Lingua   

Violet

Neodea
Lingua: Italiano



Il mio nome è … Kabir
Ma qui tutti sanno che sono VIOLET
Otto anni ed occhi tetri
Che sembrano infiniti, sì… per l’eventualità
momenti intrisi di attimi

Io sarò un fucile carico Contro chi..
Per un potere subdolo oltraggia un Dio
E in me, vedrà il suo inferno

Dentro al mio destino
Gli innocenti giochi no.. non esistono
La mia dolce voce
In questo vento caldo… si disperderà
momenti intrisi di attimi

Io sarò un fucile carico Contro chi..
Per un potere subdolo oltraggia un Dio
E in me, vedrà il suo inferno

Piume..
E polvere

Fiuto
.. quell’essere

mentre tu sei merda al mio cospetto
tu che hai ucciso nel mio letto
tu che opprimi la mia mente
tu che adesso.. starai con me in eterno

inviata da DonQuijote82 - 27/7/2010 - 15:27



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org