Language   

The Lee Shore

David Crosby
Back to the song page with all the versions


Mi sembra che la versione di Enrico (grazie in ogni caso) contenga...
Gabbiano che volteggi roteando e planando…
Non hai un posto in cui nasconderti,
perchè non ne hai bisogno.

Lungo la costa sottovento
Conchiglie giacciono sparse nella sabbia
Scintillando come occhi lucenti verso di me,
Dal mare…

Eccone una come il Sole nascente
Più vecchia di quanto si possa immaginare
Giace ancora là dove qualche onda incurante
L'ha dimenticata molto tempo fa…

Quando mi sono svegliato questa mattina,
Una colomba, sotto la mia casa galleggiante,
Era curva lungo il suo lato aggraziato,
Nella corrente che scorreva,
Per guardare il girovagare dei pesci marini.

Là ho sentito una storia
Dai marinai della Sandra Marie...
C'è un'altra isola ad un giorno di distanza da qui
ed è vuota e libera…

Da qui al Venezuela
Non c'è nient'altro
Che un centinaio di migliaia di isole
Sparse come gioielli sul mare
Per voi e me…

Il tramonto odora di cena,
Le donne mi stanno chiamando per terminare i miei racconti,
Ma forse vi vedrò nel prossimo posto tranquillo
In cui ammainerò le mie vele.
Quando mi sono svegliato questa mattina,
mi sono tuffato sotto la mia casa galleggiante (barca)
giù dalla parte più dolce,
al cambio di marea,
per guardare il girovagare dei pesci marini.


Back to the song page with all the versions

Main Page

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org