Lingua   

Vinni cu vinni

anonimo
Pagina della canzone con tutte le versioni


OriginaleTraduzione italiana di Mimmo Mòllica della precedente versione
VINNI CU VINNI


Vinni cu vinni e c’è lu triculuri,
vinniru milli famusi guirreri
vinni Canibardu lu libiraturi:
nta lu so cori paura nun teni.
Ora si ca finiu ciccu Burbuni,
la terra si cci apriu sutta li pedi:
fu pri chist’omu ccu la fatciumi,
ca la Sicilia fu libira arreri.

Parru ppi lu Sissanta, o mei signuri:
su’ tutti virità, nun su’ palori
si isau la bannera a tri culuri
cu ccuntintizza alligria di cori;
ma non è longa è quatra a mmuccaturi
cu la cruci Savoia e autri decori
e la sustennu novi rrapaturi:
chistu è lu munnu: cu nasci e cu mori.
VENNE CHI VENNE

Venne chi (colui che) venne e c’è il tricolore,
vennero mille famosi guerrieri,
venne Garibaldi il liberatore
che nel suo cuore paura non tiene.

Ora sì ch’è finito Cicco Borbone,
la terra gli si è aperta sotto i piedi:
fu per quest’uomo fatato
che la Sicilia è tornata libera.

Ah, com’è bello Garibaldi che mi pare
san Micheluzzo Arcangelo davvero.
La Sicilia è venuto a liberare,
a vendicare coloro che son morti.

È finito il tempo dell’ipocondria,
è venuta la pace e siamo allegri tutti,
se n’è andato lo sbirro che in guerra ci teneva:
poveri noi com’eravamo ridotti.

Ma la Sicilia che re lo faceva,
con Garibaldi le trame gli ruppe.
Va, schiatta e muori con l’idropisia
e compiaciti di quelle belle truppe.

Ah, com’è bello Garibaldi che mi pare
san Micheluzzo Arcangelo davvero.
Quando guarda Gesù Cristo pare,
quando comanda davvero Carlo Magno.

Amaro Francesco, poveretto,
e chi gliel’ha portata questa mala-nuova?
È stato Garibaldi il martello
ch’è uscito in quinta e gli ha ripassato i chiodi.

Gli ha portato le truppe al macello,
ora lo vede a che punto si trova.
Maestà, quando è il tempo della malora
chi c’è l’ha le sa pianga la sventura.

Venne chi venne e c’è il tricolore,
vennero mille famosi guerrieri,
venne Garibaldi il liberatore
che nel suo cuore paura non tiene.


Pagina della canzone con tutte le versioni

Pagina principale CCG


hosted by inventati.org