto debba fare loro quando, esercitando il nostro italico razzismo idiota nei confronti dei rumeni immigrati, li chiamiamo spesso “zingari”, confondendo “romeno” e “rom”. La stupidità e l'ignoranza non hanno mai fine, e nemmeno frontiere. [RV]
CÂNTECUL ŢIGANILOR
(continua)
27/1/2014 - 14:26
Downloadable! Video!

Canción del jinete

La traduzione è stata rifatta dal punto di vista esclusivamente ortografico. Questo sito non accetta il rumeno "stile Internet". [RV]
CÂNTEC DE CĂLĂREŢ
(continua)
inviata da Bernart Bartleby 17/1/2014 - 19:14
Downloadable! Video!

Катюша

ROMENO / ROMANIAN


Traduzione romena da lyricstranslate.com. Come d'abitudine, è stata ripristinata l'ortografia nazionale romena al posto del "romeno in Rete" scritto regolarmente senza segni diacritici.

Romanian translation from lyricstranslate.com. As usual, the Romanian national spelling has been restored in replacement of the so-called "Web Romanian" written without diacritics.


Katiușa (în rusă Катюша) este un cântec rus tradițional compus în 1938 de Mihail Isakovski (versurile) și Matvei Blanter (muzica).

Cântecul descrie dragostea dintre o fată și un soldat plecat pe front, care îi scrie și îi păstreaza cu grijă scrisorile. Cântecul, a cărui titlu este un diminutiv a prenumelui rus Ekaterina (Екатерина), a devenit unul dintre cele mai cunoscute cântece interpretate de soldații Armatei Roșii.
KATYUSHA
(continua)
inviata da DQ82 21/9/2013 - 16:58
Downloadable! Video!

Gioco di bimba

Tradusă în româneşte de Riccardo Venturi
8 martie 2013

Ho letto da qualche parte, oggi, che una ragazza rumena di diciotto anni, già madre di una bambina, a Firenze, ha fatto arrestare i suoi sfruttatori, violentatori e torturatori. Non sono un gran sostenitore della festa dell'otto marzo, di tutto si ha bisogno fuorché di "feste" anche se conosco l'episodio che ha dato luogo a questa consuetudine. Però la cosa mi ha colpito, e allora ho deciso di scrivere questa canzone, terribile e delicata al tempo stesso, in lingua rumena. Dedicandola a chi, il male e la violenza, lo subisce ogni giorno; e anche a chi lo fa. [RV]
JOC DE FATĂ
(continua)
8/3/2013 - 19:30

Cântec pentru pace

[2007]
Muzica / Musica / Music: Marian Cioacă
Versuri / Testo / Lyrics: Marian Cioacă
Album: La vârsta de cinci ani

Cleopatra Stratan è nata il 6 ottobre 2002; ha quindi appena compiuto dieci anni. All'età di poco più di tre anni, questa bambina moldava di Chişinău partecipava assieme al padre, Pavel Stratan, un noto cantante del suo paese, a una trasmissione televisiva; doveva cantare una canzone per bambini intitolata Mama (credo non ci sia bisogno di traduzione). La bambina, ad un certo punto, strappò il microfono al babbo e si mise a cantarla lei: era nato il “fenomeno Cleopatra Stratan”. Notorietà planetaria, fino in Giappone (dove la canzone Ghiţă ha spopolato -cantata in rumeno!). Registrazione immediata del primo album intitolato, tanto per ribadire il concetto, La vârsta de trei ani (“All'età di tre anni”, come fosse un album di fotografie di una bimba qualsiasi). Concerti... (continua)
Eu am venit din alte lumi,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 2/1/2013 - 18:52
Downloadable! Video!

Auferstanden aus Ruinen

Traducere românească

Auferstanden aus Ruinen este fostul imn național din Germania de Est. A fost compus de Hanns Eisler, iar textul a fost scris de Johannes R. Becher, cel care a devenit mai târziu ministru al Culturii (1954-1958).

