Lingua   

Nassiriya

Teppisti dei Sogni
Lingua: Italiano

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

La ballata di Nassiriya
(Rino Piccione)


(S. Romano – G. La Marca)

È Nassiriya il brano più scaricato dal web!!

Il brano che I Teppisti dei Sogni ha dedicato all’Esercito Italiano, Militari e Arma dei Carabinieri dal titolo “Nassiriya”, in ricordo dei caduti italiani nel conflitto iracheno di Nassiriya, è il brano più scaricato dal web.

Il brano è nato grazie alla collaborazione con lo scrittore nonché illustre poeta siciliano Girolamo La Marca, da una rielaborazione di una poesia tratta dal suo libro: "Ci son silenzi che..."...
Ci son silenzi che valgon più delle parole,
occhi che piangono pieni di dolore.
Ci son preghiere dette senza un’altare,
madri che piangono e non sanno più che fare

Questo dolore che mi brucia dentro,
non servirà a placare il mio tormento.
E per la pace, il tuo coinvolgimento,
hai perso la tua vita volata via col vento.

Nassiriya... terra di dolore...
Una mano sopra il petto, una bandiera tricolore
Nassiriya… terra di dolore...
Una mano sopra il petto, una bandiera tricolore…
e... cadono i fiori, cadono i fiori

Ci sono fiori che durano nel tempo,
altri che muoiono spazzati via dal vento.
Ci son poeti, che scrivono parole,
camminano sui sogni e parlano d’amore.

Nassiriya... terra di dolore...
Ogni giorno che passa quanta gente soffre e muore
Nassiriya... terra di dolore...
Una mano sopra il petto, una bandiera tricolore…
...e... cadono i fiori, cadono i fiori

Nassiriya...
Vedo ancora i sogni frantumati
e ragazzi in mezzo ai fiori

inviata da Salvo - 4/5/2006 - 20:09


Come sempre, accogliamo con piacere questo contributo e ringraziamo Salvo. Ci sembra però doveroso ricordare che nell'ultima guerra sono morti, secondo Iraq Body Count più di 30000 civili, ed è triste che la tragedia della guerra in Iraq sia al centro della nostra attenzione solo quando muoiono dei militari italiani.

Che, ricordiamolo ancora una volta, non sono stati mandati a morire "per la pace", tutt'altro. Rimando a questo commento di Riccardo.

Lorenzo Masetti - 4/5/2006 - 20:37


Più che una canzone contro la guerra a me pare un inno patriottico.

Lorenzo - 4/5/2006 - 23:33


"E per la pace, il tuo coinvolgimento..."
Ma quale missione di pace! in un video di rainews24 un militare italiano incita un suo compagno ad uccidere un iracheno, urlandogli "annichiliscilo!". Se questa è la pace, beh, forse abbiamo fatto un po' di confusione... Come inno patriottico preferisco "Viva l'Italia" di De Gregori...

E come non essere d'accordo con quanto hai scritto, Davide? Ma è principio assoluto del nostro sito non rifiutare i testi contribuiti, stabilendo però delle discussioni assai chiare. Saluti! [RV]

Davide - 18/5/2006 - 22:19


Eppure questi nostri compatrioti bisogna compatirli sono pedine di un gioco piu' grande di loro !

Willy - 11/8/2006 - 19:16


Non credo nella pace senza Dio.
Essere senza Dio significa infrangere le Sue Leggi.
Ho imparato che quando suona una chitarra muoiono tanti bambini con il sesso libero ideologico. In Italia vi sono più di 400 aborti al giorno: una strage di innocenti.
La Chiesa e Dio condannano tale indifferenza; possiamo dire che tutto questo è le sue conseguenze.
La vera pace nasce se si fa pace prima con Dio.
(Armando)

Per me faresti meglio a farti qualche bella & sana trombata, e vedresti che tu staresti anche più in pace. Il che non esclude ovviamente il credere in Dio, va da sé. Take it easy, my brother! [RV]

10/10/2009 - 12:18


bellissima canzone, dove posso trovare la base? Grazie

silvia - 14/7/2010 - 21:45



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org