Lingua   

Io preferisco l'Ovest

Alberto Fortis
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Indians
(Anthrax)
Cina
(Alberto Fortis)
L'Uomo Grande
(Alberto Fortis)


1994
Dentro il giardino
giardino
Io preferisco l'Ovest
lo preferisco all'Est
guardando verso l'ovest si apre il cielo al mare
perché se il sole cade ti invita un po' a cercare
se è nato non ha niente da insegnare

Ti prego non parlare la nostra lingua è il cuore
correndo verso l'ovest potremmo rivedere
gli indiani ancora vivi le loro penne bianche
la nuvola montata verso il cielo, verso il cielo
la freccia e la pistola si incontrano nell'aria
le pelli rosse e bianche si mescolano ancora
e il viso si colora di pallido arancione
col sangue ormai sbiadito della vita.

Là troverai tutto il tuo amore
troverai quello che sei
punterai dritto nel cuore troverai per sempre lei

Le sciabole incrociate sopra in cappello azzurro
la carovana bianca la donna abbandonata
e i panni ancora lenti dal vento che li muove
il legno senza freno e il dio che muore

Là troverai tutto il tuo amore
troverai quello che sei
punterai dritto nel cuore troverai per sempre lei

Credevo di essere pronto e invece non ci sono
così tesoro mio potrai colpirmi ancora
potrai ferirmi il cuore di verità infinita
col legno bene immerso nella vita

Io preferisco l'ovest
Io preferisco l'ovest
Io preferisco l'ovest

inviata da DonQuijote82 - 28/2/2011 - 18:47



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org