Textul imnului nu este atât de evident comunist precum alte imnuri ale fostelor state socialiste și face inclusiv referiri la o Germanie unită, poate fiindcă imnul a început să fie folosit în sectorul rusesc al Germaniei înainte de separarea Est - Vest. Începând cu 1971, versurile, deși oficiale, erau rareori cântate la ceremonii, întrucât liderii RDG au observat că ele nu mai corespundeau viziunii lor asupra statului est-german. Mai mult, în 1973, RFG și RDG fiind admise în cadrul ONU simultan, în urma discuțiilor între oficialii celor două state, termenul de Germania a fost exclus din Constituția RDG, un alt motiv pentru a nu mai cânta melodia la ocaziile... (continua)
RIDICAȚI DINTRE RUINE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 4/12/2012 - 23:33
Downloadable! Video!

Περιμένοντας τοὺς βαρβάρους

Traducere de Marius Ivascu după poezia originală.

Da questa pagina del blog Ortodoxie şi Viaţă ("Ortodossia e Vita"). Un blog dove, finalmente, si scrive il rumeno con un'ortografia rigorosa. (rv)
AȘTEPTÂND PE BARBARI
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 7/11/2012 - 18:30
Video!

Dormi în pace

[1979]
Testo e musica: Valeriu Sterian
Lyrics and music: Valeriu Sterian
Versuri şi muzică: Valeriu Sterian
Album: Antirăzboinică



Poteva mancare in un album di "canzoni contro la guerra" una canzone d'amore? Il "love and peace" (in questo caso: "iubire şi pace") funzionava anche nella Romania di "Ciaoescu" (l'"evaso rumeno" nelle barzellettine degli anni '70). Valeriu Sterian propose quindi questa canzone che è tuttora parecchio amata nel suo paese, dove la "Ostalgie" è ben presente nononstante possa apparire quasi incredibile. Anche un'occasione per notare quanto il rumeno e l'italiano siano davvero simili, nonostante tutto. Se non fosse per quel circonflesso su "în", questa canzone avrebbe un titolo bilingue! [RV]
Stau şi te privesc cum dormi lângă mine uşor,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 19/4/2012 - 08:47
Video!

Antirăzboinică

[1979]
Poesia di Adrian Păunescu (1976)
Musica di Valeriu Sterian
Album: Antirăzboinică

A poem by Adrian Păunescu (1976)
Music by Valeriu Sterian
Album: Antirăzboinică

Poezie a lui Adrian Păunescu (1976)
Muzică: Valeriu Sterian
Album: Antirăzboinică



Letta e ascoltata la canzone precedente di Valeriu Sterian? Bene, ora ci si calerà davvero nella "Romania profonda", per tramite di uno dei suoi maggiori e più amati (o detestati) poeti contemporanei: Adrian Păunescu. È, del resto, colui che con questa sua poesia messa in musica dà il titolo all'intero album di Sterian.

Si parlava di compromessi eccetera; Adrian Păunescu li riassume tutti quanti, in salsa rumena. A leggere certe sue biografie post-mortem (come questa, in italiano, di Valentino Pettinari), Păunescu sembra essere stato un poeta di grande valore mezzo censurato e perseguitato dal regime, e impegnato comunque a sinistra... (continua)
Puţine lucruri au rămas civile
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/4/2012 - 16:18
Video!

Cântec pentru pace

[1979]
Testo e musica: Valeriu Sterian
Lyrics and music: Valeriu Sterian
Versuri şi muzică: Valeriu Sterian
Album: Antirăzboinică



Succede a volte di trovare cose parecchio interessanti partendo da una squisita banalità. Ad esempio, stamani mi stavo chiedendo: ma come mai ci abbiamo così poche canzoni in lingua rumena, qui dentro? Ammetto di avere una fissazione "storica" col rumeno: ho cominciato a impararlo quando avevo 14 anni, trovando nella biblioteca del liceo una decrepita grammatichetta. Trentacinque anni fa. Allora, per ascoltarlo un po' parlare, la sera tardi dovevo mettermi alla radio e cercare di captare le emissioni della "Radioteleviziunea Română": un continuo bollettino delle epiche imprese del compagno Nicolae Ceauşescu e della sua ineffabile consorte, ma allora non me ne importava niente...e fu così che, esauriti gli esercizi della grammatichetta (per i quali trascuravo... (continua)
Câţi dintre cei care au mers în război
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 18/4/2012 - 11:24
Downloadable! Video!

Imagine

ROMENO / ROMANIAN - Călin Hentea

Versione rumena da questo articolo di historia.ro. L'autore dell'articolo, Călin Hentea, è presumibilmente anche l'autore della traduzione.

