Lingua   

L'Internationale

Eugène Pottier
Pagina della canzone con tutte le versioni


L' "INTERNAZIONALE ANTIREVISIONISTA" [post Maggio '68] / THE...
L'INTERNAZIONALE

In piedi, anima del proletario!
Lavoratori, uniamoci alfine.
In piedi, dannati della terra!
In piedi, forzati della fame!
Per vincer la miseria e l'ombra
Massa di schiavi, in piedi, in piedi!
Siamo noi il diritto, siamo noi il numero,
Noi che non eravamo niente, siamo tutto.

È la lotta finale,
Uniamoci, e domani
L’Internazionale
Sarà il genere umano.
È la lotta finale,
Uniamoci, e domani
L’Internazionale
Sarà il genere umano.

Non esistono supremi salvatori,
Né Dio, né Cesare e né tribuno,
Produttori, salviamoci da soli!
Lavoriamo per il bene comune.
Affinché il ladro restituisca il maltolto
E per distogliere la mente dalla galera
Accendiamo la nostra grande forgia,
Battiamo il ferro finché è caldo!

È la lotta finale,
Uniamoci, e domani
L’Internazionale
Sarà il genere umano.
È la lotta finale,
Uniamoci, e domani
L’Internazionale
Sarà il genere umano.

I re ci insozzavano di fumo,
Pace tra noi, guerra ai tirani!
Usiamo lo sciopero negli eserciti,
Fucile in aria e rompiamo i ranghi!
Bandito, principe, sfruttatore o prete,
Chi vive sull’uomo è un criminale;
Il nostro nemico è il padrone,
Ecco la parola d’ordine eterna.

È la lotta finale,
Uniamoci, e domani
L’Internazionale
Sarà il genere umano.
È la lotta finale,
Uniamoci, e domani
L’Internazionale
Sarà il genere umano.

L’ingranaggio ancora ci schiaccia,
Il Capitale sta trionfando;
La mitraglia provvede all’ordine
Falciando le donne e i bambini.
L’Usura, folle nella sua collera
Sui nostri cadaveri calcinati
Si unisce allo sciopero per i salari,
Lo sciopero degli assassinati.

È la lotta finale,
Uniamoci, e domani
L’Internazionale
Sarà il genere umano.
È la lotta finale,
Uniamoci, e domani
L’Internazionale
Sarà il genere umano.

Operai, contadini, noi siamo
Il gran partito dei lavoratori;
La terra appartiene solo agli uomini,
L’ozioso dovrà sloggiare altrove.
Quanto si pascono delle nostre carni!
Se i corvi, se gli avvoltoi
Una di queste mattine scomparissero
La terra girerebbe sempre.

È la lotta finale,
Uniamoci, e domani
L’Internazionale
Sarà il genere umano.
È la lotta finale,
Uniamoci, e domani
L’Internazionale
Sarà il genere umano.

Che alfine il passato sprofondi!
Che un genere umano trasfigurato
Sotto il cielo chiaro della giustizia
Maturi assieme alla spiga dorata!
Non temere più i verminai
Che sciupavan l’albero e i suoi prodotti,
Lavoro, stendi sulle nostre famiglie
I tuoi rami tutti rossi di frutti.

È la lotta finale,
Uniamoci, e domani
L’Internazionale
Sarà il genere umano.
È la lotta finale,
Uniamoci, e domani
L’Internazionale
Sarà il genere umano.
Debout ! les damnés de la terre !
Debout ! les forçats de la faim !
La raison tonne en son cratère,
C’est l’éruption de la fin.
Du passé faisons table rase,
Foule esclave, debout ! debout !
Le monde va changer de base :
Nous ne sommes rien, soyons tout !

C’est la lutte finale
Groupons-nous, et demain,
L’Internationale,
Sera le genre humain.
C’est la lutte finale
Groupons-nous, et demain,
L’Internationale,
Sera le genre humain.

Il n’est pas de sauveurs suprêmes,
Ni Dieu, ni César, ni tribun,
Producteurs sauvons-nous nous-mêmes !
Décrétons le salut commun !
Pour que le voleur rende gorge,
Pour tirer l’esprit du cachot,
Soufflons nous-mêmes notre forge,
Battons le fer quand il est chaud !

C’est la lutte finale
Groupons-nous, et demain,
L’Internationale,
Sera le genre humain.
C’est la lutte finale
Groupons-nous, et demain,
L’Internationale,
Sera le genre humain.

Ouvriers, Paysans, nous sommes
Le grand parti des travailleurs ;
La terre n’appartient qu’aux hommes,
L'oisif ira loger ailleurs.
Combien de nos chairs se repaissent !
Mais si les corbeaux, les vautours,
Un de ces matins disparaissent,
Le soleil brillera toujours !

C’est la lutte finale
Groupons-nous, et demain,
L’Internationale,
Sera le genre humain.
C’est la lutte finale
Groupons-nous, et demain,
L’Internationale,
Sera le genre humain.

Ouvre bien les yeux camarade
Et vois où sont les renégats
Sors du brouillard de cette rade
Rejoints tes frères de combat
Crie : «À bas le révisionnisme,
À bas les mystificateurs,
Vive le marxisme-léninisme
Notre idéal libérateur !

C’est la lutte finale
Groupons-nous, et demain,
L’Internationale,
Sera le genre humain.
C’est la lutte finale
Groupons-nous, et demain,
L’Internationale,
Sera le genre humain.

Apri bene gli occhi, compagno
E guarda dove sono i rinnegati
Esci dalla nebbia di questa rada,
Unisciti ai tuoi fratelli di lotta.
Grida: “Abbasso il revisionismo,
Abbasso i mistificatori,
Viva il marxismo-leninismo,
Il nostro ideale liberatore”.

Open your eyes wide, comrade,
And look, where the renegades are.
Get out of the mist of this bay
And join your brothers in struggle.
Shout: “Down with revisionism,
Down with all mystifiers,
Long live Marxism-Leninism,
Our ideal of liberation”.






Pagina della canzone con tutte le versioni

Pagina principale CCG


hosted by inventati.org