Lingua   

No alla guerra

Massimo Trotta
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Un testo strano
(Massimo Trotta)


no comment
Soluzioni forzate creano risentimenti e rabbia,
soluzioni imposte creano risentimenti e conflitti.
Una guerra non può mai creare una vera pace.
In una guerra ci sono solo sconfitti, non c’è nessun vincitore
perché viene affossata la coscienza umana.

Una donna di coscienza e un uomo di coscienza
non vogliono la guerra, dicono no alla guerra.
Ma perché abbiamo messo ai governi coscienze non così evolute?
Se le abbiamo messe, possiamo anche toglierle,
non lasciamo che le persone che vogliono la guerra ci rappresentino,
Le accettiamo a pranzo e a cena, ma non le vogliamo a governarci.
Una guerra inasprisce le persone e non potrà mai essere una buona soluzione.

Nessuno mai combatte l’amore.
Se porgiamo una mano a quella gente
riceveremo dei sorrisi.
Palestinesi e indiani, ebrei ed egiziani, una famiglia nel mondo
Cinesi e coreani, europei ed africani, una famiglia nel mondo
Australiani e giapponesi, lapponi ed eschimesi, una famiglia nel mondo
Islandesi ed albanesi, hawaiani e magrebini, una famiglia nel mondo
Pigmei e americani, malgasci e tailandesi, una famiglia nel mondo
Curdi ed iracheni, turchi ed iraniani, una famiglia nel mondo
Asiatici ed isolani e tutti sulle terre, una famiglia nel mondo

L’unica soluzione per la vera evoluzione e la pace nel mondo
è innalzare la coscienza e prendere la decisione per la pace nel mondo.
Nessuno mai combatte l’amore.
Se proviamo ad abbracciare quella gente
avremo dei sorrisi.
Governanti, non ci siamo!
Con la guerra abbiamo solo distruzione e non può essere la soluzione.

Se aggiorniamo i valori gettando via le opinioni che non ci servono
e che sono inutili alla pace e alla cooperazione,
tutte le culture di questa terra, aggiornate e rivedute

inviata da i.fermentivivi - 17/11/2006 - 11:37



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org