Lingua   

La trincea

Il lupo cattivo
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Giordano Bruno
(Il lupo cattivo)


2015
La teoria dell'inganno
inganno
Un solco fugge
a perdivista
di terra fonda
è la condanna
Nennella mia
tu dormi ancora
io vado al fosso
parto all’aurora.

Un uomo fugge
a perdifiato
all’altra riva
oltre il fossato
Nennella mia
tu ancora dormi
io ti riprendo
se non ritorni.

E domani non ritorno
mi saluterai mentendo
e domani non ritorno
non ritorno.

Se mai trincea
restò inviolata
mai la pianura
fu separata
Nennella mia
a un'altra vita
a un'altra riva
della ferita.

Prima del salto
fu temporale
e poi più niente
da ricordare
Nennella mia
capelli neri
come l'abisso
dei desideri.

E domani non ritorno
mi saluterai mentendo
e domani non ritorno
non ritorno
e non parto e non ritorno
mi saluterai mentendo.

Un solco fugge
a perdivista
di terra fonda
è la condanna
Nennella mia
tu dormi ancora
io vado al fosso
parto all’aurora.

inviata da dq82 - 15/5/2022 - 20:50



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org