Lingua   

Sono nata il ventuno a Primavera

Milva
Pagina della canzone con tutte le versioni


OriginaleLa traduzione della poesia da: http://ercoleguidi.altervista.org/anth...
SONO NATA IL VENTUNO A PRIMAVERA

Sono nata il ventuno a primavera
ma non sapevo che nascere folle,
aprire le zolle
potesse scatenar tempesta.
potesse scatenar tempesta.

Sono nata il ventuno a primavera
ma non sapevo che nascere folle,
aprire le zolle
potesse scatenar tempesta.
potesse scatenar tempesta.


Così Proserpina lieve
vede piovere sulle erbe,
sui grossi frumenti gentili
e piange sempre la sera.
Forse è la sua preghiera.
Forse è la sua preghiera.

Sono nata il ventuno a primavera
ma non sapevo che nascere folle,
aprire le zolle
potesse scatenar tempesta
potesse scatenar tempesta.

Così Proserpina lieve
vede piovere sulle erbe,
sui grossi frumenti gentili
e piange sempre la sera.
Forse è la sua preghiera.
Forse è la sua preghiera.

Sono nata il ventuno a primavera
ma non sapevo che nascere folle,
aprire le zolle
potesse scatenar tempesta
potesse scatenar tempesta.

Sono nata il ventuno a primavera
ma non sapevo che nascere folle
…potesse scatenar tempesta

aprire le zolle
…potesse scatenar tempesta

potesse scatenar tempesta
…sono nata il ventuno a Primavera

potesse scatenar tempesta.
I WAS BORN IN SPRING THE TWENTYONE

I was born in spring the twentyone
Not knowing that to be born insane,
To open the turfs
A tempest could unchain.

And thus gentle Proserpina
Sees rain fall upon the grasses,
Upon the large gentle grains
And always weeps at night.
Perhaps it is her prayer.



Pagina della canzone con tutte le versioni

Pagina principale CCG


hosted by inventati.org