Romanian version from this historia.ro article. The author of the article, Călin Hentea, is probably also author of the translation.

„Imagine“ este cel de-al doilea album solo al lui John Lennon apărut în 1971, album pe care revista „Rolling Stone“ l-a clasificat în 2003 pe poziţia 76 în topul celor mai bune albume pop. Bucurându-se de un imens succes încă de la lansare, cântecul „Imagine“ exprimă poate cel mai bine gândurile şi perspectiva lui John Lennon asupra lumii aşa cum şi-ar fi dorit-o el, un luptător visător pentru pace. Trecând peste religii, politici, interese şi sisteme, Lennon i-a ofensat pe unii dogmatici, dar majoritatea tinerilor din anii ’70 şi-a recunoscut astfel idealurile.
IMAGINEAZĂ-ŢI
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/4/2012 - 14:37
Downloadable! Video!

Va, pensiero

Dor de ţară ne-avântă departe
(continua)
inviata da DonQUijote82 14/2/2012 - 19:53
Downloadable! Video!

Todesfuge

ROMENO / ROMANIAN / ROUMAIN / ROMANIA

Traduzione rumena di Petre Solomon (1953)
Traducere în româneşte: Petre Solomon (1953)
Romanian version by Petre Solomon (1953)
Version roumaine de Petre Solomon (1953)
Petre Solomonin romaniankielinen versio (1953)


Nato il 15 febbraio a Bucarest, Petre Solomon è un poeta rumeno di religione ebraica. E' stato amico personale di Paul Celan; in questa traduzione ha mantenuto il titolo originale che Celan stesso diede alla sua poesia, ovvero "Tango di morte". Il testo in grafia rumena corretta, adattato però all'ortografia fissata nel 1993, è stato reperito da questa pagina in forma di documento ODF. (RV)



La poesia di Celan tradotta in rumeno da Petre Solomon, pubblicata sul giornale Contemporanul nel 1953.
TANGOUL MORŢII
(continua)
inviata da DonQuijote82 23/10/2011 - 16:24
Downloadable! Video!

Lume, lume

anonimo
Questo è un canto tradizionale rumeno. Diciamo “rumeno” perché è in lingua rumena; la musica è zingaresca, balcanica, carpatica, è musica di quelle parti. Non si può sapere cosa sia. Lo cantano sia i rumeni che gli zingari, e anche gli zingari, a quanto ci risulta, lo cantano in rumeno. In ultima analisi, proviene dalla valle del fiume Bistra, nella regione del Banato. Può essere che sia molto, molto antico. L'intepretazione classica è quella di Maria Tănase, (1913-1963), forse la più grande cantante rumena, le cui prime opere vennero distrutte dai fascisti antisemiti della Guardia di Ferro, nel 1940, probabilmente perché la Tănase aveva amici ebrei.

Non è una “canzone contro la guerra” e non è contro niente; ma è qualcosa dove il mondo viene chiamato “fratello”; anzi, poiché il termine per “mondo”, in rumeno, è di genere femminile (lume, derivato dal latino lumen: il “mondo” e la “luce”... (continua)
Lume, lume, soră lume
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 26/3/2009 - 17:15
Downloadable! Video!

Gelem, gelem

16. Romeno / Romanian ( Blogul Raţiunii / Gheorghe Florescu)

Una versione rumena reperita su Blogul Raţiunii ("Il blog della ragione"), il blog di Gheorghe Florescu. Segue una versione alternativa del testo originale; è stata introdotta la divisione in strofe.
[AM CĂLĂTORIT, AM CĂLĂTORIT]
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 22/5/2008 - 13:49
Downloadable! Video!

Warszawianka 1905 roku [La Varsovienne; Варшавянка; ¡A las barricadas!]

2e. Romanian version*

Il testo ripreso da questa pagina di eo.wikipedia contiene molti errori ortografici che sono stati corretti.
LA BARICADE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 12/10/2007 - 02:03
Video!

