Lingua   

Nonna, nonnarella

Gerardo Attanasio


Ti può interessare anche...

Canzone per Giulio
(Gerardo Attanasio)
Kumbaya, my love
(Gerardo Attanasio)


Gerardo Attanasio


Ninna nanna rock dal sapore popolare in cui gli strumenti della tradizione si scontrano con sintetizzatori, batteria e chitarra elettrica mettendo in luce lo strappo irrimediabile fra due mondi: quello tecnologico e quello contadino.
Nonna, nonna, nonnarella,
il lupo si mangiò l’agnello.
Agnellino disperato,
il torrente s’è macchiato.
Sonno, sonno che non vieni
va’ a cavallo e non a piedi,
torna in un giardino d’oro,
porta pace al mio tesoro.

‘A legna verde nun dà fuoco
e trica ‘a lampa a s’appiccià,
s’addorme ninno poco a poco:
Nonna, la nonna, la nonna fa.

Scende buio sulle case,
cresce l’ombra delle rose,
gira intorno avanti e indietro,
schiaccia il muso contro il vetro.
Nonna, nonna, nonnarella,
metti pace dov’è guerra,
benedici latte e miele,
non lasciarlo mai cadere.

Nennì l’aulivo struscia ’a fronna
e ‘ratta ‘a porta pe’ trasì,
‘o mare ‘ncasa ‘ncoppa ‘a sponna
l’onna ca canta pe’ t’addurmì.

Mondo mondo malandrino,
non guastare il mio bambino:
lo accompagni buona sorte se le strade vanno storte.
Non ha niente, niente avrà;
questo figlio crescerà.
Crescerà in un giorno solo,
un istante e sarà uomo.

‘O ssaie chi chiagne resta ‘nfuso
e ce vo sole pe’ l’asciuttà,
‘o surecillo dint’ ‘o pertuso
gira la coda, s’adda accuvà;
fino a che o munno te chiammarrà
Nonna, la nonna, la nonna fa.

Nonna, nonna, nonnarella,
Metti pace dov’è guerra.
Nonna, nonna, nonnarella.

inviata da leo - 11/12/2019 - 15:05



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org