Lingua   

Ghosts of Dachau

The Style Council
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Kartoszki
(Aleksander Kulisiewicz)
Ne valeva la pena
(Andrea Sigona)
The Eton Rifles
(The Jam)


(1985)

Nel disco intitolato “Our Favourite Shop”‎

Our Favourite Shop

Avete completamente dimenticato questo gran gruppo! Cominciamo a colmare la lacuna?
I close my eyes I reach out my hand and there you are
Beautiful in scabs caressing my scalp
Under the mounts of the gun towers
The crab lice bite the typhoid smells and I still here
Handsome in rags a trouserless man
Waiting helpless for dignity
Come to me, angel
Don't go to the showers, beg, steal or borrow
Now there's nothing left to take except eternity

I shout your name I kick out in dreams and here we are
The searchlight beams the siren squeals
And hopeless shuffle to certainty
And who will come to flower our graves with us still here
Covered with dust, remembered by few but forgotten by the majority
Stay with me, angel
Don't get lost in history
Don't let all we suffered
Lose its meaning in the dark that we call memory

inviata da Renato Stecca - 6/2/2007 - 02:12



Lingua: Italiano

La traduzione è di Paolo Caredda, presa da un libro dell'Arcana editrice sul gruppo degli Style Council
FANTASMI DI DACHAU

Chiudo gli occhi allungo una mano e riesco a toccarti
Bellissima nonostante le piaghe mi accarezzi il cranio
Sotto i bastioni delle torrette
I pidocchi mi mordono, puzzo di tifo eppure sono ancora qua
Un rubacuori coperto di stracci, un uomo senza calzoni
Che attende invano che gli rendano la dignità
Angelo, vieni qua
Non andare nelle docce, per nessuna ragione al mondo
Non ci è rimasto altro che l'eternità

Urlo il tuo nome tiro calci nel sonno, ci siamo finalmente
Il riflettore ci abbaglia, la sirena strilla
Mentre strascichiamo i piedi verso un destino certo
Chi verrà mai a coprire di fiori le nostre tombe, noi siamo ancora qua
Coperti di polvere, ricordati da alcuni ma dimenticati dai più
Rimani con me, angelo
Non smarrirti nella storia
Quanto abbiamo sofferto: non dimentichiamone il senso
Nella nebbia oscura dei ricordi

inviata da Renato Stecca - 6/2/2007 - 02:19



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org