Nopţi

[1991]
Muzică/Text: Valeriu Sterian şi Carmen Marin
Testo e musica di Valeriu Sterian e Carmen Marin
Lyrics and music by Valeriu Sterian and Carmen Marin
Si veda anche - See also Timişoara

Disperavamo quasi di trovare una canzone che raccontasse la rivoluzione rumena del 1989. Fino a quando, stasera, ci siamo imbattuti in questa canzone di un artista rumeno, Valeriu Sterian, purtroppo morto in giovane età, nel 2000. Ne abbiamo reperito il video; ed è una canzone bellissima. Una canzone "in diretta", nella quale sono presenti anche due brani parlati, quasi di cronaca. E, anche, una canzone di terribile accusa verso coloro che inneggiavano tanto alla rivoluzione, all'estero, ma che in sostanza non facevano e non hanno fatto niente perché le condizioni di vita in Romania (e non solo in Romania) cambiassero. Contro l'ipocrisia dell'Occidente, in sostanza, e delle sue "notti da favola".

Che... (continua)
Începută la Timişoara, printr-o demonstraţie paşnică, reprimată brutal de către autorităţi prin forţele de securitate, revoluţia românilor s-a întins rapid în întreaga ţară. Armata a trecut de partea populaţiei. Pe străzile din Timişoara, Sibiu, Braşov, Bucureşti şi alte oraşe, numărul tinerilor morţi şi raniţi în lupta pentru libertate continuă să crească.
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 17/4/2007 - 01:10
Downloadable! Video!

Il canto sospeso

TRADUCERE ROMÂNEASCĂ a scrisorilor şi biografiilor
TRADUZIONE ROMENA delle lettere scelte da Luigi Nono per il Canto sospeso e delle biografie

Scrisorile sunt preluate din ediţia germană a cărţii ‘Lettere di condannati a morte della Resistenza Europea’ - Letzte Briefe zum Tode Verurteilter aus dem europäischen Widerstand, Editura Steinberg Zürich 1955
Traduzione/Traducere: Elisabeth Ernst, Berlin

Nonoprojekt - IncontriEuropei / www.Nonoprojekt.de
Initiative IncontriEuropei • Pace for Peace ™
Anton Popov [Антон Попов]
(continua)
2/2/2007 - 19:18
Downloadable! Video!

Il Pescatore



PAGINA IN CORSO DI REVISIONE - Traduzione in corso di controllo e revisione.
THIS PAGE IS CURRENTLY BEING REVISED - Translation in course of checking and revision.
PAGE EN COURS DE REVISION - Traduction sous contrôle et revision.


Come assai "educatamente" segnalatoci in un italiano assai approssimativo da tale signora o signorina Nicoleta, questa traduzione è di "pessima qualita". Poiché ho segnalato talvolta la medesima cosa per traduzioni altrui, è mio dovere segnalarlo anche per una mia traduzione. Faccio quindi appello ad eventuali amiche o amici dalla Romania, oppure a conoscitori più approfonditi della lingua rumena, di volere intervenire per fare avere una traduzione corretta. Grazie. [RV]
PESCARUL
(continua)
1/2/2007 - 23:47
Downloadable! Video!

Bella Ciao

anonimo
20. Bella ciao (Romanian version)

...ecco anche la variante romena che mancava :))

Mulţumim pe Olivia şi Cristina pentru traducerea lor frumoasă! [RV]
Azi-dimineaţă când m-am trezit
(continua)
inviata da Olivia Rusu & Cristina Cretu 26/1/2007 - 01:26
Downloadable! Video!

Il vecchio e il bambino

Sostituisce quella di Riccardo Venturi con modifiche e migliorie. Grazie a Corina per il suo prezioso contributo! [RV]

Salve!

E' stato Riccardo Venturi a tradurre in romeno in testo della canzone 'Il vecchio e il bambino' di Francesco Guccini? Faccio questa domanda perche' non so dove andra' a finire questo messaggio...
Vorrei suggerirgli alcune modifiche per la traduzione. Mi piacerebbe, se considerera' opportuno, ricevere da parte sua un commento in margine alle mie proposte.

Corina

c.petroff@sns.it o corina@claramail.com

Ovviamente il commento non può che essere positivo ed accolgo "in toto" le modifiche apportate da Corina. In realtà, di fronte ad una traduzione con soluzioni indubbiamente migliori, e perdipiù eseguita da una madrelingua, altro non sarebbe possibile fare. [RV]
BĂTRÂNUL ŞI COPILUL
(continua)
8/12/2006 - 12:07
Downloadable! Video!

