Lingua   

Archives of Pain

Manic Street Preachers
Lingua: Inglese


Ti può interessare anche...

Imperial Bodybags
(Manic Street Preachers)
Of Walking Abortion
(Manic Street Preachers)
Les corbeaux
(Gribouille)


[1994]
Parole di Richey Edwards e Nicky Wire
Musica di James Dean Bradfield and Sean Moore
Nell’album intitolato “The Holy Bible”

The Holy Bible

Una canzone controversa, solo apparentemente un’invocazione del ritorno ad una giustizia ottocentesca e all’applicazione della pena di morte. Si tratta in realtà della prosecuzione del discorso di Of Walking Abortion sul totalitarismo, sul suo essere possibile solo grazie al sostegno delle masse, sulla fascinazione del male che non è presente solo nei potenti ma anche nell’uomo comune.
Infatti il lungo elenco di killer seriali, contro i quali è diretta la furia di Richey Edwards, include personaggi politici molto noti (Boris Yeltsin, i neonazisti Vladimir Zhirinovsky e Jean-Marie Le Pen, il leader dei paramilitari segregazionisti sudafricani Eugene Terre’Blanche, sanguinari dittatori come l’ugandese Idi Amin ed il serbo Slobodan Milosevic) accanto ad efferati criminali comuni, assassini e stupratori psicopatici… L’unica differenza è probabilmente quella che Charlie Chaplin faceva dire al suo “Monsieur Verdoux” (1947, film scritto da Orson Welles e diretto dallo stesso Chaplin), profittatore ed assassino di inermi vedovelle, mentre viene condotto al patibolo: “Un omicidio è delinquenza, un milione è eroismo. Il numero legalizza, mio caro amico.”



Secondo l’analisi del brano presente su Manic Street Preachers: A Critical Discography l’ispirazione venne ad Edwards dalla lettura di “Surveiller et punir: Naissance de la prison” (1975) dello storico e filosofo francese Michel Foucault, nonché dalla passione per la serie a fumetti “Judge Dredd”, dove in un futuro distopico una violentissima società è governata da poliziotti ipertecnologici e super armati che hanno arbitrio assoluto, di vita e di morte, perché hanno avocato a sé tutti i poteri che dovrebbero essere naturalmente separati e bilanciati…

Richey Edwards dopo uno dei suoi atti di autolesionismo.
Richey Edwards dopo uno dei suoi atti di autolesionismo.


Certamente poi il pessimismo e la rabbia che prorompono dai versi avevano a che vedere con lo stato di salute mentale di Richey Edwards, affetto da gravi problemi di depressione e di etilismo che nel periodo di “The Holy Bible” sfociarono in atti di autolesionismo (prodottisi anche sul palco durante alcuni concerti) talmente gravi da rendere necessari frequenti ricoveri.

Il 1 febbraio del 1995, mentre la band si apprestava a rientrare in studio per cominciare a registrare le canzoni poi incluse in “Everything Must Go”, Richey Edwards scomparve nel nulla, senza mai più dare notizie di sé. Forse si suicidò ma il suo corpo non fu mai ritrovato. E’ stato dichiarato ufficialmente morto nel 2008.
I wonder who you think you are
You damn well think you're God or something
God give life, God taketh it away, not you
I think you are the Devil itself

If hospitals cure
Then prisons must bring their pain
Don't be ashamed to slaughter
The center of humanity is cruelty

But there is never redemption
Any fool can regret yesterday
Nail it to the House of Lords
You will be buried in the same box as a killer
As a killer, as a killer

A drained white body hangs from the gallows
Is more righteous than Hindley's crotchet lectures
Pain not penance, forget martyrs, remember victims
The weak die young and right now we crouch to make them strong

Kill Yeltsin, who's saying?
Zhirinovsky, Le Pen
Hindley and Brady, Ireland, Allit, Sutcliffe
Dahmer, Nielson, Yoshinori Ueda
Blanche and Pickles, Amin, Milosovic

Give them respect they deserve
Give them the respect they deserve
Give them the respect they deserve
Give them the respect they deserve

Execution needed
A bloody vessel for your peace
If man makes death then death makes man
Tear the torso with horses and chains

Killers view themselves like they view the world
They pick at the holes
Not punish less, rise the pain
Sterilize rapists, all I preach is extinction

Kill Yeltsin, who's saying?
Zhirinovsky, Le Pen
Hindley and Brady, Ireland, Allit, Sutcliffe
Dahmer, Nielson, Yoshinori Ueda
Blanche and Pickles, Amin, Milosovic

Give them respect they deserve
Give them the respect they deserve
Give them the respect they deserve
Give them the respect they D E S E R V E

inviata da Bernart Bartleby - 24/11/2015 - 15:38



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org