Lingua   

L'Internationale

Eugène Pottier
Pagina della canzone con tutte le versioni


ITALIANO [3] / ITALIAN [3]
L'INTERNAZIONALE

Compagni avanti, il gran Partito
noi siamo dei lavorator.
Rosso un fiore in petto c'è fiorito
una fede ci è nata in cuor.
Noi non siamo più nell'officina,
entro terra, nei campi, in mar
la plebe sempre all'opra china
Senza ideali in cui sperar.

Su, lottiam! l'ideale
nostro alfine sarà
l'Internazionale
futura umanità!
Su, lottiamo! l'ideale
nostro fine sarà
l'Internazionale
futura umanità!

Un gran stendardo al sol fiammante
dinanzi a noi glorioso va,
noi vogliam per esso siano infrante
le catene alla libertà!
Che giustizia alfin venga, vogliamo:
non più servi, non più signor;
fratelli tutti esser dobbiamo
nella famiglia del lavor.

Su, lottiam! l'ideale
nostro alfine sarà
l'Internazionale
futura umanità!
Su, lottiamo! l'ideale
nostro fine sarà
l'Internazionale
futura umanità!

Lottiam, lottiam, la terra sia
di tutti eguale proprietà,
più nessuno nei campi dia
l'opra ad altri che in ozio sta.
E la macchina sia alleata
non nemica ai lavorator;
così la vita rinnovata
all'uom darà pace ed amor!

Su, lottiam! l'ideale
nostro alfine sarà
l'Internazionale
futura umanità!
Su, lottiamo! l'ideale
nostro fine sarà
l'Internazionale
futura umanità!

Avanti, avanti, la vittoria
è nostra e nostro è l'avvenir;
più civile e giusta, la storia
un'altra era sta per aprir.
Largo a noi, all'alta battaglia
noi corriamo per l'Ideal:
via, largo, noi siam la canaglia
che lotta pel suo Germinal!

Su, lottiam! l'ideale
nostro alfine sarà
l'Internazionale
futura umanità!
Su, lottiamo! l'ideale
nostro fine sarà
l'Internazionale
futura umanità!
L'INTERNAZIONALE PROLETARIA

Noi siamo i proletari in lotta,
gli oppressi che hanno detto no!
La forza immensa di chi vuole
rovesciare la società.
Nelle fabbriche, nelle campagne,
nelle scuole e nei quartier
la violenza degli sfruttati
che questo mondo trasformerà.

Questa voce che sale
dalla lotta e che va
è l’Internazionale,
più forte umanità!

Questo pugno che uguale
l’uomo all’uomo farà
è l’Internazionale,
più grande umanità.

Noi siam la classe di chi crede
che la vera libertà
la si conquista col fucile,
chi scende a patti la perderà.
Senza patria, senza legge e nome,
da Battipaglia a Düsseldorf,
siamo la tendenza generale,
siamo la rivoluzion!

Questa voce che sale
dalla lotta e che va
è l’Internazionale,
più forte umanità!

Questo pugno che uguale
l’uomo all’uomo farà
è l’Internazionale,
più grande umanità.

Contro il riformismo che contratta
ma che il potere non ci dà,
noi siamo la classe che avanza,
che il Comunismo costruirà!
Uguaglianza, forza e fantasia,
conoscenza e libertà,
che ci fu negata dal potere,
a tutti quanti apparterrà.

Questa voce che sale
dalla lotta e che va
è l’Internazionale,
più forte umanità!

Questo pugno che uguale
l’uomo all’uomo farà
è l’Internazionale,
più grande umanità.



Pagina della canzone con tutte le versioni

Pagina principale CCG


hosted by inventati.org