Language   

Le Déserteur

Boris Vian
Back to the song page with all the versions


ITALIANO / ITALIAN [12] - Andrea Buriani
IL DISERTORE

In piena facoltà,
signore Presidente,
le scrivo la presente
se mai la leggerà.

Ho ricevuto la
chiamata alle armi,
mi dice di arruolarmi
entro Mercoledì.

Ma io non voglio più
strisciar di guerra in guerra,
mandando sotto terra
persone come me.

La cosa non le andrà,
ma le dirò alla svelta
che ho fatto la mia scelta
e che diserterò.

Ho avuto solo guai
da quando sono nato
e i figli che ho allevato
han pianto accanto a me.

Mia mamma e mio papà
riposano in due tombe
e ormai le vostre bombe
non le sentono più.

Quand'ero in prigionia
dietro un'autocolonna,
ho perso la mia donna
e la mia gioventù.

Domani mi alzerò
presto e di buon mattino
mi metterò in cammino
e vagabonderò.

E vagabonderò
per le strade di Spagna,
di Francia e di Bretagna
e a tutti insegnerò

a non partire più
ed a disobbedire,
insegnerò a dire,
a dire anche di no!

E se vi servirà
il sangue degli eroi,
versate il vostro, voi,
versatelo per me!

E dica a tutti i suoi,
a tutti i suoi gendarmi,
che vengano a spararmi:
io armi non ne ho.
EGREGIO PRESIDENTE :

Egregio Presidente, vi scrivo questa mia,
che forse leggerete, oppure forse no.
Ho appena ricevuto la chiamata al militare,
mi vogliono alla guerra, ma io non partirò.

Egregio Presidente, Io non ce l'ho con lei,
non voglio uccider gente e mai io sparerò.
Io non lo posso fare, niente di personale,
Ma volevo che sapesse che io diserterò.

Da quando sono nato ho visto pianger figli,
partire i miei fratelli e anche un padre or non ce l'ho,
mia madre ne ha sofferto, ma lei sa a chi è nelle tombe
non gli importa delle bombe ne dei vermi, neanche un pò.

Qund' ero prigioniero mi han preso la mia donna,
m'han tolto il mio passato e quel pò d'anima che c'ho.
Domani è il giorno buono in cui sbatterò la porta
sul muso alla mia sorte e solo me ne andrò.

Vivrò di carità sulle strade del mondo,
e a chi mi ascolterà... io sempre gli dirò:
"Rifiuta d'obbedire, rifiutati a partire
e non andare in guerra, è il consiglio che ti dò".

Se c'è da versar sangue, mio caro presidente,
usate pure il vostro, per voi io non ne ho
e dica ai suoi gendarmi, se mi farà cercare,
che posson non sparare, lei sa non reagirò.


Back to the song page with all the versions

Main Page

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org