Lingua   

Confini

Gli Stronzi
Lingua: Italiano



2017
Nessuna prospettiva
Nessuna prospettiva
Stupidi ingrati maledetti bastardi
frustati ammasso d'ignoranti
complici di un immagine assassina
di una frontiera invisibile
di un colore inutile
solidali con la morte

ogni lacrima versata sul confine della libertà
ogni vita calpestata da uno stato di falsità

tu non vuoi farmi mangiare
foglio di via al solidale
uno sbirro in meno e mi libero il pensiero!

spediti come oggetti mi ammazzano la vita
resto chiuso in me stesso in un angolo da solo
in silenzio a subire scosse
ad ascoltare le loro menzogne
ancora una volta e riprovo

inviata da Dq82 - 26/11/2021 - 18:08



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org