Sólo le pido a Dios

ROMENO / ROMANIAN / RUMANO

Versione romena di Riccardo Venturi, 5 dicembre 2006

Romanian version by Riccardo Venturi, December 5, 2006

Româneşte: Riccardo Venturi, 5 decembrie 2006

NUMAI ÎI CER LUI DUMNEZEU
(continua)
5/12/2006 - 19:15

Poveste de război

Dal sito ufficiale di Alexandru Andries
Eram pe frontul la Oituz,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 25/8/2006 - 17:35
Downloadable! Video!

Lupta la Români

Dal sito ufficiale di Alexandru Andries
Să dăm foc la case,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 25/8/2006 - 17:05
Downloadable! Video!

Jurnal de război

Dal sito ufficiale di Alexandru Andries
Războiul meu e teoretic,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 25/8/2006 - 16:49
Video!

E război, Ioane

Dal sito ufficiale di Alexandru Andries
Ce-i scandalul ăsta ? A strigat cineva ?
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 25/8/2006 - 15:54

Criza balcanică

Il testo è ripreso dal sito ufficiale (interamente in rumeno) di Alexandru Andries.
Nu ştiu dacă astăzi ne vom putea vedea,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 25/8/2006 - 15:33
Downloadable! Video!

Blues-ul generalului Pacepa

Il generale rumeno Ion Mihai Pacepa, nato il 28 ottobre 1928, è stato protagonista di una delle più clamorose fughe all’ovest degli anni ’70, ancora in preda alla guerra fredda. Pacepa è stato il militare di più alto grado di un paese dell’ex blocco sovietico ad essere fuggito, e la vicenda suscitò un clamore enorme.

Nel luglio 1978, Ion Mihai Pacepa era non solo un generale di stato maggiore dell’esercito rumeno, ma anche consigliere militare di Nicolae Ceauşescu, responsabile dei servizi segreti e ministro degli esteri nel governo. Fuggì negli Stati Uniti in seguito all’approvazione della sua richiesta di asilo politico da parte dell’allora presidente Jimmy Carter. In seguito si mise al servizio della CIA collaborando a varie “operazioni” dirette contro il blocco sovietico; la stessa CIA descrisse il suo servizio come “un importante e unico contributo per gli Stati Uniti”.

Nel 1987, Pacepa... (continua)
Mmm... Dis-de-dimineaţă,
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 25/8/2006 - 14:44
Downloadable! Video!

Emigration song

Româneşte: Riccardo Venturi
24 giugno / 24. iunie 2006

Aceasta traducere este pentru Ion Cazacu.
CÂNTECUL EMIGRANTULUI
(continua)
24/6/2006 - 13:26

Canzone per Ion

Româneşte: Riccardo Venturi
8/9 giugno 2006 - 8/9 iunie 2006


Il romeno è la prima lingua "strana" che ho imparato. Avevo quattordici anni quando ho cominciato a studiarlo, per gioco. Era il 1977. Nemmeno questione di trovare qualcuno con cui provare a parlarlo; la sera ascoltavo quasi di nascosto le trasmissioni della Radio Bucarest del regime di Ceauşescu, e mi divertivo da solo con quella lingua al tempo stesso tanto simile e tanto diversa dall'italiano. Mi ricordo sempre quando alla vecchia libreria Rinascita, la libreria del PCI che era l'unica a tenere libri provenienti dai paesi dell'Est, che non costavano nulla, videro comparire un ragazzino che chiese un dizionario di romeno; lire ottomila per un librone enorme, un dizionario monolingue illustrato che ho sempre qui con me e che mi ha seguito ovunque. Anche stasera l'ho usato per questa traduzione necessaria. Perché adesso è facilissimo... (continua)
CÂNTEC PENTRU ION
(continua)
9/6/2006 - 00:17
Downloadable! Video!

