Questa la versione "ranchera" della compianta Chavela Vargas, scomparsa ultranovantenne ai primi di questo torrido agosto.
In sua memoria voglio qui ricordare una sua celebre frase in cui sintetizzava il senso delle sue canzoni, quasi sempre disimpegnate e incentrate sui temi tradizionali dell'amore, dell'abbandono e della tristezza annegata nell'alcool:

"Hay que llenar el planeta de violines y guitarras en lugar de tanta metralla"

Non credo ci sia bisogno di una traduzione...

(Dead End)



Cerca altri video su Youtube