Lingua   

Άνθρωπε αγάπα

Kostas Tournas / Κώστας Τουρνάς

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Questi sbirri chiedon scusa
(Gian Piero Testa)
Zegarmistrz światła
(Tadeusz Woźniak)


POLL - 1971
Στίχοι: Κώστας Τουρνάς
Μουσική: Κώστας Τουρνάς

POLL
Αν θες τραγούδια όμορφα ν’ ακούσεις, ήλιε μου
την καρδιά μου ν’ ανοίξεις
Αν θες λουλούδι γύρω σου ν’ ανθίσει,
το θυμό άσ’ τον όλο να σβήσει

Άνθρωπε αγάπα, τη φωτιά σταμάτα
και τη δύναμή σου δώσ’ την στο φιλί σου

Μια πεταλούδα αν θες να φτερουγίσει,
μια ψυχή άνοιξε το κλουβί της
Μια αργή ανάσα αν θες να ζωντανέψει,
φίλε μου δώσ’ της απ’ την πνοή σου

Άνθρωπε αγάπα, τη φωτιά σταμάτα
και τη δύναμή σου δώσ’ την στο φιλί σου

Τους φίλους σου αν θες να συναντήσεις,
άνθρωπε μόνος σαν περπατήσεις
Κι αν συμβουλή σε κάποιον θα ζητήσεις,
φίλε μου μη σ’ απάντηση δώσεις

Άνθρωπε αγάπα, τη φωτιά σταμάτα
και τη δύναμή σου δώσ’ την στο φιλί σου

inviata da Stanislava - 18/11/2013 - 11:27



Lingua: Italiano

Versione italiana di Gian Piero Testa
DEVI AMARE

Se vuoi ascoltare belle canzoni, sole mio
devi aprire il mio cuore
Se vuoi che intorno a te nasca un fiore
lascia che l'ira del tutto si dilegui

Uomo devi amare, spegni l'incendio
e al tuo bacio dona le forze tue

Se vuoi che voli una farfalla,
un'anima, apri la sua gabbia
Se vuoi che riviva un respiro stanco
donagli, amico, il soffio del tuo

Uomo devi amare, spegni l'incendio
e al tuo bacio dona le forze tue

Se vuoi incontrarti coi tuoi amici
mentre marci solitario, uomo
e se da qualcuno cerchi un consiglio
amico mio risposta non ti dare

Uomo devi amare, spegni l'incendio
e al tuo bacio dona le forze tue

inviata da Gian Piero Testa - 19/11/2013 - 10:05


Grazie Gian Piero per la traduzione. A dir la verità, segretamente speravo che o tu o Riccardo aveste voglia di apprestarvi a questo compito.. Io, pur capendo in grandi linee il senso, avrei avuto delle difficoltà e non mi sarebbe mai riuscito così bene. Sto facendo una lenta immersione in questa bellissima lingua, ed è un'avventura paragonabile a un viaggio di scoperta in tutto e per tutto, la cui meta è semplicemente il viaggio stesso - le emozioni che ci si incontrano, i nuovi orizzonti che si aprono. Scusa se ti racconto queste cose ma forse capisci quello che voglio dire. Ho letto - e ammirato - molte delle tue traduzioni e commenti su questo sito e se non ti ho mai scritto era per il semplice motivo che ogni mio commento mi sembrava superfluo. Colgo ora l'occasione per farti i miei sinceri complimenti per quello che stai facendo. Un caro saluto.

Stanislava - 19/11/2013 - 22:43


Ti ringrazio di cuore, Stanislava. Con questa canzone hai iniettato un po' di peace and love in questo sito, dove Riccardo e io incliniamo più volentieri all'aspro e al sulfureo: ma che farci? Aspra è sulfurea è la vicenda dei Greci, dal primo giorno dell'indipendenza a queste stesse ore. Anche Kostas Tournas, per scrivere questa canzone, dovette dimenticare la realtà degli anni in cui la scrisse: quelli della dittatura dei colonnelli. Insisti nei tuoi tentativi: scoprirai un mondo vasto e profondo e una lingua meravigliosa. Mi immagino e spero che tu sia giovane e abbia tutto il tempo di raccogliere il nostro testimone. Cordialmente, Piero.

Gian Piero Testa - 19/11/2013 - 23:30



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org