Lingua   

Noi non ci saremo

Francesco Guccini
Pagina della canzone con tutte le versioni


PER QUANDO NOI NON CI SAREMO
NÖMM GHE SARÈMM MIAPER QUANDO NOI NON CI SAREMO
Vedarèmm dumè una bàla de fögh
püsee grànda del sû, püsee grósa del mûnd;
pö gna’ una brügìda se sentatrà
dumè ul selènzi cumè un südàri el se destendarà
intremèzz al cêl e la tèra
per mìla sécul almènu
ma nömm ghe sarèmm mia.
Per quando i nastri di pietra finiranno nel sogno
e i secoli davanti e dopo saranno nel momento,
in cui le cose sono.
Per quando il tempo si alzerà sui conestabili
viola velluto, e i clavicordi mori spezzeranno
i ritmi e i nodi della vita.
Poe per un ann l’aqua la vegnarà gió del cêl
e i fiömm e pasarànn amò sö la tèra,
in vèrs ul màr e curarànn
e amò in spiàgia se sentarànn i ùndi
e avólt in cêl el lüsisarà l’archincêl
ma nömm ghe sarèmm mia.
Per quando voci di vuoto saranno solo echi, lungo
le estati urlate sulle chitarre ritmiche,
e questa età di suoni scivolerà nello spazio
e semineremo ricordi di cattedrali, per le genti che non
conoscono il nostro nome.
E caènn de muntàgn quataa via de la néf
sarànn ul cunfén de furèst de pén
mai man d’un òm je tucarà,
e amò in spiàgia se sentarànn i ùndi
e sö avólt, luntàn, el riturnarà ‘l serèn
ma nömm ghe sarèmm mia.
Per quando verrà il tempo della sera lungo i
grani d'incenso delle visioni,
e rintocchi di rame corroso rantoleranno per noi.
Trote variegate e fumo e acqua e terra e vento,
e tutto ciò che il mare rigetta a terra di notte.
E ul vènt de l’estaa che ‘l rüva del màr
l’intunarà una canzóm in tra mìla rutàm,
in tra i macéri di citaa,
in tra cà e palazzéri che adàsi ul tèmp el desfarà
in tra màchin e stràd el rinvegnarà ul mûnd nöf
ma nömm ghe sarèmm mia.
Per quando solo la vibrazione d'acciaio resterà
ed i fruscii di pensieri consacreranno città minerali
e il fanciullo sul delfino nuoterà con noi,
come solo si nuota quando si è stanchi o si parte,
ed il fiore di quiete della rosa fiorirà
sulla terra...
E di bósch e del màr la tùrna amò la vìta
e amò la tèra la sarà pupulàda
in tra nòcc e dé ul sû el farà i mìla stagióm
e ul mûnd el farà pasà
i spazi de sèmper per mìla sécul almènu
ma nömm ghe sarèmm mia
Lasciamo un suono.


Pagina della canzone con tutte le versioni

Pagina principale CCG


hosted by inventati.org