Lingua   

Horea

Le Canzoni di Leporello
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Il confino
(Herbert Pagani)
Andiamo Avanti
(Le Canzoni di Leporello)
Brasile
(Andrea Parodi)


leporello


Horea è uno dei tre brani scritti e musicati dai ragazzi dell'Istituto Penale Minorile di Bologna.
Horea, horea, wra le bhar
Horea, horea, devi aspettar

Vedo una barca in mezzo al mare,
soffia il vento per farla viaggiare.
Fuori rotta, dove si va,
all’orizzonte la libertà.

La mia famiglia, tutti gli amici, che meraviglia, tutti felici.

Horea, horea, wra le bhar.
Horea, horea, devi aspettar

Vedo una nuvola a ciel sereno,
da dove arriva e chissà dove andrà.
Vola leggera, non come noi,
tutti i confini lei supererà.

La mia famiglia, tutti gli amici, che meraviglia, tutti felici.

Horea, horea, wra le bhar.
Horea, horea, devi aspettar

Vedo una luce in quella casa,
penso al mio tempo fuori di qua.
Trema la voce se chiedo scusa
Vorrei tornare nella mia città.

La mia famiglia, tutti gli amici, che meraviglia, tutti felici.

Horea, horea, wra le bhar.
Horea, horea, devi aspettar

Vedo la notte di luna piena,
cerco una stella che sorriderà.
Puoi aspettarmi, vale la pena,
sono a due passi dalla libertà.

La mia famiglia, tutti gli amici, che meraviglia, tutti felici.

Horea, horea, wra le bhar.
Horea, horea, devi aspettar

inviata da adriana - 18/3/2018 - 11:45



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org