Lingua   

La memoria

Alfonso De Pietro
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Lunga è la notte
(Peppino Impastato)
Liberazione
(Alfonso De Pietro)
Naufragio
(Kay McCarthy)


2015
Di notte in giorno
Di notte in giorno

Per questi primi vent'anni di "un cammino coerente che ha avuto la sana follia di anteporre al realismo del meno il desiderio del più", come ha scritto don LUIGI CIOTTI.
VENTI LIBERI di verità e giustizia nella realtà di un sogno: camminare sulla strada tracciata da chi ha sacrificato il bene più prezioso, la propria vita, per difendere diritti e dignità.
Questa canzone, questo video, vogliono essere un modo di augurare, al NOI che vince, tante conquiste ancora, continuando a vivere la Memoria come promessa da mantenere.

Affinché questi Venti Liberi di Primavera profumino di aria nuova e soffino nelle nostre coscienze. Per continuare a camminare insieme...

Musica: Alfonso De Pietro
Testo: Carmelo Calabrò e Alfonso De Pietro
Non basta ricordare per non dimenticare
serve qualcosa in più che non so spiegare
Si preferisce non parlare di quello ch’è passato
così si smette poco a poco di raccontare
È come spolverare un armadio che i tarli hanno già divorato
come annaffiare un fiore da tempo ormai appassito

La Memoria non è un contenitore
non si accende o spegne come un interruttore
La Memoria è l’occhio con cui vede il cuore
La Memoria è un passaggio è la porta tra passato e futuro la ragione dell’oggi, è il senso profondo di quello che siamo

Non basta celebrare per non dimenticare
serve qualcosa in più che vorrei sapere
Sentire sulla pelle, nella propria carne
quei colpi contro chi non volle mai accettare

La Memoria non è un ascensore
che se vuoi puoi chiamare per non far le scale
La Memoria è una montagna dura da scalare
La Memoria è fatica, passione, è la promessa da mantenere la ragione dell’oggi, è il senso profondo di quello che siamo

Non basta scrivere per non cancellare
serve qualcosa in più che vorrei trovare
parole più forti e chiare del clamore silenzi tenaci quando occorre rinunciare a dire se serve a capire
non rimanere zitti se il rischio è tradire

inviata da dq82 - 4/6/2016 - 14:34



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org