Lingua   

Scarborough Fair/Canticle, provided with The Elfin Knight, Whittingham Fair and Rosemary Lane, and with an Appendix on Riddles Wisely Expounded

Simon & Garfunkel
Pagina della canzone con tutte le versioni


La versione italiana di Luisa Zappa, interpretata da Angelo Branduardi Italian...
A1. LA FIERA DI SCARBOROUGH
Nuova versione di Riccardo Venturi [17.10.2017 07:06] integrativa dei suggerimenti di Giuseppe Bronzoni. [1]


State andando alla fiera di Scarborough? 
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo 
Salutatemi una che abita lì, 
Un tempo era la mia innamorata. 

Ditele di farmi una camicia di batista,
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo 
Senza cucirla nè usare l’ago;
E allora sarà la mia innamorata.

Ditele di trovarmi un acro di terra
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo 
Fra l’acqua del mare e la spiaggia sabbiosa. 
E allora sarà la mia innamorata.

Ditele di mieterlo con un falcetto di cuoio 
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo 
E di raccoglierlo tutto in un mannello di erica.
E allora sarà la mia innamorata.

State andando alla fiera di Scarborough? 
Prezzemolo, salvia, rosmarino e timo 
Salutatemi una che abita lì, 
Un tempo era la mia innamorata. 

2. CANTICO
Versione italiana da Musica e Memoria di Alberto Truffi


Sulla costa di una collina nel verde profondo della foresta
seguendo un passero sul suolo innevato
sotto coperte e lenzuola un bambino di montagna
dorme incurante dei clamori che chiamano
sulla costa di una collina, una spruzzata di foglie
sparse sul terreno con così tante lacrime
Un soldato smonta e pulisce un fucile
grida di guerra, infiammano di luce scarlatta i battaglioni
i generali ordinano ai loro soldati di uccidere
e di combattere per una causa che hanno dimenticato da molto tempo.
SCARBOROUGH FAIR

Quando andrai a Scarborough Fair
salvia, menta, prezzemolo e timo
Tu porta il segno del mio rimpianto
alla donna che allora io amavo.

Vorrei in dono una camicia di lino
salvia, menta, prezzemolo e timo
tu dille che non voglio ricami
ma che sappia che ancora io l'amo.

Per me basta un acro di terra
salvia, menta, prezzemolo e timo
Quella casa tra il mare e le dune
e la donna che allora io amavo.

Tornerò a coltivare i miei campi
salvia, menta, prezzemolo e timo
e distese di erica in fiore
perché sappia che ancora io l'amo.
[1] La versione è stata rifatta in base esclusivamente alla versione cantata da Simon & Garfunkel. Si tratta di una sorta di "versione abbreviata" della ballata tradizionale, o di centone di strofe, dove è escusivamente l'uomo che parla rivolgendosi alla donna; la ballata originale è invece un dialogo. Per il "centone", Simon & Garfunkel hanno utilizzato strofe sia al maschile che al femminile nell'originale, riportando però tutto allo schema uomo --> donna.


Pagina della canzone con tutte le versioni

Pagina principale CCG


hosted by inventati.org