Lingua   

The Holidays Are Here (And We're Still At War)

Brett Dennen
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

RISATE AMARE: VIGNETTE CONTRO LA GUERRA/ LAUGHING BITTERLY WITH ANTIWAR CARTOONS
(LA CCG NUMERO 6000 / AWS NUMBER 6000)
Ain't No Reason
(Brett Dennen)
Make You Crazy
(Brett Dennen)


Single [2005]
Lyrics and Music by Brett Dennen
Testo e musica di Brett Dennen


Bret Dennen
Bret Dennen



Letteralmente senza parole per questa canzone. [RV]
I was left speechless by this song. [RV]
Pilgrims in the parking lot
Arteries clogged with blood clots
Pushing through the aisles of department stores
Neon crosses and Christmas lights
Credit card debts and brand new bikes
The holidays are here and we're still at war

The rabbi reads from the testament
The banker gazes at the year's investments
Salvation santa's solicit for the poor
Deception of democracy
The philanderings of faux foreign policy
The holidays are here and we're still at war

Smoggy skies and fixed elections
Injustice strikes from all directions
People with their backs against the floor
Looking for someone to set us free
A king with fists like Mohammad Ali
The holidays are here and we're still at war

A mother knows what is best for you
Even though it's hard to listen
Your father knows he can count on you
Though you couldn't count on him

Christopher Columbus knew
Vasco De Gama and Magellan too
The profits of oppression grow like never before
All hail to the capitalist thief
And mourn your lost ones and covet our grief
The holidays are here and we're still at war

Hurricane waters ravage southern towns
And black and brown people are left to drown
While the White House and the emergency management agency ignores
Victims seek shelter in the Astrodome
And the National Guard says "Don't go home"
The holidays are here and we're still at war

Police officers hassle the homeless
Domestic disputes, alcohol and violence
The jailhouse opens wide its door
A corporation cuts a million employees
And the factory is moving overseas
The holidays are here and we're still at war

A mother knows what is best for you
Even though it's hard to listen
Your father knows he can count on you
Though you couldn't count on him

Jesus sheds another tear
Into a sea of two thousand years
Into the eve of a new year once more
Tears of joy, resolutions of sorrow
Toast to health and wealth tomorrow
The holidays are here and we're still at war

Religious wars and domination
World trade and globalization
The prices of petroleum soar
Lonesome churches are packed with sinners
Non-believers and new beginners
The holidays are here and we're still at war

Say a prayer for the less fortunate
Prisoners and soldiers you never have met
Understand what it is they're fighting for
Say a prayer for your enemies
Say a prayer for the victims and their families
The holidays are here and we're still at war

Yes, the holidays are here and we're still at war

inviata da Riccardo Venturi - 8/9/2007 - 19:28



Lingua: Italiano

Versione italiana di Riccardo Venturi
vigilia dell'11 settembre 2007
LE FESTE SONO ARRIVATE (E NOI SIAMO ANCORA IN GUERRA)

Come pellegrini nel parcheggio,
arterie intasate da grumi di sangue
spingendo per i corridoi dei grandi magazzini
croci al neon e luminarie natalizie
debiti con carte di credito, biciclette nuove di pacca
le feste sono arrivate e noi siamo ancora in guerra

Il rabbino legge brani dell'antico Testamento,
il bancario dà un'occhiata agli investimenti annui
i babbi natale dell'Esercito della Salvezza chiedono soldi per i poveri
delusione della democrazia
le cascamorterie della politica estera fasulla
le feste sono arrivate e noi siamo ancora in guerra

Cieli pieni di smog e elezioni già fissate,
l'ìngiustizia colpisce da ogni parte
gente schiena a terra
a cercare qualcuno che ci liberi
un re con dei pugni come Mohammad Ali
le feste sono arrivate e noi siamo ancora in guerra

Una madre sa ciò che è meglio per te
anche se è duro sentirselo dire
tuo padre sa di poter contare su di te
anche se tu non puoi contare su di lui

Cristoforo Colombo lo sapeva
e lo sapevano anche Vasco de Gama e Magellano
il profitto dell'oppressione cresce come mai prima d'ora
tutti osannano il ladro capitalista
e piangono i tuoi morti, e agognano il nostro dolore
le feste sono arrivate e noi siamo ancora in guerra

Le acque dell'uragano flagellano le città del sud
e la gente di colore è lasciata affogare
mentre la Casa Bianca e la protezione civile se ne fregano
le vittime cercano rifugio nell'Astrodome
e la Guardia Nazionale dice "Non andate a casa"
le feste sono arrivate e noi siamo ancora in guerra

I poliziotti rompono i coglioni agli homeless
liti in famiglia, alcool e violenza
le porte della galera si spalancano
un'azienda licenzia un milione di dipendenti
e la fabbrica viene spostata all'estero
le feste sono arrivate e noi siamo ancora in guerra

Una madre sa ciò che è meglio per te
anche se è duro sentirselo dire
tuo padre sa di poter contare su di te
anche se tu non puoi contare su di lui

Gesù versa un'altra lacrima
in un mare di duemila anni
nella vigilia di un nuovo anno ancora
lacrime di gioia, decisioni penose
e domani brindisi alla salute e al benessere
le feste sono arrivate e noi siamo ancora in guerra

Guerre di religione e dominio
commercio mondiale e globalizzazione
s'impenna il prezzo del petrolio
chiese solitarie stracolme di peccatori,
di non credenti e di neoconvertiti
le feste sono arrivate e noi siamo ancora in guerra

Di' una preghiera per i meno fortunati,
per prigionieri e soldati di cui non sai nulla
cerca di capire per che cosa stanno combattendo
di' una preghiera per i tuoi nemici
di' una preghiera per le vittime e per le loro famiglie
le feste sono arrivate e noi siamo ancora in guerra

Sì, le feste sono arrivate e noi siamo ancora in guerra.

10/9/2007 - 22:54



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org