Lingua   

Figli dell'officina

Giuseppe Raffaelli e Giuseppe Del Freo
Pagina della canzone con tutte le versioni


OriginaleIl seguente testo è quello riportato nel libretto "Canta Partigiano",...
FIGLI DELL'OFFICINA

Figli dell’officina
O figli della terra
Già l’ora s’avvicina
Della più giusta guerra

La guerra proletaria
Guerra senza frontiere
Innalzeremo al vento
Bandiere rosse e nere

Avanti, siam ribelli
Fieri vendicator
D'un mondo di fratelli
Di pace e di lavor

Dai monti e dalle valli
Giù giù scendiamo in fretta
Con queste man dai calli
Noi la farem vendetta

Del popolo gli arditi
Noi siamo i fior più puri
Fiori non appassiti
Dal lezzo dei tuguri

Avanti, siam ribelli
Fieri vendicator
D'un mondo di fratelli
Di pace e di lavor

Noi salutiam la morte
Bella vendicatrice
Noi schiuderem le porte
A un'era più felice

Ai morti ci stringiamo
E senza impallidire
Per l’anarchia pugnamo
O vincere o morire

Avanti, siam ribelli
Fieri vendicator
D'un mondo di fratelli
Di pace e di lavor.
FIGLI DELL'OFFICINA

Figli dell'officina,
Figliuoli della terra
Già l'ora s'avvicina
Della tremenda guerra
La guerra proletaria
Guerra senza frontiera
Innalzeremo al vento
La libera bandiera.

Avanti siam ribelli
Forti, vendicator
D'un mondo di fratelli
Di pace e di lavor
(Ritornello)

Del popolo gli arditi
Noi siam il fior più puro
Fiori non appassiti
Fiori senza paura
Dai monti e dalle valli
Orsù scendiamo in fretta
Con quella banda inetta
Noi la farem finita
(Ritornello)

Oh spose o fidanzate
Il pianto via dal ciglio
Oh madri desolate
Non trattenete il figlio.



Pagina della canzone con tutte le versioni

Pagina principale CCG


hosted by inventati.org