Where Have all the Flowers Gone

ROMENO/ROMANIAN/ROUMAIN
Alexandru Constantinescu

Versione romena di Alexandru Constantinescu.
Romanian version by Alexandru Constantinescu.
Version roumaine d'Alexandru Constantinescu.
UNDE AU DISPĂRUT TOATE FLORILE
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 2/3/2006 - 20:51

Doina Haşului [Doina delle celle H]

anonimo
[1931]

Dopo molti anni, grazie a un commento di Bernart Bartleby che ha riaperto questa vecchia pagina del 14 gennaio 2006 (appartiene ancora a quelle dello “sgabuzzino di Friburgo”, per intendersi), si è deciso di vedere se, per caso, in Rete adesso fosse presente il testo originale. Se n'è riuscito a trovare soltanto alcuni lacerti, disiecta membra per dirla nello stile del “Nome della Rosa”, da questa pagina, dalla quale è stato evinto anche il reale titolo della doina: Doina Haşului, ovvero “Doina della H” (haş è il nome rumeno della lettera H). Per il resto sembra essersi dissolta, e le ragioni sono ovvie: ai rumeni non fa nessun piacere, in generale, ricordare canti e qualsiasi cosa sia legato al regime comunista, e lo si può capire. Nella pagina di riferimento i versi sono riportati in ordine sparso, e qui ci si è occupati di disporli perlomeno nell'ordine esatto, desunto dalla... (continua)
Frunză verde-a fost odată
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 14/1/2006 - 12:49
Downloadable! Video!

Masters Of War

ROMENO / ROMANIAN - Alexandru Andries

Versione romena cantata da Alexandru Andries nell'album "Alb negru"
Romanian version by Alexandru Andries from the album "Alb negru"

La grafia è stata riportata a quella ufficiale corrente, con la differenziazione tra [ â ] nel corpo di parola e [ î ] all'inizio ed alla fine.
STAPÂNII RĂZBOIULUI
(continua)
4/9/2005 - 14:45
Downloadable! Video!

Timişoara

Testo di Nicolae Covaci
Musica di Mircea Florian

Dicembre 1989. Caduto il muro di Berlino e, uno ad uno, i regimi dell'Est europeo, "resistono" soltanto l'Albania e la Romania del dittatore stalinista Nicolae Ceauşescu, che tiene il paese in condizioni di terrificante oppressione e povertà pur vivendo nel lusso più sfrenato assieme alla sua famiglia. Il 16 dicembre, nella città di Timişoara (in ungherese: Temesvár, nel Banat come ha specificato il 1° agosto 2013 un'incazzatissima Ionela, alorra!) scoppiano dei disordini: la gente, non solo della cospicua minoranza ungherese della zona, si è ribellata per difendere e liberare un pastore protestante, László Tőkés, che era stato rimosso e imprigionato per le sue coraggiose attività in difesa dei diritti civili. E' la scintilla che accende la "rivoluzione di dicembre" che porterà, dieci giorni più tardi, alla caduta e alla fucilazione del sanguinario... (continua)
Dus e spre apus
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 9/8/2005 - 09:51
Downloadable! Video!

Nein, meine Söhne geb' ich nicht!

La seguente versione parziale in lingua romena (mancano le strofe finali) è tratta dal forum per genitori "Parinti.com". E' contenuta in un messaggio di Christa, romena che vive in Germania (e che ha quindi avuto modo di conoscere le canzoni di Reinhard Mey). L'ortografia è stata corretta.
[NU ÎI DAU PE FIII MEI]
(continua)
inviata da Riccardo Venturi 6/8/2005 - 00:11
Downloadable! Video!

L'Internationale

ROMENO / ROMANIAN



La versione standard in lingua romena ripresa da questa pagina

La versione è stata riportata all'attuale grafia riformata del 1993. Il testo è riportato nella grafia precedente (in pratica: â = î all'interno della parola) nella relativa pagina di ro:wikipedia, dalla quale si apprende che la versione è stata preparata nel 1907 dall'avvocato e poeta C.Z. Buzdugan, nativo del villaggio di Coasta Lupei presso Galați.

Standard Romanian version available at this page

The lyrics have been respelt according to the reformed spelling of 1993. Lyrics are reproduced in the pre-1993 spelling in the relevant page of ro:wikipedia, also informing that this version was composed 1907 by the poet and lawyer C.Z. Buzdugan, born in the village of Coasta Lupei near Galați.
INTERNAŢIONALA
(continua)
1/7/2005 - 18:18
Downloadable! Video!

13. By the Waters of Babylon

ROMENO

Il testo romeno del Salmo 137 dalla Bibbia della Chiesa Nazionale Ortodossa Romena
Psalmi 137
(continua)
29/6/2005 - 17:03




hosted by inventati.org