Lingua   

Soldati!

Arpia
Lingua: Italiano



Racconto d'Inverno 2008
racconto d'inverno
Crimine e orgoglio
marcia senza pena
nostra signora
e’ la morte nera

«Strisciamo» dice «senza voltarci»
«Se parli» dico «siamo fottuti»
Un occhio ancora ai due impiccati
Correndo ciechi cadendo muti

Torna al mio cerchio torna al mio soffio
La neve candida scende e riverbera
Nel cielo sordido a forti raffiche
Io ti accoglierò io ti salverò

inviata da DonQuijote82 - 31/8/2012 - 12:33



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org