Lingua   

Nella mia terra non c'è il mare

Salvatore Azzaro
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Non c'è il mare
(Salvatore Azzaro)
Perché Giovanni l'Amava
(Salvatore Azzaro)


NOTA DELL'AUTORE.
Un pensiero agli immigrati di oggi che cercano ospitalità nella nostra terra, un pensiero agli emigranti di ieri che cercavano ospitalità in un altra terra.
Un grazie di cuore a tutte le persone di buona volontà che danno aiuto ai nostri Cari Fratelli bisognosi.
Nella mia terra non c'è il mare
solo miseria guerra e fame
oltre questo mare devo arrivare
su questa carretta in balia del mare
anche ammassato come un animale
con il mio corpo e il mio sangue ti potrò pagare
vai scafista non ti fermare
questo Mar d'Africa devo attraversare
la terra sicula piena di sole voglio abbracciare
non ho più niente dietro le onde
taglia le onde e le mie pene
lacrime amare solcano il viso
l'acqua salata schiaffeggia il mio viso
non vedo terra oltre il mare
non vedo luce in questo mare
perché scafista ti vuoi fermare
tintinnio di manette ad aspettare
nella mia terra non c'è il mare
la nuova America voglio trovare
ti prego no non buttarmi in mare
è freddo e buio questo mare
quanta miseria in fondo al mare
quanta ingiustizia in fondo al mare
non c'è più sole in questo mare
non c'è amore in questo mare
nella mia terra non c'è il mare
nella mia terra no non c'è il mare.

inviata da Salvatore Azzaro - 9/1/2012 - 04:09



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org