Lingua   

La morale

Assalti Frontali
Lingua: Italiano



Ti può interessare anche...

Città fantasma
(Assalti Frontali)
Mappe della libertà
(Assalti Frontali)
Du pain aux oiseaux
(Jean Yanne)


2022
Courage
Courage
uno stato immorale ci fa la morale
uno stato immorale ci fa la morale
con un banchiere e un generale e mi rende illegale
a me che ho fatto solo bene e mai del male

la vita è appesa al filo dell’esistenza
neanche il tempo di guarire in convalescenza
nasce la guerra in 48 ore
t’avevo già detto che io sono il disertore

ora mi copro col cappuccio sulla testa
faccio rap per la strada anche nella tempesta
se proprio il sangue vi serve a ogni costo
signori al parlamento andate a dare il vostro

la resistenza vincente imbattibile
è quella senza armi che sembra impossibile
con le menti e i corpi a mani nude
tutto il resto porta dentro la palude

armi, bombe, soldi, banche
profughi, orfani, violenza, sangue
la Nato, la Nato, porta solo casino
non l’ha buttato giù la Nato il muro di Berlino

con la parrucca bionda e mio figlio per mano
passo il confine travestito sono un partigiano
se scoprono il trucco c’è la corte marziale
non sarò mai un soldato della guerra mondiale

a me non piace la Nato da quand’ero bambino
amo il popolo russo e anche quello ucraino
e kurdo, afgano e palestinese
non sparo a nessuno in nome del mio paese

che poi dietro ci sono i soliti noti
e davanti ci mandano i soliti idioti
alla guerra patrioti per la democrazia
un’altra balla sul muro della grande agonia

la guerra in fondo rimane la stessa
Afrin, Jenin, Falluja, Odessa
a voi una sola, una sola interessa
alle altre al massimo una preghiera a messa

uno stato immorale ci fa la morale
uno stato immorale ci fa la morale
con un banchiere e un generale e mi rende illegale
a me che ho fatto solo bene e mai del male
uno stato immorale ci fa la morale
uno stato immorale ci fa la morale

sto al posto di blocco travestito da mia moglie
l’ispettore in frontiera non è uno che coglie
mi guarda da vicino e poi ancora un po'
mimetica, mitra e cuore di un robot

e lo sai non mi metto nei tuoi panni
non mi condanni ad altri 15 anni di guerre e di inganni
la nostra resistenza popolare
non ha bisogno della vostra uniforme militare

amo il pianeta, la natura, le relazioni umane
ogni bomba che cade sento un freddo cane
non posso vedere gli indifesi per terra
e voi eccitati nell’assurdo della guerra

e sono pazzo di questa canzone
pazzo a cantarla ma do you remember la Costituzione?
Il ripudio della guerra, il diritto a un’opinione
bevo vodka da sotto il bancone

per scavare dentro il vostro cuore
e trovare la luce del sole, forse è un’allucinazione
ma daremo al mondo tutto il nostro amore
nei carriarmati metteremo un fiore

la cosa più preziosa sono le persone
la cosa più avvilente è morire per una nazione
cambia il colore delle mani e la posta e il gioco
ma non cambia chi cade sotto il fuoco

uno stato immorale ci fa la morale
uno stato immorale ci fa la morale
con un banchiere e un generale e mi rende illegale
a me che ho fatto solo bene e mai del male
uno stato immorale ci fa la morale
uno stato immorale ci fa la morale

inviata da Dq82 - 30/7/2022 - 13:03



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org